Fantacalcio Genoa: analisi e consigli, terza puntata

Fantacalcio Genoa: analisi e consigli, terza puntata

Terzo appuntamento con l’analisi sul Genoa in ottica Fantacalcio, questa volta incentrato sull’attacco rossoblu. Quale sarà il futuro di Centurion? Quanto puntare su Taarabt e Lapadula? Qualche consiglio e chi tagliare in ottica asta.

Nei primi due appuntamenti con l’analisi sul Genoa, siamo passati in rassegna sul reparto difensivo e sul centrocampo. A rigore di logica, ora analizzeremo l’attacco dei rossoblu, che più degli altri reparti ha sulle spalle il peso di questo terzultimo posto in classifica. Il compito di Ballardini sarà quello di rivitalizzare il Genoa in termini realizzativi. L’ideale sarebbe puntare su Lapadula e di costruirgli intorno un sistema adeguato per metterlo nelle condizioni di regalare alla squadra i goal tanto necessari per ottenere la salvezza. In tutto ciò, sarà fondamentale il contributo di Taarabt, e cercheremo di capire chi, invece, potrà intervenire a partita in corso. Andiamo ora, con un’analisi di qualche dettaglio, a cercare di capire cosa aspettarsi dall’attacco dei rossoblu.

FANTACALCIO GENOA: TAARABT, ARMA A DOPPIO TAGLIO

L’attacco del Genoa con la gestione Ballardini sarà, aldilà di ogni possibile modulo, composto da due punte. L’assenza di Lapadula per ora è stato un fattore penalizzante (10 goal segnati in 12 partite), ma in questi mesi si sono messi in luce altri giocatori che ora passeranno in secondo piano o diventeranno principalmente dei comprimari.

Chi più degli altri in queste prime 12 giornate è riuscito ad illuminare un gioco apparso a tratti annaspante, è stato Adel Taarabt. Ecco le sue statistiche.

Taarabt: 11 presenze, M.V 6.18, F.M 6.73. Due goal, un assist. Due gialli, un rosso.

L’anno scorso è arrivato a Genova in condizioni precarie, particolarmente in sovrappeso. Con Juric è riuscito a dare una sterzata, rimettersi in forma e tornare protagonista. Non a caso, goal assist coincidono con l’unica vittoria dei rossoblu, quella in trasferta a Cagliari. Per 60 minuti alla Sardegna Arena è sembrato, a tratti, dominare su tutto il fronte offensivo. Seguendo il Genoa, si nota subito che Taarabt è l’unico in grado di mettere i compagni in condizioni di segnare e, soprattutto, di spostare gli equilibri delle difese avversarie: chiedere al Napoli nei primi minuti a Marassi, quando Albiol vede il marocchino involarsi verso la porta di Reina ed insaccare il momentaneo vantaggio.

Nonostante ciò, Adel rimane un’incognita bella e buona. I due gialli e il rosso danno l’idea di un giocatore discontinuo: anche all’interno di una partita si spegne e si accede ad intermittenza. Se il Grifone farà di lui il faro del suo gioco, la sua salvezza dipenderà anche dai suoi lampi che rimangono comunque indispensabili. Ma la permanenza in Serie A del Genoa e il suo rendimento, dipenderanno anche dai suoi compagni di reparto.

FANTACALCIO GENOA: GLI ATTACCANTI

Detto quanto c’è da dire su Taarabt, ora passiamo a chi dovrà affiancare l’estroso marocchino. Lapadula è arrivato per essere titolare, ma soprattutto per fare goal. Se finora è stato poco lucido e il suo tabellino recita ancora zero alla voce goal segnati, è a causa della sua integrità fisica precaria. Solo sei partite giocate e un 5.6 di Fanta Media non fanno giustizia a questo giocatore.

In sua assenza si sono alternati Galabinov e Pellegri, due attaccanti dalla prestanza fisica molto simile, ma che hanno un bagaglio di esperienze completamente opposto. Il bulgaro viene da anni trascorsi in serie cadetta, mentre il classe 2001 è un prodotto del vivaio rossoblu e si è messo in mostra nel palcoscenico italiano con la doppietta alla Lazio. Ecco i loro dati a confronto.

Galabinov: 8 presenze, M.V 6, F.M 6.88. Due goal, un assist. 5 presenze da titolare.

Pellegri: 6 presenze, M.V 5.75, F.M 7. Due goal. 3 presenze da titolare.

Gli esperti Palladino e Pandev avranno dei ruoli da comprimari, così come Ricci, tanto voluto da Juric sulla chiusura della finestra di mercato. Chi invece avrà le sue occasioni è Ricardo Centurion. In un possibile 3-4-1-2 il ruolo di trequartista o seconda punta sembra adatto a lui. Ballardini è noto per saper inserire dei talenti in un contesto e renderli in qualche modo produttivi. Centurion, quindi, non sarà escluso nelle rotazioni del tecnico ravennate.

FANTACALCIO GENOA: I CONSIGLI

Chi ci sentiamo di consigliare maggiormente è Taarabt, in particolare se listato centrocampista. Ha dimostrato di poter portare bonus, buoni voti e grandi prestazioni. Non è un giocatore “facile” da avere in rosa, prevedere un suo goal è difficile. Ma ci sentiamo di dire che essere bravi a gestirlo, oltre ad essere una sfida intrigante, potrebbe inserire una marcia in più alle vostre rose.

Chi sconsigliamo di avere in squadra sono Palladino, Pandev e Ricci. Tutti e tre sono listati attaccanti e prenderli vorrebbe dire occupare uno slot da riservare a giocatori più interessanti. Tuttavia, il macedone nel finale di stagione potrà dire la sua, ma lo rischiereste al posto di altri attaccanti? A voi l’ardua sentenza.

Lapadula è una nota dolente per molti Fantallenatori: in tanti hanno puntato molti crediti sui suoi goal ed ha assolutamente deluso le aspettative. Gli scenari che ora si aprono sono due: o diventerà una piacevole ritorno in questa seconda parte di campionato, oppure un flop clamoroso da pochi goal sui quali non riuscirete a puntare. Ciò che per voi deve essere sicuro, è la fiducia in lui almeno fino all’asta di riparazione.

Galabinov e Pellegri nelle gerarchie rimangono dietro Lapadula. Hanno dimostrato di saper fare goal, ma l’esborso economico della società e le qualità del giocatore ex Milan fanno di lui il prescelto per essere la punta del Genoa. Per quanto riguarda questi due, sono da ultimi slot in leghe numerose, in particolare per chi ha Lapadula in rosa; qualora il suo rendimento dovesse calare a picco avranno le loro occasioni.

In molti avranno creduto in Centurion, probabilmente ammaliati dalle parole di Roberto Baggio. In un’intervista il Divin Codino ha confessato, da tifoso del Boca, che Centurion gli piaceva molto. Questo ha sicuramente spinto a puntare sull’argentino alle aste estive, ma da scommessa esotica ad oggetto misterioso il passo è breve. Avrà sicuramente delle occasioni con Ballardini, ma difficilmente lo vedremo protagonista. Il consiglio è quindi di liberarlo per inserire in rosa giocatori più utili alla vostra causa.


Dati e statistiche della redazione Gazzetta dello Sport.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy