Fantacalcio Atalanta, Malinovskyi è un semplice rincalzo?

L’ucraino non sta trovando molto spazio nella formazione di Gasperini, per il dispiacere dei fantallenatori che lo possiedono.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Forse è stato solo un fuoco di paglia personale quello della seconda parte dell’ultima stagione, quando Ruslan Malinovskyi prese il posto di Ilicic nello scacchiere tattico di Gasperini e arrivò a segnare in tutto 8 gol, conditi da 5 assist. Perché varcato il girone di boa e giunti alla 22a giornata di questa nuova annata con l’Atalanta, il trequartista ucraino ha siglato solamente 1 rete e 2 assist, numeri molto ridimensionati, e davvero troppo esigui, per chi si aspettava la definitiva consacrazione dell’ex Genk nel campionato italiano.

MALEDETTA ABBONDANZA SULLA TREQUARTI

Il vero problema che sta interrompendo il rendimento elettrizzante che ebbe Malinovskyi nella seconda parte di stagione post-Covid di un anno fa, è sicuramente l’ingombrante concorrenza nel suo ruolo che si ritrova a Bergamo. Detto che il mister degli orobici alterna e ruota spesso Muriel, Ilicic e Zapata nei due dei tre elementi d’attacco della sua formazione, poi il singolo ruolo di trequartista – lasciato vacante dal Papu Gomez che si è diretto verso lidi spagnoli – è ad appannaggio di ben tre interpreti: Pessina, Miranchuk e lo stesso Malinovskyi.

Pessina al momento è quello più avanti di tutti nelle grazie di Gasp, in grado di fare da collante ideale tra centrocampo e attacco, nonché di giostrare pure come mediano. Miranchuk, partito in sordina e colpito anche dal Coronavirus, nell’ultimo periodo sta risalendo posizioni nelle gerarchie della Dea e nelle ultime gare contro Torino e Cagliari è subentrato facendo bene. L’ucraino invece, che dovrà pure fare attenzione al ritorno di Pasalic dall’infortunio, non è riuscito a convincere il suo allenatore e a ritagliarsi più spazio in campo. Infatti, nella gara casalinga di due sabati fa contro il Toro, Malinovskyi è partito dall’inizio ma non ha lasciato il segno, e domenica in Sardegna ha messo piede in campo solamente all’85’.

DATI POCO INCORAGGIANTI

I fantallenatori che hanno in dote nella loro squadra il numero 18 dell’Atalanta ora sono in difficoltà. Perché si ritrovano con un centrocampista sì offensivo, magari pagato profumatamente all’asta, di cui però non conoscono il reale utilizzo. In 22 giornate di campionato, Malinovskyi è partito titolare solamente in 9 occasioni, entrando dalla panca nelle altre situazioni, ma non garantendo il voto sicuro in tre circostanze. Troppo poco per chi pensava di aver preso il nuovo trequartista titolare della formazione bergamasca, solitamente produttrice di bonus a bizzeffe. Ilicic e Pessina stanno oscurando l’ucraino, ricordando la variabile Pasalic ben vista da Gasperini.

Il nostro consiglio al Fantacalcio è utilizzare l’ex Genk come possibile jolly di centrocampo nelle vostre formazioni, sapendo che potrebbe non ottenere voto perché potrebbe entrare in campo al 60′ come anche all’80’. Perciò, dovete sempre avere la riserva sicura al suo posto. In più, lo scoglio principale per la realizzazione di bonus pare essere proprio la posizione in campo di Malinovskyi, perché se utilizzato sulla zona destra di trequarti può rientrare e dare sfogo al suo micidiale mancino, regalando gol e assistenze ai fantallenatori, ma non va dimenticato che in quella posizione c’è Ilicic: se sta bene, quest’ultimo sarà sempre il titolare prescelto dal tecnico degli orobici, e sull’area sinistra d’attacco Malinovskyi non ha ancora trovato la sua dimensione, per il dispiacere di chi lo possiede nella propria fantarosa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy