Atalanta, ecco il vero Zapata

Il centravanti dell’Atalanta Duvan Zapata ha ritrovato condizione e gol, firmando domenica contro l’Udinese una tripletta che è valsa tre punti molto importanti.

di Marco Spartà, @marcosparta91

L’Atalanta sembra ormai essere uscita del tutto dalla crisi iniziale che l’aveva vista sprofondare nelle zone basse della classifica di Serie A ed uscire clamorosamente ai preliminari di Europa League contro il Copenaghen. I nerazzurri domenica hanno espugnato la Dacia Arena battendo 3-1 l’Udinese e portando a casa tre punti importanti che li hanno proiettati al sesto posto in classifica, posizionamento che garantisce l’accesso alla prossima Europa League.

La vittoria della formazione di Gasperini è firmata interamente dal centravanti Duvan Zapata, che ha messo a segno una tripletta, portandosi a casa il pallone dell’incontro. Il colombiano ha sbloccato subito il match dopo 90 secondi con una zampata su un corner dalla destra; poi, dopo il momentaneo pari di Lasagna, nella seconda frazione di gioco, con due conclusioni di precisione, una all’angolino destro e una a quello sinistro, ha fulminato Musso regalando i tre punti alla Dea.

Per Zapata quella di ieri, in sei stagioni in Italia, è la prima tripletta messa a segno in Serie A. Il giocatore classe 1991 ha totalizzato nel nostro campionato 146 presenze, ma senza mai riuscire a realizzare quella che gli inglesi chiamano hat trick. L’attaccante ex Sampdoria in Italia aveva segnato solo doppiette, ma era da tempo che non metteva la firma per più di una volta in 90 minuti, come riportato dall’edizione di ieri de L’Eco di Bergamo. L’ultima doppietta risaliva, difatti, ad oltre 4 anni fa, quando il 18 maggio 2014, nell’ultima giornata di campionato, con la maglia del Napoli trafisse per due volte il Verona.

ATALANTA, GASPERINI RITROVA IL SUO CENTRAVANTI

Tripletta a parte, Zapata, arrivato alla corte di Gasperini durante l’ultimo mercato come l’ingaggio più oneroso di sempre del club bergamasco (considerato anche il prezzo del futuro riscatto), sembra aver ritrovato condizione e ritmo. Ad inizio stagione, difatti, l’attaccante non solo non centrava la porta, ma faticava in campo, tanto da perdere il posto da titolare affidato al giovane Musa Barrow. La prima rete del colombiano è arrivata a Bologna, all’11A giornata di campionato, quando è entrato all’intervallo e ha realizzato il gol del definitivo 1-2 dell’Atalanta in rimonta. Da quel momento Zapata ha ingranato la marcia e, dopo un assist contro l’Empoli e un gol contro il Napoli negli scorsi due turni di campionato, ieri ha dato spettacolo mettendo in ombra anche un certo Papu Gomez.

Con i tre gol di ieri, Duvan Zapata di colpo è balzato in cima alla classifica marcatori dell’Atalanta con 7 reti complessive, davanti proprio a Gomez fermo a quota 6. Anche in campionato Zapata vince nel confronto delle marcature con l’argentino con 5 gol a 4. Il tecnico Gasperini ha ritrovato, dunque, la sua punta e le reti che possono valer molto per raggiungere l’obiettivo societario: la seconda qualificazione consecutiva in Europa League.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy