Pagelle Spal – Atalanta 2-0: Petagna non perdona la sua ex squadra! – Voti Fantacalcio

La doppietta dell’attaccante di Semplici permette alla squadra ferrarese di issarsi al secondo posto in classifica.

di Voti Fantamagazine

Nel nuovo Paolo Mazza, la Spal si impone sull’Atalanta con una doppietta dell’ex di turno Andrea Petagna, che prima trova il tap-in vincente dopo la bella risposta di Gollini sul colpo di testa di Felipe, e poi dopo un azione personale trova la deviazione di Toloi che beffa il portiere nerazzurro per il definitivo 2-0.

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Spal

Gomis 6 – Partita da spettatore non pagante. Il primo ed unico tiro arriva a metà secondo tempo e non crea problemi al portiere senegalese.

Cionek 6,5 – Spigoloso ed efficace, sfrutta la sua fisicità per stoppare gli attaccanti orobici.

Vicari 6,5 – Puntuale e preciso in ogni chiusura difensiva. Esce sfinito nel finale.

Djourou 6 – Mette a disposizione tutta la sua esperienza nel quarto d’ora finale per contenere gli assalti avversari.

Felipe 7 – Prova da vero leader per il brasiliano che annulla gli attacchi atalantini e prova anche a proporsi in attacco. Da un suo colpo di testa nasce il vantaggio.

Lazzari 7 – Motorino instancabile sulla corsia destra. Dalla sua parte arrivano quasi tutti i pericoli degli uomini di Semplici.

Simic sv.

Kurtic 6 – Si limita al compitino contro la sua ex squadra. Meno ispirato del solito anche dalla distanza.

Schiattarella 6 – Ancora una volta preferito a Valdifiori e Viviani, detta con ordine i tempi di gioco.

Missiroli 7 – Mezzala di inserimento ma anche regista all’occorrenza. Vero e proprio jolly per la Spal.

Everton Luiz 5,5 – Inserito nel finale per dare fisicità al centrocampo e contenere gli assalti avversari. Rischia più volte il giallo, che arriva quasi a tempo scaduto.

Fares 6 – Fatica all’inizio ma poi prende le misure a Castagne e si preoccupa più di difendere che di supportare la manovra.

Petagna 7 – Nel primo tempo sciupa la miglior occasione, bravo e fortunato a riscattarsi nella ripresa con una doppietta contro la sua ex squadra.

Antenucci 6 – È l’anima della squadra e il suo apporto è sempre prezioso, ma stasera la scena se la prende tutta il compagno di reparto.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Gollini 6,5 – nel primo tempo è reattivissimo quando deve distendersi sulla sua destra per neutralizzare una conclusione ravvicinata dell’ex Petagna; nel secondo dice di no a Fares. Incolpevole sui gol

Palomino 5,5 – brutta serata per il centrale argentino, in affanno per quasi tutto lo scorrere dei novanta minuti.

Toloi 5,5 – Se è vero che il coriaceo difensore brasiliano cerca di tenere assieme la retroguardia atalantina con determinazione maggiore rispetto ai compagni di reparto, alla distanza finisce anche egli col capitolare.

Masiello 5 – è il peggiore del pacchetto arretrato bergamasco, condivide con Castagne le responsabilità sul secondo gol avversario. Si fa vedere quando ormai è tardi con un’inusuale conclusione a giro.

Castagne 5,5 – manca di gamba e freschezza, qualità di cui sembra disporre in misura minore rispetto al collega Hateboer. Nondimeno ha delle responsabilità sul gol spallino che sigilla l’incontro.

Rigoni 5 – non la vede mai per mezz’ora finché Gasperini decide che per questa volta può bastare così. Reclama la sua presenza in campo solo attraverso un fallo tattico di dubbia utilità.

De Roon 5 – lento e fuori giri, rischia più volte il rosso. Viene risucchiato dal dinamismo del centrocampo avversario.

Freuler 6 – vincerebbe il contest de “il migliore tra i peggiori” della fosca serata atalantina. Fa quel che può, cuce dove può. Ci prova.

Ilicic 5 – fuori forma, non gli riesce nulla. Sparacchia più di una volta: perché buttarlo nella mischia ora?

Gomez 5 – è l’assente meno giustificato perché al momento sembra essere l’unico capace di far cambiare passo ai nerazzurri. Sbaglia perfino le cose più elementari.

Zapata 5 – sciupa in avvio un cross illuminato di Gosens, in quella che rimarrà l’unica occasione della sua partita. A sua parziale discolpa l’Atalanta non crea davvero nulla.

Barrow 6 – entra nel finale per corroborare l’offensiva organizzata da mister Gasperini. Non ha il tempo materiale per distinguersi per qualcosa di buono.

Pasalic 6 – per il talentino cresciuto all’ombra di Stamford Bridge vale quanto detto per Barrow.

Pagelle a cura di Giacomo Degli Esposti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy