Pagelle Verona – Napoli 1 – 3: Souprayen regala il vantaggio ai partenopei, partita chiusa da Milik e Ghoulam – Voti Fantacalcio

Pazzini nel finale toglie l’imbattibilità a Reina grazie ad un rigore causato da Hisaj, espulso nell’occasione.

di Voti Fantamagazine

Alla terza stagione sulla panchina del Napoli finalmente Mister Sarri e i suoi ragazzi vincono all’esordio in campionato rifilando 3 gol al Verona al Bentegodi. La squadra di Pecchia, neopromossa in Serie A, nel primo tempo ha messo in seria difficoltà i partenopei che tuttavia sono andati in vantaggio in maniera fortunosa con un’autorete di Souprayen sugli sviluppi di calcio d’ angolo per poi raddoppiare, prima dell’intervallo, con una bellissima azione di contropiede iniziata da una palla recuperata a centrocampo da Diawara e conclusa da Milik su assist di Insigne. Nel secondo tempo si è ripetuto il copione del primo tempo con il Verona che prova, in maniera piuttosto sterile, a rientrare in partita, subendo però la terza rete azzurra con Ghoulam. Nel finale la partita si è riaccesa grazie ad un rigore procurato da Bessa (con annessa espulsione di Hysaj). Nonostante alcune buone occasioni, il forcing finale non ha permesso alla squadra di casa di rimettere in piedi la partita. Alla fine la banda di Mister Sarri vince 3-1. La vittoria per quello che si è visto in campo è apparsa giusta, ma gli uomini di Mister Pecchia sono stati autori davvero di una buona partita contro una delle favorite del campionato.

PAGELLE VERONA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Verona

Nicolas 5 – Inizia davvero bene il portiere veronese negando il vantaggio agli azzurri in più di un’ occasione, ma non è apparso esente da colpa in occasione di tutti i 3 gol subiti. Solo in occasione del primo può essere parzialmente giustificato dal forte vento che lo ha tratto in inganno.

Ferrari A. 5 – Lui e il suo compagno di reparto reggono fino al vantaggio napoletano, dopo la difesa gialloblu si è sciolta come neve al sole

Caceres 5,5 – Il migliore della difesa veronese, o forse si dovrebbe dire “il meno peggio”. Nel primo tempo si è segnalato anche per un paio di incursioni su calcio d’ angolo.

Heurtaux 4, 5 – Per lui vale lo stesso discorso fatto per Ferrari, con l’ aggravante di una palla persa in uscita dalla difesa e che, se non fosse stato per Nicolas, avrebbe regalato il vantaggio agli azzurri.

Souprayen 4,5 – Anche lui ha iniziato bene la partita, ma dopo l’ autorete ha perso completamente la bussola.

Romulo 5,5 – Prestazione che sarebbe da sufficienza se l’italo-brasiliano fosse più costante per tutti i 90 minuti, invece si accende solo ad intermittenza. Da uno con la sua esperienza ci si aspetta di più.

Buchel 5 – Brutta prestazione dell’ ex empolese contro i ben più talentuosi centrocampisti azzurri

Zaccagni 5 – Si vede poco e male

Bessa 6,5 – Gran parte della pericolosità offensiva del Verona passa dai suoi piedi. Ha lottato e si è fatto vedere tanto e con pericolosità. Una spina nel fianco per gli azzurri.

Verde 5,5 – Prestazione non sufficiente per l’ex Roma ed Avellino che ha fatto quello che ha potuto contro un avversario ostico come Ghoulam.

Cerci 5 – Schierato come falso nueve il buon Alessio combina ben poco venendo stritolato nella morsa dei centrali azzurri e rendendosi pericoloso in una sola occasione, troppo poco. Sta probabilmente pagando la lunga inattività nel carcere dorato spagnolo.

Fares 5,5 – Entrato al posto di Zaccagni ha avuto il merito di dare più vivacità e velocità alla manovra offensiva gialloblù.

Pazzini 6,5 – Entrato lui il Verona ha cambiato pelle. Un rigore segnato e tante occasioni create…che Mister Pecchia abbia sbagliato a lasciarlo in panchina?

Valoti S.V.

PAGELLE NAPOLI

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Napoli

Reina 6,5 – Poco impegnato, si fa trovare pronto nell’unica occasione davvero pericolosa creata dalla squadra di casa. Incolpevole in occasione del rigore segnato da Pazzini, si dimostra leader carismatico degli azzurri invitando i suoi a mantenere la calma durante gli ultimi folli 5 minuti di gioco.

Hysaj 5 – Schierato un po’ a sorpresa da Mister Sarri mentre tutti si aspettavano Maggio e forse sarebbe stato meglio. Il giovane albanese avrebbe anche giocato una partita sufficiente se non fosse per il rigore da lui provocato che ha dato nuove speranze al Verona ed alla conseguente espulsione per la quale ha lasciato i suoi in inferiorità numerica durante il forcing finale gialloblu.

Chiriches 6 – Prestazione senza infamia e senza lode. L’ occasione sbagliata su calcio d’ angolo nel secondo tempo grida ancora vendetta.

Koulibaly 6,5 – Qualche errore di troppo in fase di impostazione ma anche tanti recuperi ed interventi difensivi. Atleticamente mostruoso

Ghoulam 7 – Soliti corsa, cross, pericolosità offensiva ed oggi anche un gol segnato…what else?

Zielinski 6 – Pur non brillando particolarmente il polacco ha comunque regalato una prestazione sufficiente.

Diawara 6,5 – Un muro davanti alla difesa. Un primo tempo incredibile con tantissimi palloni recuperati e, in occasione di uno di questi, ha dato il via al contropiede del 2 a 0.

Hamsik 6 – Prestazione scolastica quella del capitano che, come con il Nizza, non è apparso ancora al meglio della condizione.

Callejon 6,5 – Solito elemento tatticamente imprescindibile.

Milik 6,5 – Ha il merito di segnare il gol del 2 a 0, ma sembra avere ancora bisogno di lavorare per migliorare l’intesa con i compagni. Prestazione comunque sufficiente e gol segnato, come inizio però non è stato niente male.

Insigne 7,5 – Nonostante non abbia segnato, pur meritandolo, il talento di Frattamaggiore è stato il migliore in campo, dimostrandosi ancora una volta uno dei leader tecnici del Napoli. Il pubblico veronese lo ha fischiato per tutti i 90 minuti, e offeso anche prima della partita (vedi vicenda del tifoso travestito da scimmia con indosso la sua maglia), ma la risposta di Lorenzo è stata da campione.

Mertens 6,5 – Che sia titolare o entri a partita in corso la sua intesa con i compagni di reparto è perfetta.

Allan 6 – Entrato in campo quando c’ era da lottare e lui non si è tirato certo indietro.

Giaccherini 6 – Entrato nel finale, a risultato acquisito, per far rifiatare Callejon, si è ritrovato a lottare con i suoi durante il folle finale di partita facendo comunque la sua parte.

Francesco Sperlì

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy