Pagelle Sampdoria – Roma 1-1: Dzeko risponde a Quagliarella! – Voti Fantacalcio

Nel recupero del second tempo Dzeko segna il gol del pareggio per la Roma dopo il vantaggio siglato nel primo tempo da Quagliarella su rigore. Sarà il suo ultimo gol per i giallorossi?

di Voti Fantamagazine

Finisce in parità il recupero della terza giornata di Serie A tra Sampdoria e Roma, al gol di Quagliarella – arrivato a fine primo tempo – risponde Dzeko che al minuto 92 batte Viviano con un preciso colpo di testa. Partita dai due volti, con la Samp che nella ripresa ha ceduto abbastanza campo agli avversari, nettamente meglio che trovano un pareggio tutto sommato meritato.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Viviano 6 – Non particolarmente impegnato, di fatto la Roma non riesce mai a tirare verso la sua porta. Attento quando viene chiamato causa, non può nulla sul gol di Dzeko.

Bereszynski 6 – Solita partita diligente e attenta per il terzino polacco, bene quando accorcia in avanti su Under, e sulle sortite offensive di Pellegrini.

Silvestre 6,5 – Ogni cross avversario finisce sulla sua testa, le prende tutte e marca come meglio può Dzeko nelle situazioni da palla inattiva. Preso in controtempo nell’occasione del cross del giovane Antonucci, la palla lo scavalca e il bosniaco salta indisturbato.

Ferrari 6 – Per il 13 doriano qualche errore di piazzamento, i cross a rientrare di Florenzi sono spesso un problema per lui.

Strinic 5,5 – Sin dalle prime battute non appare lucido, forse sente particolarmente le fatiche della partita di domenica. Dal suo lato Defrel crea qualche problema, infatti spesso è Linetty ad aiutarlo nel raddoppio; nella ripresa patisce il cambio modulo della Roma, e Giampaolo sapientemente lo sostituisce.

Praet 6,5 – Prestazione di qualità per il giovane olandese, che detta i tempi di gioco e propone sempre verticalità alle sue giocate. Nel secondo tempo brutto scontro, esce con l’ausilio dei sanitari, si teme uno stiramento.

Torreira 6 – Bene sotto l’aspetto fisico, un po’ meno su quello tecnico. Sbaglia tanti passaggi, ottimo pressing operato da parte di Strootman che spesso limita le sue giocate e lo invoglia all’errore.

Linetty 6 – Tanto lavoro sporco, ma non trova mai lo spazio e il tempo giusto per inserirsi proprio come chiede Giampaolo. Può sicuramente fare di più.

Ramirez 6,5 – Fantasia al servizio dei compagni, è ciò che Gàston fa di mestiere. Anche stasera illumina l’attacco doriano, le principali occasioni da gol nascondo dai suoi piedi; nel finale ci prova da situazione da fermo, ma la palla non è mai precisa e non trova la porta.

Quagliarella 7 – Dopo la tripletta alla Fiorentina timbra ancora il cartellino, mettendo a segno il 16esimo gol in campionato. Rete che arriva su rigore (assegnato da Orsato per fallo di mano di Kolarov) calciato in maniera impeccabile, Alisson non può nulla. Per il resto solito lavoro di sacrificio e sprint tra i due colossi Fazio e Manolas; esce tra gli applausi.

Zapata 6 – Questa sera parte titolare, ma dimostra ancora di non essere al top della forma. Mancano i suoi strappi in avanti, la forza straripante nei contrasti non si è vista; nessuna occasione nitida da gol, ma tanto lavoro per la squadra.

Caprari 5,5 – Ha più volte l’occasione per segnare alla squadra in cui è cresciuto, ma pecca sempre di precisione.

Murru 5,5 – Difende con ordine, chiamato poco in causa dai compagni.

Barreto SV –

Pagelle a cura di Antonio Capizzi

PAGELLE ROMA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Roma

Alisson 6.5 – Anche oggi entra negli highlights con un intervento prodigioso quando leva la ragnatela sotto al sette sulla punizione di Caprari. E si ripete sull’ex giallorosso anche nel finale.

Florenzi 6 – La sua onesta partita senza particolari sussulti poteva impennarsi quando all’88’ la macchina del tempo torna indietro di due anni e fa partire un destro al volo che sfiora il pareggio. Ma se non deve andare, non va.

Manolas 6.5 – È in un buon momento di forma, lo avevano visto contro Icardi, si conferma contro Zapata, che pure lo mette in difficoltà.

Fazio 6 – Per caratteristiche ruba meno l’occhio di Manolas, che urla si butta e corre anche in spiaggia con gli amici, però anche lui aiuta a contenere Zapata, pur perdendo qualche palla di troppo in uscita.

Kolarov 5 – Forse la prima insufficienza stagionale, e davvero non è figlia dell’intervento da cui nasce il rigore. In generale la sua prestazione è pigra. Sotto gli occhi di Emerson Palmieri già col dizionario di inglese in tasca.

Strootman 5.5 – Conferma di poter giocare con efficacia nel ruolo di regista, ma se mancano le verticalizzazioni è come una lavatrice a cui non metti dentro il detersivo. Orsato poi funge da calcare e lo mette completamente fuori giri.

Pellegrini 6.5 – 3 giorni fa tanta corsa e poca qualità. Oggi tanta qualità, ma meno corsa. Quando riuscirà a fare entrambe le cose sarà un giocatore completo.

Nainggolan 6 – Sicuramente continua a dare tutto e lo fa anche oggi, ma sembra non riuscire a mettere tutto quello che ha a servizio della squadra, spesso corre a vuoto o si trova troppo solo.

Defrel 5.5 – Inizia bene il francese, come forse non si era ancora visto a Roma. Corsa e qualità, quella che sembrava rimasta a Sassuolo. Ma era un’illusione e dura fino al pallone che col sinistro regala alla curva blucerchiata solo davanti a Viviano.

Ünder 6.5 – Il ragazzo merita l’ampia sufficienza nonostante sia evidente che alcune scelte siano sbagliate. Lo chiamano il Dybala turco, magari col primo Dybala di Palermo qualche somiglianza c’è.

Dzeko 6 – Strana partita la sua, e chissà magari non poteva che essere così. Non gioca bene, si crea occasioni ma non le sfrutta, litiga col mondo, pallone compreso. L’ultimo che tocca però è quello che mette in porta, mica male come addio sarebbe. I possessori facciano gli scongiuri.

Schick 6.5 – Ma se serviva Marassi per farlo resuscitare questa partita non si poteva giocare 3 mesi fa? Prima vera prestazione convincente del ceco, che entra esattamente come quando lo faceva con la maglia blucerchiata, con tante giocate di qualità. Beh proprio esattamente in realtà no, perché con la Samp timbrava pure. Ma se la strada è questa il +3 sembra solo rimandato.

Antonucci 6.5 – Il classe 99 con la colpa di non essere straniero entra nel quarto d’ora finale, sfiora il gol e regala l’assist per Dzeko. Davvero niente male, ma non cominciate con le domande su di lui, la concorrenza è troppo ampia in quella zona di campo.

Gerson SV

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy