Fantacalcio Genoa: analisi e consigli, seconda puntata

Fantacalcio Genoa: analisi e consigli, seconda puntata

Nel secondo appuntamento cercheremo di continuare l’analisi Genoa al Fantacalcio, in particolare sugli elementi del centrocampo. Come cambierà il rendimento di Bertolacci e Rigoni? Ecco alcuni consigli e chi tagliare in ottica asta.

Dopo l’analisi e i conseguenti consigli della prima puntata, passiamo a cercare di capire le dinamiche del centrocampo del Genoa. I dettami tattici dovrebbero rimanere invariati con l’arrivo del tecnico Davide Ballardini sulla panchina del Grifone, almeno per le prime partite. L’idea proposta sarà quella di aver due esterni in grado di coprire grandi porzioni di campo, due centrocampisti centrali complementari e un trequartista in grado di collegare la parte centrale del campo con la fase di rifinitura e gli attaccanti. Andiamo ora, con un’analisi di qualche dettaglio, a cercare di capire cosa aspettarsi dal centrocampo dei rossoblu.

FANTACALCIO GENOA: I DATI DEL CENTROCAMPO

Partendo dal presupposto che il modulo di riferimento sarà il 3-4-1-2, variabile anche ad un 3-5-1-1, partiamo vedendo le solite Media Voto e FantaMedia per farci un’idea del rendimento del centrocampo del Genoa finora.

A sinistra troviamo Diego Laxalt, da qualche anno inamovibile su quella corsia dei rossoblu. L’esterno uruguaiano è stato apprezzato al Fantacalcio per la sua qualità principale: la continuità. All’interno di una partita e anche di una stagione ha dei picchi molto sporadici che corrispondono a goal e assist, ma anche tanti voti che si attestano comunque sopra la sufficienza. Quest’anno il rendimento è in lieve flessione, M.V del 5,79 e F.M del 6,08 con un goal e un giallo a referto.

In mezzo al campo, il portoghese Miguel Veloso è l’unico sicuro del posto. Non un portatore eccezionale di bonus, anzi, sono già 3 i gialli collezionati in questo campionato. E’ indispensabile per i compiti nella fase di impostazione del Genoa, ma la sua Fanta Media del 5,86 fa di lui un giocatore non molto appetibile. Discorso molto simile per Omeonga. Il classe ’96 scuola Anderlecht ha giocato poco nella parte iniziale del campionato, scalando presto le gerarchie. Nelle 7 partite giocate è partito 3 volte titolare, tenendo una FantaMedia del 5,58.

Rosi (listato difensore) e Lazovic si contenderanno fino a fine stagione, di partita in partita, il posto da titolare. Il primo appare comunque in vantaggio, vista la continuità in entrambe le fasi. Rosi ha un 5,67 di FantaMedia, mentre Lazovic rimane fermo ad un misero 5,38, confermando il suo ruolo di outsider.

FANTACALCIO GENOA: I CASI BERTOLACCI E RIGONI

Abbiamo fatto passare sotto la rassegna delle Medie la maggior parte del centrocampo del Genoa. Chi manca ora all’appello sono Bertolacci e Rigoni, due casi piuttosto particolari che potrebbero ritrovare la retta via con l’arrivo di Ballardini. Entrambi hanno già avuto come guida tecnica il tecnico ravennate e, grazie alla loro duttilità, hanno trovato il loro spazio dietro le punte. Per entrambi l’inizio di stagione non è stato eccezionale, ma con la nuova collocazione tattica e una eventuale ripresa del Genoa, potrebbero tornare a dei livelli interessanti anche per il Fantacalcio.

Bertolacci: 8 presenze, M.V 5.44, F.M 5.31. Un’espulsione.

Rigoni: 7 presenze, M.V 5.43, F.M 6.21. Un goal, due assist.

Bertolacci, ai nastri di partenza del campionato, è partito sempre titolare al fianco di Veloso. Complici i problemi fisici e le prestazioni non eccezionali (come confermano i numeri), è uscito dalle rotazioni di Juric. Troppi compiti in fase di impostazione, troppo lontano dall’area di rigore. Con Ballardini potrebbe trovare nuovamente la via del bonus in una posizione a lui più congeniale.

Rigoni, invece, per problemi di diverso genere, è partito fuori dalle rotazioni per poi ritornare tra i possibili titolari con delle ottime prestazioni. Il suo ruolo è sempre stato quello di mezzala, molto simile ad un trequartista spostato nei mezzi-spazi, in grado di unire entrambi i reparti.

Nelle prime partite difficilmente giocheranno insieme, ma entrambi potrebbero tornare a svolgere il ruolo di mezzala. Nel caso in cui il 3-4-1-2 di stampo molto vicino a quello di Juric non dovesse funzionare, arriverebbe la conseguente esclusione di Omeonga e potrebbero essere proposti entrambi.

FANTACALCIO GENOA: I CONSIGLI

Dopo aver visto il rendimento e le collocazioni del centrocampo del Genoa, arriviamo ai consigli. Chi è assolutamente da evitare, e quindi da tagliare, è Lazovic. Affidargli un posto in squadra vorrebbe dire perdere uno slot a centrocampo, visto che il favorito sulla fascia destra è Rosi. Anche Omeonga è da evitare: è un giocatore in crescita, questo sì, ma non ancora al livello da affidargli un’offerta in sede d’asta.

Laxalt è molto gettonato in tante leghe. Se nella vostra è libero e cercate un titolare dal rendimento costante, non esitate a fare di lui il vostro sesto centrocampista. Se invece puntate ad avere un centrocampo molto forte, ad esclusione di alcuni elementi da prendere a cifre basse, ecco che Veloso potrebbe diventare utile: è sempre titolare e in un centrocampo folto è un elemento da schierare in casi di estrema necessità.

Rigoni e Bertolacci sono i casi più interessanti. Potrebbero tornare protagonisti e affermarsi come delle piacevoli sorprese, così come potrebbero proseguire l’andamento di queste prime 12 giornate. Il primo è comunque in crescita e potrebbe meritare uno degli ultimi posti dei vostri centrocampi, mentre l’ex Milan è uno dei giocatori del Genoa più comprati nelle aste di Agosto. Se lo avete in rosa, aspettatelo in attesa di tempi migliori: le sue partite le giocherà e potrebbe anche ingranare. Se invece cercate una scommessa dalla probabilità di riuscita molto alta, Bertolacci non si allontanerà dalle vostre aspettative.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy