Fantacalcio Serie A: quale impatto del fantamercato di riparazione tra i difensori?

Fantacalcio Serie A: quale impatto del fantamercato di riparazione tra i difensori?

A quasi un mese di distanza dalla chiusura del fantamercato di riparazione, analizziamo i colpi maggiormente piazzati.

di Fabio Cancemi
Operazione modificatore: a chi affidarsi nelle ultime due giornate.

Il fantamercato di riparazione costituisce un’occasione ghiottissima per i fantallenatori che sperano di puntellare la propria rosa e rimediare, in qualche modo, agli errori commessi nelle aste di inizio anno. Piazzare qualche bel colpo in sede d’asta invernale può permettere di confermare la propria squadra tra le prime della lega o, addirittura, stravolgere l’andamento di una competizione che sembrava ormai mestamente indirizzata. Vediamo insieme, partendo dai difensori, quali sono stati i colpi di mercato principalmente realizzati su e giù per lo stivale, che apporto hanno già dato e cosa ci possiamo aspettare da loro per il futuro.


Ola Aina Torino
Ola Aina, Torino

Il terzino nigeriano di proprietà del Chelsea è stato ampiamente snobbato nelle aste estive. La concorrenza di Ansaldi e De silvestri sembrava, effettivamente, un ostacolo insormontabile per un 22enne appena sbarcato in Italia. Tuttavia, Ola Aina è divenuto un elemento fisso nello scacchiere di Mazzarri e ha ricambiato la fiducia del tecnico a suon di buone prestazioni. La prestanza fisica e le grandi doti di corsa lo rendono una validissima alternativa nel 3-5-2 mazzarriano. I fantallenatori si sono accorti di lui nel corso del girone di andata ed è stato, sicuramente, uno dei difensori maggiormente acquistati nel mercato di riparazione. E proprio due giornate fa, Aina ha suggellato l’ottimo campionato finora disputato segnando anche il primo gol in granata. Per lui una FM del 5,93, 1 gol ed 1 assist all’attivo. Bel colpo di mercato e giocatore promettente per il prosieguo della stagione.


Di lorenzo
Giovanni Di Lorenzo, Empoli

Terzino destro particolarmente incline allo svolgimento della fase offensiva, ha avuto un buonissimo impatto con la Serie A. Il passaggio al 3-5-2 operato da mister Iachini ha messo particolarmente in risalto le doti di spinta ed inserimento di Di Lorenzo. Ignorato nelle aste estive, ha attirato le attenzioni di molti fantallenatori grazie all’ottimo avvio di stagione. Il difensore, oltre ad essere titolarissimo, ha fin qui realizzato 2 gol e 2 assist con una FM di 5,83 e la posizione avanzata che occupa in campo fa ben sperare anche per il futuro. Potrà rivelarsi un buon innesto da schierare molto spesso evitando, per ovvie ragioni, gli scontri con le big.


Izzo scala la vetta: a sportellate per la maglia azzurra
Armando Izzo, Torino

Armando Izzo non è una novità nel campionato nostrano. Tuttavia, in alcune leghe è rimasto tra gli svincolati al concludersi delle aste estive. Divenuto ben presto un caposaldo della difesa granata, il centrale ex Genoa ha realizzato 3 gol in stagione, uno dei quali è arrivato proprio nello scorso incontro casalingo contro l’Atalanta, per la gioia dei fantallenatori che lo hanno acquistato nel fantamercato di riparazione. I 3 centri messi a segno in campionato con una FM pari a 6,23, lo hanno certamente reso un innesto notevole ed ambito per l’asta di riparazione. Izzo sta disputando, molto probabilmente, la migliore stagione della sua carriera e sta confermando di poter anche giocare ad alti livelli.


Malcuit difensori fantacalcio 2018
Kevin Malcuit, Napoli

La reazione della stragrande maggioranza dei fantallenatori, quando ad agosto lessero il nome di Kevin Malcuit tra i difensori del Napoli, fu probabilmente qualcosa del tipo: “Chi è? Non giocherà, lì a destra c’è Hysaj. Il terzino francese, in realtà, non è l’ultimo arrivato e non ci ha messo molto a smentire tutti quanti prendendosi, spesso e volentieri, la titolarità su quella fascia destra che sembrava dover essere a totale appannaggio di Hysaj. Il difensore ex Lille, ha fatto registrare una FM del 6,27 ed 1 assist in sole 11 partite giocate da titolare. Numeri destinati a salire se consideriamo come il francese abbia nella propulsione offensiva la sua dote principale, senza demeritare peraltro in fase difensiva. Un innesto, insomma, molto interessante che senz’altro avrà fatto gola a tanti nelle aste di riparazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy