Gomez, che show in amichevole! Il Papu “baila” anche sulla fascia

Gomez, che show in amichevole! Il Papu “baila” anche sulla fascia

Il capitano bergamasco non si risparmia neanche in amichevole: tunnel, progressioni, tocchi di fino e invenzioni continue nei 35 minuti di gioco da esterno alto contro il Renate.

di Giuseppe Ronco
Gomez, dove sei finito? El Papu non brilla più

Volti nuovi per l’Atalanta, ma la certezza di poterli inserire in un discorso già assestato e completo. In uno spogliatoio già affiatato e unito, in cui è inutile dire quanto sia cruciale il ruolo del capitano, Alejandro Gomez. Pilastro della squadra, l’argentino è sempre il primo a provare la giocata, a gestire con intelligenza la palla senza togliersi la soddisfazione del colpo da campione. Contro il Renate, nell’amichevole disputata domenica e finita 6-0 per gli uomini di Gasperini, ha fatto vedere che la gamba sta crescendo. Colpi di fino, tunnel, aperture illuminanti e progressioni letali. Non è un caso che non solo è andato in rete, ma ha anche servito un assist a Barrow dopo aver tagliato la trequarti avversaria e colpito il palo. Il tutto condensato in 35 minuti di grande qualità.

GOMEZ ACCENDE, MURIEL E MALINKOVSKYJ IN CRESCITA

Riproposto da esterno alto a sinistra per “rispolverare” la memoria, la risposta di Gomez non si è fatta attendere, e per il Gasp è fondamentale sapere di poterlo schierare ancora come ala d’attacco. Soprattutto alla luce del fatto che il neo acquisto Muriel, nelle tre amichevoli disputate finora, è stato sempre proposto come terminale centrale in mezzo ai due esterni alti. E proprio Muriel trova il secondo gol in maglia nerazzurra: controllo e tiro in venti centimetri quadrati al limite dell’area. Sicuramente ancora appesantito, ma i suoi colpi ha già iniziato a mostrarli. Ed è positiva anche la risposta dell’altro colpo del mercato bergamasco, Ruslan Malinkovskyj. Sinistro incredibile, non disdegna l’utilizzo di entrambi i piedi ed è una soluzione importantissima sui piazzati. Già in gol dal dischetto contro il Brusaporto, ci prova anche su calcio di punizione nell’amichevole di domenica scorsa. E non sbaglia di molto.

RITIRO ATALANTA: PASALIC SUGLI SCUDI, CHE SORPRESE TRAORE’ E COLLEY

Non solo loro, però, perché le risposte stanno arrivando da tutti i membri dell’organico. Partendo da Pasalic, riconfermato per la prima volta in carriera nella stessa squadra per due stagioni consecutive. Gasperini ha impiegato il croato nella cerniera mediana con ottimi risultati. E in attesa del sostituto di Mancini (“Come deve essere? Forte” scherza il Gasp), il tecnico sta proponendo Ibanez con continuità, e la risposta del talentino brasiliano è assolutamente positiva. E proprio in tema giovani promesse, la coppia gambiana Barrow-Colley sta facendo faville: doppietta di entrambi al Renate, per il talentino classe 2000 è il quarto gol in due partite. L’intesa c’è, e  se ci aggiungiamo Amad Traorè, giovanissimo esterno di attacco diciassettenne (“Mi piace tantissimo, ricorda me da giovane”, lo descrive Gomez), avete tre nomi freschi per il vostro slot primavera. In attesa che arrivi Zapata (rientrato da poco), i motori a Bergamo sono già caldi per la prima Champions della storia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy