Fantacalcio Parma, chi sale e chi scende nella formazione di D’Aversa

Scopriamo qual è il probabile undici titolare del neo-tecnico gialloblù.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Giornata di addii e ritorni in casa Parma. Dopo l’inevitabile esonero di Fabio Liverani, reo di aver fatto sprofondare la squadra gialloblù nei bassifondi della classifica, Roberto D’Aversa è tornato a sedere sulla panchina parmense che fino allo scorso 23 agosto lo aveva visto conquistare successi per ben quattro anni. L’obiettivo che si chiede ora al neo-tecnico è ovviamente la permanenza in Serie A, che dovrà essere conquistata sul campo partita dopo partita, durante le quali sarà fondamentale per D’Aversa centrare la migliore formazione. E a proposito del suo undici titolare, vediamo su chi potrebbero ricadere le sue scelte al netto di infortuni e di eventuali acquisti e/o cessioni nella finestra di mercato in corso.

LA PROBABILE FORMAZIONE DI D’AVERSA

Tra i pali, mister D’Aversa si affiderà nuovamente a Luigi Sepe, per far ritrovare alla squadra quella maggiore solidità difensiva che le ha permesso nell’era pre-Liverani di evitare di gran lunga la zona retrocessione. Tale traguardo era stato agevolmente favorito anche dalle vecchie conoscenze della retroguardia gialloblù, vale a dire i centrali Bruno Alves e Iacoponi, nonché gli esterni bassi Laurini e Gagliolo, candidati ancora a una maglia di titolare a svantaggio di Busi, Osorio e Pezzella.

A centrocampo, non dovrebbero esserci grosse novità rispetto all’annata passata, vista la titolarità quasi indiscussa di tre elementi. Si tratta ovviamente di Hernani nel ruolo di regista, ai cui lati dovrebbero essere sicuri del proprio posto Kurtic, come mezzala destra, e Kucka, come mezzala sinistra. In panchina dovrebbero dunque accomodarsi Sohm, Grassi, Brugman e Cyprien, con quest’ultimo che dovrà prendere le misure al nuovo tecnico e viceversa, dato che non era in rosa prima dell’arrivo di Liverani.

In attacco, il tridente dovrebbe rivedere il rilancio di Cornelius nel ruolo di prima punta. Il danese, che lo scorso anno aveva contribuito alla salvezza in scioltezza del Parma con ben 12 reti e una Fantamedia del 7,83 che a sua volta lo aveva reso uno dei terzi slot low cost più amati dai fantallenatori, dovrà rimboccarsi le maniche per cercare di rimediare alle brutte prestazioni collezionate fin qui in questa stagione, che non l’ha ancora visto esultare per un goal. A secco di qualsivoglia benefit fantacalcistico anche il fragile Roberto Inglese, che è la prima alternativa a Cornelius, con il quale dovrebbe fare staffetta a seconda del loro andamento in campo.

Chi invece ha provato a fornire un apporto alla causa pure in questa prima parte di campionato è stato Gervinho (4 goal e 1 assist), che dovrebbe continuare ad agire sul fronte sinitro, a meno di un’eventuale riaccensione delle sirene di mercato mai del tutto sopite. Sulla fascia destra spazio a Karamoh, che ha deluso notevolmente le aspettative tanto quanto i suoi colleghi di reparto visto che al momento il suo score personale non si aggiorna dallo scorso 18 ottobre, data fino alla quale aveva registrato soltanto 1 marcatura e 1 assist. Partono invece indietro nelle gerarchie sia Brunetta che Mihaila, i quali potrebbero anche essere insidiati da un centrocampista come Kucka in caso di emergenza.

La probabile formazione del Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kurtic, Hernani, Kucka; Karamoh, Cornelius, Gervinho.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy