Roma, Zaniolo non si ferma più: adesso sì che è un top al fantacalcio

Nicolò Zaniolo torna a disposizione di Fonseca dopo una doppietta e un assist registrati nella partita dell’Italia contro l’Armenia.

di Redazione Fantamagazine
Roma, Zaniolo non si ferma più: Fonseca si gode il suo jolly

Articolo a cura di Mauro Maccioni

La Roma può finalmente tornare a tirare un sospiro di sollievo: la sosta ha fatto bene alla squadra capitolina, che ha così potuto recuperare Pellegrini e Mkhitaryan, ormai completamente guariti dai rispettivi infortuni. Inoltre torna Zaniolo, ormai sempre più leader tecnico, dopo gli impegni con la nazionale.

SUPER ZANIOLO IN NAZIONALE

Se da un lato la pausa porta spesso brutte notizie – vedi la situazione in casa Torino – dall’altro, almeno per quanto riguarda la Roma, sembra assumere le fattezze di una sorta di Babbo Natale che in questo caso porta come dono uno Zaniolo completamente rinato. 6 gol nelle ultime 7 partite e una media realizzativa di un gol ogni 95’, a cui si aggiungono le tre reti consecutive realizzate contro Milan, Udinese e Napoli, prima dello stop contro il Parma (fantamedia di 6,62): questi sono i numeri di che fanno ben sperare la Roma e i suoi fantallenatori.

TREQUARTISTA, ESTERNO O MEZZALA?

Il classe 1999 ha scacciato le critiche di Capello (che aveva consigliato a Sebastiano Esposito di non seguire il suo esempio) nel miglior modo possibile per un calciatore, ovvero a suon di gol. Zaniolo sicuramente non vorrà fermarsi sul più bello e nemmeno Fonseca sembra intenzionato a privarsi del suo gioiellino, sia per una questione legata alla panchina corta, sia per un evidente bisogno tecnico. Ma dove giocherà? Nella Nazionale maggiore Mancini lo ha schierato, nella partita contro l’Armenia vinta 9-1 in cui Zaniolo ha siglato una doppietta e un assist, da esterno destro nel 4-3-3, ruolo che gli consente di accentrarsi e di essere più vicino alla porta, per poi realizzare uno spezzone come mezzala. Fonseca, invece, lo aveva inquadrato come trequartista puro nel suo 4-2-3-1: ma il tecnico portoghese, complice la rinascita di Pastore, ormai sembra avergli ritagliato uno spazio ad hoc a destra nella linea dei tre dietro a Dzeko, in un ruolo simile a quello ricoperto in maglia azzurra.

Ma, se come sempre più spesso si sostiene, i ruoli e i moduli sono solo inezie, quello che i fantallenatori devono fare è continuare a credere in un ragazzo tanto giovane quanto dotato: zittiti i detrattori, ora non resta nient’altro da fare che continuare su questa strada. E la sfida delle 15 di domenica contro il Brescia potrebbe essere un ottimo trampolino per ripartire alla grande in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy