Calciomercato Lazio, è Yazici il possibile sostituto di Milinkovic-Savic

La Lazio tiene d’occio Yusuf Yazici, 22enne centrocampista turco del Trabzonspor, primo candidato per sostituire il partente Milinkovic-Savic.

di Patrizia Monaco
Calciomercato Lazio, è Yazici il possibile sostituto di Milinkovic-Savic

In queste settimane la Lazio si prepara a dare l’addio ad uno dei suoi calciatori più importanti: non è infatti più un mistero che Sergej Milinkovic-Savic stia facendo i bagagli per lasciare Formello e dirigersi verso altri luoghi. In questi giorni sembra che la destinazione più probabile per il serbo sia il Paris Saint-Germain: il DS del club francese, Leonardo, lo vorrebbe a tutti i costi e avrebbe messo sul piatto un’offerta base di 75 milioni. Cifre altissime che testimoniano la stima che il PSG, così come moltissimi altri club italiani ed europei, riservano per il centrocampista classe 1995.

YAZICI, CENTROCAMPISTA VERSATILE CON IL FIUTO DEL GOL

Una volta elaborato il saluto del “sergente”, la società biancoceleste dovrà mettersi subito al lavoro per trovare un degno sostituto: il nome che sembra più adatto a non far rimpiangere Milinkovic-Savic sembra essere quello di Yuzuf Yazici. Nato in Turchia nel 1997, il centrocampista ha avuto modo di dimostrare il proprio valore prima con la maglia del Trabzonspor e poi con quella della nazionale attualmente allenata da Şenol Güneş. Lotito e Tare puntano gli occhi su di lui, dunque, e sperano di riuscire ad anticipare le tante squadre internazionali che vorrebbero assicurarsi le prestazioni del giovane talento turco.

Seppur sia leggermente più basso rispetto a Milinkovic-Savic (circa dieci centimetri in meno), Yazici può contare su un’ottima tecnica e sulla capacità di inserirsi negli spazi, cercando spesso la conclusione da fuori. In ottica fantacalcio, c’è da sottolineare come il turco sia propenso sia a servire assist ai suoi compagni che a mettere a segno diversi gol.

Sotto questo aspetto, l’ultima stagione non è stata certo tra le più brillanti (appena 4 gol e 2 assist, con l’aggiunta di 11 ammonizioni) ma basterebbe tornare all’annata precedente per lasciarsi ingolosire: in quell’occasione ci furono 10 gol e 5 assist, con appena 4 ammonizioni messe a referto. Inzaghi potrebbe poi sfruttare la sua versatilità per impiegarlo sia sulla trequarti nel 4-2-3-1, sia come centrale nel 4-4-2 o ancora come mezzala nel 3-5-2. Insomma, se dovesse concludersi il suo passaggio alla Lazio, diventerebbe in automatico un nome da tenere d’occhio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy