Pagelle Genoa – Udinese 0-1: all’Udinese basta Behrami per espugnare Marassi – Voti Fantacalcio

La squadra di Massimo Oddo bissa il risultato dell’andata vincendo 0-1. Al gol lo svizzero Valon Behrami.

di Voti Fantamagazine

A Marassi scendono in campo Genoa e Udinese, match che all’andata finì per 1-0 a favore dei friulani, vittoriosi grazie ad un goal di Jankto. Come da prassi, fino al vantaggio i rossoblu riescono a mantenere l’area lontana da pericoli degni di nota, mentre l’Udinese fa’ fatica ad intaccare le certezze difensive dei padroni di casa, che cadono quando Behrami segna il goal dell’1-0. La partita si conclude con il medesimo copione dell’andata: il Genoa rimane a bocca asciutta e gli uomini di Oddo tornano ai tre punti dopo un breve periodo di flessione.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Lasagna e De Paul lo impensieriscono di striscio infatti la prima frazione di gioco si conclude serenamente. Viene trovato impreparato sul vantaggio firmato da Behrami che lo batte con un rasoterra sul suo palo. Partita nel complesso inoperosa.

Izzo 6 – Spavaldo e appariscente, dalle sue parti in genere si spengono le iniziative degli ospiti. In fase di possesso aiuta la squadra a far circolare la sfera con sicurezza, a volte azzardando passaggi improbabili, alcuni di questi totalmente sbagliati.

Spolli 6 – Lasagna lo punta in velocità, ma il centrale argentino riesce a stargli dietro senza troppa apprensione e rimane lucido nei momenti chiave, anche a costo di essere ammonito. La difesa si muove in base ai suoi movimenti e il reparto è coordinato insieme alla sua sicurezza che oggi vacilla.

Zukanovic 5,5 – Rattoppa nei momenti in cui c’è bisogno di uscire molto alti in modo da inibire le ripartenza avversarie. A volte, però, è fuori posizione e non agevola il collettivo nel compito di limitare le proiezioni offensive avversarie.

Biraschi 6 – Sulla catena laterale di destra si affaccia raramente all’area avversaria, ma in combo con Izzo, per le loro caratteristiche, dietro riesce a creare una coppia molto veloce che non soffre quando l’Udinese va in profondità. Esce nella ripresa quando la squadra tenta di mettere la trazione offensiva.

Omeonga 5,5 – Meno appariscente rispetto all’uscita con la Juventus, per il semplice fatto che trova pochi spazi tra le linee per colpire. Nella ripresa viene sostituito quando la squadra va’ in svantaggio e lascia spazio a Taarabt.

Veloso 5,5 – Scherma la prima costruzione dei friulani e recupera molti palloni mettendo in difficoltà De Paul, ma quando deve ragionare le trame di gioco che crea diventano confuse e approssimative. Lascia il campo per permettere a Rigoni di dare più dinamismo alla squadra.

Bertolacci 5 – Stenta a competere sul piano fisico contro un cingolato come Fofana, l’ammonizione rimediata a pochi minuti dall’inizio giudica inevitabilmente la sua prestazione. In occasione del vantaggio si macchia di una pesante colpa e non accorcia su una respinta che trova Behrami libero di concludere verso la porta. Distratto.

Migliore 5,5 – Parte titolare a discapito di Laxalt e nel complesso fornisce il tipo di apporto che Ballardini richiede: tanta corsa lungo la fascia e poche disattenzioni. Dovrebbe essere più preciso in diversi frangenti di gioco, dietro non viene sollecitato in modo particolare ed è autore di una partita troppo scolastica.

Lapadula 5 – Si avventa su ogni pallone e tenta di proteggerlo con ferocia, la fame di goal è tanta e appena vede uno spiraglio punta alla porta. Non è cinico nelle poche occasioni a disposizione e nel secondo tempo svanisce tra le maglie bianconere.

Pandev 5,5 – Con tanto movimento prova a scompigliare le marcature della difesa friulana e con i palloni sporchi giocati spalle alla porta aiuta spesso la squadra a mantenere il possesso, che tuttavia rimane statico. Prestazione generosa.

Rigoni 5,5 – Nel finale ha a disposizione una occasione “delle sue”: inserimento in area su imbeccata dalla fascia, ma anziché spingerla in porta, priva la squadra del pareggio.

Taarabt 6 – L’unico della squadra in grado di creare superiorità numerica, anche con l’uomo in più fatica a trovare soluzioni con entrambe le squadre arroccate in una sola area.

Galabinov 6 – Entra per formare il 4-2-4 d’assalto, funge da torre e sponda area e cerca di attirare a sé l’uscita dei difensori. Colpisce anche una traversa, ovviamente con un colpo di testa.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Bizzarri 7 – Il miracolo su Rigoni vale tanto quanto il gol di Behrami, l’argentino nonostante l’età si conferma come un portiere di assoluto valore.

Nuytinck 6,5 – La partenza è da horror, ma minuto dopo minuto acquisisce tranquillità e sicurezza.

Danilo 6,5 – Risponde subito alle critiche ricevute a seguito del recupero dove era stato tra i peggiori, guida bene la difesa ed annulla le offensive genoane.

Samir 5 – Dopo l’autogol contro la Lazio torna al malus finendo anzitempo la gara per un fallo a centrocampo. Decisione forse un po’ severa, ma che di fatto condizione i restanti 25 minuti dell’Udinese.

Larsen 6 – Ordinato ed attento, specie nel primo tempo prova anche qualche sortita offensiva.

Fofana 5,5 – Anche da mezzala non riesce a tornare ai livelli a cui ci aveva abituato, le idee sono buone ma è troppo approssimativo.

Behrami 7 – Torna al gol in serie A quasi 10 anni, ed è un gol importantissimo per l’Udinese. In una gara brutta e con poche emozioni la sua conclusione regala i tre punti a bianconeri.

Jankto 5,5 – Una gara abbastanza anonima per lui, si limita solamente al compitino.

Pezzella 6 – Meglio di altre occasioni, anche se troppo spesso gli avversari sfondano dalle sue parti.

De Paul 5 – Gli avversari coprono bene le line di passaggio e lui fatica molto a servire i compagni di squadra. Prova qualche azione personale, ma con scarsi risultati.

Lasagna 5,5 – Chiede più volte palla in profondità, il pallone però o arriva male o non arriva proprio. Troppo isolato per riuscire a far qualcosa.

Maxi Loepz 6,5 – Entra bene in partita, da un suo tiro ribattuto nasce il gol di Behrami. Quando l’Udinese resta in 10 prova ad aiutare la squadra alzando il baricentro.

Hallfredsson 6 – Prende il posto di Behrami davanti alla difesa, con esperienza si erge a schermo davanti alla difesa per ostacolare le offensive del Genoa.

Angella 6,5 – Sbroglia alcune situazioni delicatissime in area friulana, il rientro in campo è sicuramente positivo per l’ex Empoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy