Fantacalcio Serie A: quale impatto del fantamercato di riparazione tra gli attaccanti?

Fantacalcio Serie A: quale impatto del fantamercato di riparazione tra gli attaccanti?

A quasi un mese di distanza dalla chiusura del fantamercato di riparazione, analizziamo i colpi maggiormente piazzati.

di Fabio Cancemi
muriel-fiorentina

Il fantamercato di riparazione costituisce un’occasione ghiottissima per i fantallenatori che sperano di puntellare la propria rosa e rimediare, in qualche modo, agli errori commessi nelle aste di inizio anno. Piazzare qualche bel colpo in sede d’asta invernale può permettere di confermare la propria squadra tra le prime della lega o, addirittura, stravolgere l’andamento di una competizione che sembrava ormai mestamente indirizzata. Dopo esserci concentrati su difensori e centrocampisti, vediamo ora insieme gli attaccanti, analizzando quali sono stati i colpi di mercato principalmente realizzati su e giù per lo stivale, che apporto hanno già dato e cosa ci possiamo aspettare da loro per il futuro.


gabbiadini
Manolo Gabbiadini, Sampdoria

Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano”. Così canta Venditti e calza a pennello con il ritorno di Manolo Gabbiadini alla Sampdoria. In terra ligure, l’attaccante aveva già vissuto in passato un periodo felice che lo aveva poi portato a giocarsi le sue chance al San Paolo di Napoli. Per sua ammissione stessa, a Genova Manolo si sente a casa ed è come se non fosse mai andato via. Il suo impatto in blucerchiato è stato tanto buono quanto fantacalcisticamente controverso. Gabbiadini, infatti, è stato fin qui utilizzato da Giampaolo principalmente come arma a gara in corso, risultando spesso decisivo e siglando 2 gol. Tuttavia, molti fantallenatori non hanno beneficiato di questi bonus arrivati in situazioni abbastanza inattese. Attenzione, una volta entrato negli schemi del tecnico doriano, l’attaccante dovrebbe prendersi stabilmente il posto accanto a Quagliarella e ha le potenzialità per regalare un buon numero di bonus, sia come assist che come gol.


muriel-fiorentina
Luis Muriel, Fiorentina

Luis Muriel, vecchia conoscenza della Serie A, è tornato in Italia dopo l’esperienza, per nulla positiva, con la maglia del Siviglia. L’impatto del colombiano in maglia viola è stato devastante tanto da costituire, assieme a Zaniolo, il giocatore più ambito nelle aste di riparazione. Ciò che in pochi si sarebbero aspettati, è l’inedita versione di Muriel in qualità di bomber. Il centravanti viola ha realizzato già 4 reti in sei presenze, oltre ad aver fornito prestazioni di livello. Se dovesse continuare a trovare la via del gol con tale continuità, sarebbe il colpo dell’anno.


petagna
Andrea Petagna, Spal

Nelle aste svoltesi ad agosto, giunti al nome di Andrea Petagna, in molti sono scoppiati quasi a ridere. Del resto, l’attaccante ex Atalanta arrivava ai nastri di partenza con l’etichetta, non proprio entusiasmante, di “quello che non segna mai”. Il neo-attaccante spallino ha risposto, però, con i fatti. Sono 10 i gol realizzati fin qui. Qualcosa di davvero impronosticabile ad inizio anno. Poi, ciliegina sulla torta, Petagna è anche divenuto rigorista della squadra, complici le panchine sempre più frequenti di Antenucci. Ridendo e scherzando, il gigante della Spal, è passato dall’essere il “pacco d’agosto” all’essere il desiderio di tanti fantallenatori a gennaio. Chissà che non continui su questa falsa riga. Le premesse ci sono tutte.


Sanabria genoa
Antonio Sanabria, Genoa

Antonio Sanabria, è un altro giocatore che ha costituito un po’ il colpo ad effetto nelle aste di riparazione. Tutto sommato, arrivava al Genoa con la fama non esattamente da bomber di razza. Eppure, pronti-via, il paraguayano scuola Barça ha iniziato a segnare con regolarità per la gioia dei fantallenatori che hanno puntato su di lui. 3 gol in 5 presenze per il neo-centravanti genoano e le premesse rendono lecito pensare ad un considerevole incremento del suo score.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy