Atalanta, più bonus in trasferta che in casa?

Atalanta, più bonus in trasferta che in casa?

Gli orobici viaggiano a gonfie vele fuori casa, invece soffrono più del dovuto all’Atleti Azzurri d’Italia.

di Carlo Cecino

In questo momento l’Atalanta si ritrova al settimo posto in classifica a quota 45 punti, ma se si va ad analizzare il rendimento casalingo e quello in trasferta della rosa di Gasperini si scoprono numeri interessanti: se l’Atalanta giocasse sempre distante da Bergamo sarebbe quarta della graduatoria; se invece dovesse esprimersi ogni domenica all’Atleti Azzurri d’Italia non andrebbe oltre l’undicesima posizione.

UN DATO CONTRADDITORIO

Eppure negli ultimi anni la Dea è sempre stata catalogata come una di quelle squadre che nel fortino di casa racimolava gran parte dei punti, tanto da far paura a tutte le big che dovevano affrontare la trasferta bergamasca. Nella stagione 2017-2018 l’Atalanta aveva racimolato in tutto 60 punti, di cui 33 in casa (settima migliore del campionato) e 27 in trasferta (ottava della classe); ma nel 2016-2017 aveva fatto ancora meglio, raccogliendo 40 punti all’Azzurri d’Italia sui 72 totali.

Pure quest’anno in realtà l’Atalanta tra le mura di casa ha conquistato risultati importanti, basti pensare alla vittoria 4-1 contro l’Inter, ai pareggi 2-2 contro la Juve e 3-3 contro la Roma, e al successo con la Lazio per 1-0. Però, dopo 28 giornate di Serie A, la squadra di Gasperini ha totalizzato in casa 22 punti in 14 gare, con la media di 1,57 punti; l’undicesima per quanto riguarda il campionato italiano. Difatti, agli scalpi importanti ottenuti di fronte al pubblico di Bergamo, l’Atalanta ha anche registrato partite da dimenticare come le sconfitte con Cagliari e Sampdoria o i pareggi contro Torino e Chievo, perdendo così alcuni punti per strada.

Lontano dal capoluogo bergamasco la società di Percassi ha raccolto 23 punti in 14 match, frutto di una media di 1,64 punti che non è troppo superiore a quella casalinga. Se però viene rapportata con quella di tutte le altre compagini della Serie A, ci si accorge che l’Atalanta ha fatto peggio solamente di Juventus, Napoli e Inter.

COSA FARE CON I GIOCATORI DELL’ATALANTA

A questo punto viene scontato chiedersi come comportarsi al Fantacalcio con i giocatori della Dea. Seppure in controtendenza con i consigli che si danno per i giocatori delle altre squadre che non appartengano alle big di campionato, gli elementi a disposizione di mister Gasperini possono essere lanciati sempre o quasi nelle gare fuori casa. Basterà fare un po’ di attenzione nello schierare i giocatori dell’Atalanta quando dovranno andare allo Juventus Stadium o al San Paolo di Napoli. Anche se si sa che gli interpreti orobici per i fantacalcisti molto spesso sono una manna dal cielo, dato che rappresentano il secondo attacco più prolifico della Serie A con 57 gol all’attivo, anche perché vanno in rete vari calciatori, tra cui molti difensori (Mancini a quota 5 gol, Hateboer a 4, Gosens a 3). Perciò gli uomini del Gasp rimangono sempre tra i più appetibili da schierare, ma non puntateci ad occhi chiusi quando scendono in campo all’Atleti Azzurri d’Italia in partite che sembrano abbordabili: la trappola si nasconde dietro l’angolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy