Consigli Fantacalcio 33a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 33a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la 33a giornata di campionato

Commenta per primo!

La redazione di Fantamagazine, per ogni turno di campionato, vi propone consigliati, sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle nostre schede squadra (che potete trovare QUI). In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono consigliati al Fantacalcio per la 33a giornata della serie A.

CONSIGLI FANTACALCIO 33a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE FANTAMAGAZINE

Seguiteci inoltre nel nostro canale Telegram! Scaricate l’app gratuita dallo store e iscrivetevi al nostro canale (questo il link, cliccate direttamente da cellulare -> https://telegram.me/fantamagazine). Riceverete gli indisponibili, le ultime news, i voti, i consigli direttamente sul vostro smartphone. Gratis! È un’esclusiva Fantamagazine per voi.

ATALANTA – BOLOGNA

I tempi sono maturi per un’inzuccata vincente. Non dovesse succedere la probabilità di un buon voto per Toloi è molto alta. E’ una possibile sorpresa con paracadute, what else? Accantonato senza alcun motivo – l’unico reale motivo potrebbe essere il non-riscatto a 5 milioni a fine stagione – ecco che torna titolare Viviani , in un momento in cui il Bologna è in piena emergenza. In una trasferta così ostica, le migliori occasioni arriveranno dai suoi piedi o magari da una punizione al limite. Chissà. Sperando sempre che qualcuno concretizzi i suoi piazzati.

FIORENTINA – INTER

Male contro l’Empoli, per Bernardeschi si parla di rinnovo che potrebbe arrivare dopo una prestazione maiuscola contro una big, difficile da tenere fuori. Possibile sorpresa abitudinaria per la Fiorentina è Tello, poco continuo nei 90 minuti, qualche errore di troppo ma con il bonus sempre a portata di mano. Perisic è sempre uno dei migliori, sempre carente davanti la porta; ma prima o poi la doppia cifra arriverà.

SASSUOLO – NAPOLI

A dirla tutta tecnicamente Ragusa non è un gran giocatore, forse non vale neanche la categoria, ma ha una caratteristica principale: attaccare la profondità, e la sa sfruttare bene. Paradossalmente ha più possibilità di portare lui un bonus pesante che non Berardi, in quanto lui non gioca per gli altri, ma sono gli altri che giocano per lui. Se il Napoli gli concede dello spazio in cui i compagni di squadra possono lanciarlo, può fare male. Forma fisica straripante, tenacia, corsa e abnegazione ultimamente sono unite anche a una buona fase propositiva. Nelle ultime due gare Allan ha portato due bonus, chi lo ha si può fidare di lui, come quarto slot del vostro centrocampo potrebbe trovare lo spazio adeguato per rivelarsi ancora una volta una carta vincente. A chi redige la scheda il croato Strinic è sempre piaciuto molto, ordinato, propositivo, attento. Si è giocato la sua possibilità alla grande e il mister lo ha, doverosamente, confermato ai danni di un Ghoulam sempre più lontano da Napoli e sempre molto lacunoso in fase difensiva. E’ arrivata l’ora di un +1!!

UDINESE – CAGLIARI

Dopo non essere riusciti a prevedere il suo gol contro la Sampdoria ci riproviamo. Contro il Cagliari Danilo ha segnato due gol in nove incontri, tutti e due segnati in casa. Stavolta sarà la volta buona? Thereau è in quel momento della stagione in cui è irritante vederlo giocare, lezioso e privo di grinta. Ma troppo importante per la squadra, e Delneri lo sa bene, gli basta un buon pallone per gonfiare la rete. Joao Pedro nel 4-3-1-2 può far bene, con Farias accanto soprattutto, anche se contro il Chievo ha dimostrato di saper colpire anche senza il connazionale. La sua prestazione dipenderà da quella di tutta la squadra, per cui non è detto che si ripeta; tuttavia è sempre a rischio sia di insufficienza sia di bonus, per cui tenetene contro quando decidete se schierarlo. Salamon ha offerto una grande prestazione contro il Chievo, ed è spesso pericoloso sui piazzati. Non è detto che giochi né che si ripeta, però il ragazzo vale e qualche opportunità in più la meriterebbe.

SAMPDORIA – CROTONE

Questa è una di quelle partite in cui le pecche in fase difensiva di Bereszynski possono essere oscurate da un contributo importante in quella offensiva. Ormai lo sapete a memoria, Stoian è il più tecnico della squadra, capace di saltare l’uomo e provare giocate difficili. Se le vostre alternative non sono delle migliori, va schierato. Può illuminare da un momento all’altro.

LAZIO – PALERMO

Lukaku potrebbe trovare spazio dal primo minuto, quando chiamato in causa non ha mai sfigurato, anzi. Le sgroppate sulla fascia potrebbero addirittura portarlo in zona bonus: se lo avete in rosa, un pensierino su di lui fatelo! Nestorovski è da premiare solo per il costante impegno profuso anche se ormai non riesce più a vedere la porta. Ottimo solo come copertura in panca.

CHIEVO – TORINO

Ecco che dal cilindro questo oggi usciamo il togolese Gapké. Ovviamente deve essere listato centrocampista, fosse attaccante l’ IA scende a 2. La sua velocità e imprevedibilità ci fanno pensare che possa far bene questa domenica, la difesa del Toro dietro balla parecchio e se attaccata va in difficoltà. E allora proviamo a schierarlo, dovrebbe anche giocare buona parte della partita, come nelle classiche partite, se non ora quando. Boye se parte come sembra titolare può far male.

MILAN – EMPOLI

Per Bacca il derby è stato un disastro. L’occasione di riscattarsi con l’Empoli però è ghiotta, e qualora dovesse essere impiegato dal primo minuto, ci sono buone possibilità di vederlo in gol. Da sottolineare però il fatto che, qualora dovesse restare ancora a secco, il voto che riceverebbe potrebbe essere particolarmente basso, più tendente al 4 che al 5, visto lo scarso apporto che fornisce a supporto dei compagni. Gianluca Lapadula la grinta la mette sempre, lotta con le unghie e con i denti e si presta spesso a ripiegare in fase di copertura, e questo suo lavoro viene premiato dai pagellisti ed apprezzato dai compagni. Un anti-Bacca, insomma, che però non viene visto molto da Montella, e questo ha influito parecchio sul suo impiego stagionale, ma che in questa partita ha tutte le carte in regola per far bene. Ccon una difesa non perfetta è possibile che a decidere la partita possa essere un inserimento offensivo di uno dei centrocampisti rossoneri. Pasalic e Mati Fernandez hanno entrambi dimostrato di essere molto bravi in questo e sono già stati premiati con il gol. Se li avete in rosa potete schierarli senza troppe controindicazioni, ma attenzione perchè non è detto che vengano impiegati tutti e due dal primo minuto. L’indice rimane un 2/5 perchè la difesa va verificata e una rondine non fa primavera, ma le chances di un risultato passano da Skorupski e dalle sue parate. Anche a Firenze un paio di interventi importanti ma impressiona la sicurezza con cui gestisce l’ordinaria amministrazione, soprattutto le uscite sui calci d’angolo. Scommessa da cuori impavidi ma il buon Beppe Bellusci è un giocatore da “streak”, ossia inanella 4-5 buone prestazioni e a seguire altrettante orribili. Bacca (o Lapadula) è sempre lì pronto a colpire, ma siamo fiduciosi su di lui in questo match.

JUVENTUS – GENOA

Altra prova di grande intelligenza tattica e sostanza in champions per Khedira, giocatore fondamentale nell’economia della squadra e in un buono stato di forma. Ormai sappiamo che ha il vizio dell’inserimento, chissà che non riesca a trovare domenica quello vincente. Altra grandissima partita a Barcellona, in cui ha dimostrato di essere in grandissima forma. Nel nuovo ruolo Mandzukic gioca più lontano dalla porta e ha meno occasioni nitide, ma per tutto il lavoro che fa il gol sarebbe la giusta ricompensa. Il ragazzo si è sbloccato, e questo è un dato di fatto. Contro la difesa imperforabile della juve, capace di sterilizzare il trio Catalano, il piccolo Cholito Simeone sa di non avere niente da perdere. Proprio per questo motivo chissà che le motivazioni non abbiano la meglio. Mica che si debba fare punti, ma magari ci scappa il goal della bandiera. Da schierare solo se siete dei temerari e se non avete proprio null’altro.

PESCARA – ROMA

Caprari all’andata è riuscito a pungere ed è di scuola Roma, di conseguenza, a livello di motivazioni, dovrebbe esserci, come anche da lui stesso rimarcato in settimana. Può riuscire a sfruttare gli spazi che la difesa giallorossa concede ma, per lui, trattasi sempre di una questione mentale. Se concentrato, non c’è Manolas che tenga. In caso contrario, il rischio flop è dietro l’angolo. Obiettivo doppia cifra: proviamoci! Peccato per una condizione fisica davvero precaria, altrimenti il campionato del giocatore francese Bahebeck (e magari del Pescara stesso) sarebbe stato molto differente. In settimana comunque si è allenato regolarmente con il gruppo, per cui da questo punto di vista le indicazioni sono confortanti. Come sappiamo, l’ex PSG ha nel repertorio le armi per far male contro chiunque, anche contro i giallorossi. Un gol lo si può fare e, nel caso, molto probabile ci possa essere il suo zampino. O Rudiger o Fazio, i centrali del Pescara non sono perfetti in marcatura perciò noi li metteremmo entrambi pensando soprattutto al bonus. Ormai è una specie di rassegnazione: meriterebbe più spazio, ma decide il mister. Speriamo che Totti possa entrare prima degli ultimi 10 minuti. In ogni caso chi ce l’ha e se la sente di rischiare, con copertura, lo metta.


Se questo articolo vi è piaciuto, vi forniamo altri articoli sui consigli fantacalcio 33a giornata

Vedi anche -> Sconsigliati 33a giornata 

Vedi anche -> Consigliati 33a giornata

Vedi anche -> Live ultime dai campi 33a giornata

Vedi anche -> Riepilogo indici di schierabilità 33a giornata

Vedi anche -> Analisi Arbitri 33a giornata: probabilità rigori e cartellini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy