Pagelle Genoa – Sampdoria 0 – 2: Ramirez e Quagliarella fanno volare i blucerchiati! Voti Fantacalcio

Un gol nel primo tempo e uno nel finale chiudono la questione derby. A rischio ora la panchina di Juric.

di Voti Fantamagazine

Il Derby della Lanterna, ormai giunto all’edizione numero 115, se lo aggiudica la Sampdoria di Giampaolo. I blucerchiati affondano nel Mar Ligure il Genoa di Ivan Juric, sempre più a rischio esonero, e si confermano come una delle sorprese più liete di questo campionato. Con due goal per tempo, Gaston Ramirez e Quagliarella incidono pesantemente sul match, grazie alle due assistenze di un immenso Duvan Zapata, sempre più idolo dei tifosi doriani.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Senza colpe sul primo goal, per il resto del match è sempre attento e posizionato al meglio. Nel tentativo di mettere una pezza agli errori dei compagni di reparto, esce in modo sconsiderato su Zapata nell’occasione del raddoppio.

Izzo 6 – Sicuro nei disimpegni, ma la sua attitudine alla verticalizzazione non sempre giova alla squadra, risultando talvolta dannosa. Il migliore della retroguardia per il carisma mostrato in questo derby.

Rossettini 5 – Fa crollare la Fossa dei Grifoni con un’uscita a vuoto sulla sponda di Zapata, decisiva nel generare lo spazio in cui Ramirez si inserisce. Con un retropassaggio frettoloso rischia di peggiorare una serata già di per sé negativa, in cui Zapata rappresenta il suo incubo.

Zukanovic 5 – Sul goal di Ramirez dovrebbe riuscire a imporre la mole fisica superiore, ma il trequartista uruguaiano riesce ad imporsi su di lui grazie al grande tasso tecnico palla al piede. Sempre dalla sua zona, nasce il secondo goal.

Rosi 5,5 – Da un errore nel primo controllo nasce una delle maggiori occasioni dei Grifoni nel primo tempo. La sua conclusione nell’area piccola, però, si stampa sulla traversa. Tanti errori a condire una prestazione indigesta anche a Juric, visto che lo sostituisce all’inizio della ripresa.

Veloso 5,5 – Poco preciso. Gioca molti palloni, ma nessuno di questi permette alla squadra di alzare il baricentro.

Omeonga 6,5 – Ruba l’occhio con accelerazioni e qualche giocata di qualità. È uno dei pochi a limitare seriamente le iniziative degli avversari.

Laxalt 6 – Quando viene innescato nella catena di sinistra è sempre pericoloso, peccato che ricevi pochi palloni giocabili. I maggiori pericoli del Genoa, oltre che da Taarabt, vengono dalle sue parti.

Rigoni 6 – Partenza con il coltello tra i denti, combattivo su ogni pallone giocato dai blucerchiati. Cala d’intensità con il passare dei minuti, ma quando si inserisce crea apprensione nell’area dei doriani. Esce per lasciare spazio a Pandev.

Taarabt 6,5 – Costringe i blucerchiati a fermarlo ogni volta che prende palla. Il diamante pazzo dei rossoblu è l’unico in grado di mettere a repentaglio le sicurezze della retroguardia di Giampaolo. Nel secondo tempo decide di mettersi in proprio, anche, se non soprattutto, per mancanza di alternative.

Lapadula 5 – Cerca sempre la giocata spettacolare nella prima frazione di gioco e partecipa poco al gioco corale, forse la più grande lacuna nella sua prestazione. Nella ripresa riescono a trovarlo più spesso, sembrando davvero la chiave per sbloccare lo score dei rossoblu. Ancora in download.

Lazovic 5 – Entra al posto di Rosi, è la prima mossa di Juric per cercare di cambiare la partita. Alza la qualità di giocate sulla destra, ma senza incidere molto di più rispetto a Rosi, tant’è che viene sostituito da Pellegri al minuto 86.

Pandev 6,5 – Prende il posto di Rigoni e forse è quello che incide maggiormente nel secondo tempo: lotta e crea spazi nelle ripartenze poco incisive dei Grifoni.

Pellegri s.v

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Viviano 6 – Partita tutto sommato tranquilla e senza particolari apprensioni. Nel primo tempo viene graziato da Lapadula, che si divora un gol azzardando una mezza rovesciata. Nella ripresa compie una buona parata su Veloso, ma come per il primo tempo, viene impegnato con poca convinzione. Attento.

Strinic 6.5 – Bada più a difendere che ad attaccare, ma il suo diretto avversario, ovvero Rosi, pur spingendo molto, non crea mai problemi al terzino blucerchiato.

Ferrari 6.5 – Da qualche giornata ha conquistato il posto da titolare e soprattutto la fiducia del mister. Con Silvestre forma una coppia davvero interessante, avendo, a differenza del compagno, anche un ottimo piede per impostare l’azione.

Silvestre 6,5 – Buona gara anche per l’argentino che controlla agevolmente gli attaccanti genoani. Da sicurezza ed esperienza a tutto il reparto arretrato.

Bereszynski 6.5 – Ottima gara del giovane terzino destro contro un cliente scomodo come Laxalt. Quando può si sgancia in avanti, ma il lavoro più importante lo fa in copertura.

Linetty 6.5 – Viene proposto nell’undici titolare e ripaga la fiducia con tanta corsa. In questo momento è uno degli uomini più in forma della squadra doriana.

Torreira 6.5 – Qualità e quantità per il mediano della Samp. Non sbaglia un pallone in fase di impostazione ed è altrettanto prezioso quando la sua squadra subisce gli attacchi degli avversari.

Praet 6 – Prova sufficiente anche per lui, anche se, nonostante sia un giocatore di qualità, si fa notare più nella fase di non possesso che in quella di attacco.

Ramirez 7 – Nelle ultime gare è stato messo in discussione e il suo posto insidiato da Caprari, ma con una prestazione di grande livello ripaga la fiducia di Giampaolo e regala 3 punti fondamentali alla sua squadra.

Quagliarella 6.5 – Nel reparto avanzato è forse l’uomo meno brillante, ma il capitano, a dispetto dell’età, pressa su tutti i difensori. Si mangia un gol a tu per tu con Perin nel secondo tempo, ma quasi allo scadere si regala il gol del 2 a 0. Fondamentale.

D. Zapata 7 – Ottima partita per l’attaccante colombiano che fa a sportellate con tutti i giocatori del Genoa e fornisce i due assist, prima per Ramirez e poi per Quagliarella. Non è “Schick” ma è sicuramente un’arma ancora più potente e decisiva.

Barreto 6 – Entra per dare quantità al centrocampo e contrasta gli avversari con decisione e concretezza. Molto utile anche a gara in corso.

R. Alvarez 6 – Entra anche lui nella ripresa e si divora il gol del raddoppio blucerchiato. Fortunatamente nell’azione successiva la Samp chiude la gara.

Caprari Sv

Pagelle a cura di Previderio Matteo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy