Atalanta, Berisha sicurezza tra i pali anche dopo l’addio di Caldara?

Atalanta, Berisha sicurezza tra i pali anche dopo l’addio di Caldara?

Equilibri difensivi da reimpostare per Gasperini: il portiere nerazzurro si riconfermerà tra i migliori 5 estremi difensori per fantamedia anche per la stagione 2018/2018 o subirà un brusco calo? Scopriamolo insieme

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Tra le tante domande che risuonano perenni nella menti di molti fantallenatori, c’è n’è una che pare essere un vero e proprio tormentone per chi si avvia a programmare l’asta di inizio campionato: ora che Caldara è stato ceduto, è ancora conveniente puntare sul portiere dell’Atalanta come principale oppure è rischioso? Come si comporterà la difesa, rimarrà solida o subirà dei peggioramenti statistici? Interpellati sul  nostro forum Gruppo Esperti, ecco la pronta risposta inerente l’appetibilità porta-difesa in vista del prossimo campionato in casa bergamasca:

”Il problema difesa-porta è di difficile risoluzione adesso: abbiamo visto solo amichevoli precampionato, che dicono molto poco sulla tenuta difensiva della squadra (gli avversari non sono a livello e sulle gambe pesano i carichi di lavoro). Finora la difesa è parsa leggermente in affanno in qualche circostanza di troppo: questo però non deve creare allarmismi, anche l’Inter sta subendo gol praticamente in tutte le amichevoli, ma non per questo mettiamo in discussione la qualità della difesa. La perdita di Caldara non è una perdita da poco, ma già nella passata stagione ci si è preparati a sopperirla: Palomino e Caldara hanno collezionato le stesse presenze, 24, contro le 29 di Toloi, le 30 di Masiello e le 9 di Mancini. Anche a livello di rendimento i colleghi di reparto non hanno sfigurato: 6,12 la media voto di Caldara, contro 6,09 di Toloi, 6,24 di Palomino e 6,37 di Masiello. Possiamo dire quindi che le prove generali del dopo Caldara sono iniziate l’anno scorso, e hanno portato ottimi risultati. Ci aspettiamo un bel percorso di crescita da parte di Mancini, che ha le carte in regola per far dimenticare che un certo Caldara non c’è più, e il recupero di Varnier, che aggiungerebbe sostanza e numero al reparto. Per affrontare in modo competitivo i tre percorsi che la Dea vuole onorare al meglio un altro centrale sarebbe sicuramente ben gradito, ma per vedere movimenti di mercato in tal senso bisogna aspettare il 2 agosto, quando conosceremo il destino europeo degli orobici. Per quanto riguarda Berisha certamente non è un portiere alla Alisson: la media voto del 5,98 è si discreta, ma non eccellente e tanti portieri hanno ottenuto una media superiore. Quello che però rende Berisha tra i 6-7 portieri migliori è la fantamedia: 5.11, complici i pochi gol subiti, fanno si che per avere di meglio devi guardare alle big. Per citare Strakosha, riprendendo la Lazio che hai nominato, il portiere biancoceleste ha portato a casa una media del 6,27 ma una fantamedia del 5,03, decisamente inferiore rispetto a quella di Etrit. Quindi Berisha è meno portiere da modificatore rispetto ad altri, ma garantisce una solidità e affidabilità migliore, complice la buona fase difensiva atalantina. L’idea di accoppiarlo ad un altro portiere titolare ( magari guardando gli incroci ) è buona, così come in una lega numerosa Berisha può essere il primo portiere, soprattutto se giocate senza modificatore. In ogni caso è meglio prenderlo con Gollini, perchè il ragazzo ha qualità da vendere: in 7 presenze ha racimolato una media del 6,47 e una fantamedia del 5,98. Chiaramente non si può fare un confronto secco, perchè il minor numero di presenze influisce sul rendimento, ma quella media voto è alta in ogni caso ( molto alta ) a riprova di come l’alternanza con Gollini non necessariamente deve essere uno svantaggio, anzi: anche dal tuo secondo portiere, a patto di prendere la coppia ( come consiglio se vuoi puntare su Berisha ), puoi ottenere ottimi voti e un buon rendimento”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy