La sconfitta di Copenaghen apre la crisi dell’Atalanta?

La sconfitta di Copenaghen apre la crisi dell’Atalanta?

Il ko contro il Copenaghen in Europa League è stato pesantemente accusato dalle parti di Bergamo.

di Massimo Angelucci

L’eliminazione con il Copenaghen in Europa League ha lasciato tremendamente il segno nell’Atalanta, un’eliminazione clamorosa e soprattutto immeritata a giudicare dai 210 minuti di gioco contro la squadra danese. Questo ko ha lasciato diversi strascichi, soprattutto in campionato, dove, nonostante i 4 punti di questa stagione rappresentino la miglior partenza dei bergamaschi guidati da Gianpiero Gasperini, non segnano un goal da 300′, ovvero da tre delle ultime 4 partite, Roma esclusa e considerando anche i tempi supplementari con il Copenaghen. Un evento davvero inusuale per la squadra dell’ex allenatore dell’Inter, soprattutto se guardiamo al fatto che i nerazzurri bergamaschi hanno iniziato la preparazione in anticipo per prepararsi a tre turni preliminari di Europa League.

Non è la prima volta che l’Atalanta si trovi in questa situazione, nella stagione 2016 – 2017 dopo la sconfitta casalinga contro il Palermo e la sonora sconfitta con l’Inter a San Siro per 7-1, Gasperini era stato ad un passo dall’esonero ma una reazione dei nerazzurri che ha portato a 10 risultati utili consecutivi (5 vittorie e 5 pareggi) ha salvato la panchina al tecnico. La fortuna dell’Atalanta è che ora ci sarà la sosta della Nazionale e la squadra potrà lavorare in tutta tranquillità.

FANTACALCIO ATALANTA, ASPETTANDO ILICIC ED IL PAPU

Non siamo ancora ai livelli di Godot, ma è chiaro che in questo momento si sente l’assenza di Josip Ilicic, che dovrebbe tornare dopo la sosta a causa di un’infezione alla bocca. L’attaccante sloveno è un vero e proprio jolly perchè permette alla squadra bergamasca di cambiare pelle anche a partita in corso, l’assenza di Ilicic si è sentita soprattutto contro il Cagliari, dove Gasperini ha cercato di cambiare le carte in tavola con l’obiettivo di arrivare almeno al pareggio contro il Cagliari, obiettivo che non è riuscito, un po’ perchè mancava un elemento di raccordo come l’attaccante sloveno e molto per una condizione psicologica non certo delle migliori. Per quanto riguarda Papu Gomez ha accusato visibilmente il ko europeo, anche a causa del suo errore dal dischetto durante la lotteria dei rigori. Anche lui può sfruttare la sosta per recuperare, non tanto a livello fisico, in quanto era entrato in forma prima dei suoi compagni, ma soprattutto a livello psicologico e mentale. Per ripartire e non fermarsi più…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy