Pagelle Genoa – Bologna 1-0: il solito Piatek in gol, follia Pulgar nel finale – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Bologna 1-0: il solito Piatek in gol, follia Pulgar nel finale – Voti Fantacalcio

Vittoria pesantissima in chiave salvezza per il Genoa, che conquista tre punti importanti. Continua a stentare il Bologna di Inzaghi, troppo brutto per essere vero

di Voti Fantamagazine

È il Genoa a trionfare in una partita dominata dalla noia per la prima ora di gioco. I rossoblù raggiungono la seconda vittoria stagionale davanti ai propri tifosi, mentre il Bologna non riesce ancora a sbloccarsi in fase realizzativa. Decisivo nuovamente Piatek che al 69’ trova il jolly sul secondo palo da fuori area. Nel finale la squadra di Inzaghi prova a trovare il pareggio sfruttando le palle inattive ma non è fortunata. Nel recupero si scaldano gli animi in seguito ad una brutta entrata di Pulgar, espulso, su Romulo.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Marchetti 6 – Poco impegnato per buona parte della gara, non risente delle tante voci che girano da ormai due settimane sulla sua titolarità. Nella ripresa da registrare una buona parata su punizione battuta da Orsolini.

Biraschi 7 – Dalla sua parte il Bologna crea più gioco, ma lui è bravo a dare una mano sia a Romulo che a Spolli in copertura. Sbroglia diverse situazioni complicate, forse il migliore in campo nel complesso.

Spolli 6,5 – Molto impegnato, con un giocatore dalle caratteristiche molto diverse da lui come Okwonkwo da contenere. Negli spazi aperti va inevitabilmente in difficoltà, ma tiene comunque botta.

Günter 6 – Il Bologna transita poche volte dalle sue parti e lui corre pochi pericoli. Risolve qualche situazione confusa con calma e precisione. Sempre pericoloso sulle palle inattive, sfiora più volte il gol di testa. Buona la prima.

Romulo 6 – Schierato a sorpresa sull’out di destra, va subito in difficoltà nel primo tempo sulle scorribande di Dijks. Non sempre riesce a contenerlo con costanza e si vede anche molto frenato in fase d’attacco. Nel secondo tempo torna al centro e ne beneficia dal punto di vista del gioco.

Mazzitelli 5,5 – In difficoltà in mezzo al campo nella gestione del pallone. In fase di interdizione si fa sentire, ma gli errori commessi sulla propria trequarti sarebbero potuti costare caro.

Hiljemark 5 – Passo indietro rispetto alle prime due uscite stagionali, dove aveva corso molto senza perdere la lucidità in fase di possesso palla. Oggi fa girare poco e male il pallone e la squadra ne risente molto nella costruzione del gioco.

Criscito 6 – Ordinato in fase difensiva ma poco propositivo in avanti. Il Genoa dalla sua parte non sviluppa quasi mai gioco.

Bessa 5 – Poco incisivo sulla trequarti, Ballardini lo riposiziona davanti alla difesa dopo una ventina di minuti. Gioca pochi palloni e senza rischiare: lontano dalla porta fatica a trovare il ritmo. In difficoltà in fase di contenimento.

Pandev 6,5 – Come al solito il migliore della prima frazione. Si conquista qualche buona punizione dalla trequarti e da lui nascono le azioni più interessanti del Genoa. Esce stremato dopo un’ora.

Piatek 7 – Nel primo tempo spreca una buona occasione in contropiede e già si pensa che la magia sia finita. Poi nel secondo tempo gli basta un pallone per segnare l’ottavo gol stagionale e decidere una partita altrimenti destinata allo 0-0.

Lazović 6 – Mezz’ora di gioco finale sfruttata male. Si vede poco sulla destra, con l’ingresso di Pereira va a fare la mezzala sinistra e contiene i danni. Nel finale prova a trovare il raddoppio con un’azione in solitaria, ma fallisce una buona occasione davanti a Skorupski.

Kouamé 6,5 – Con il suo ingresso in campo il Genoa cambia ritmo in fase offensiva. Da una sua percussione centrale nasce il gol di Piatek, pochi minuti dopo ci riprova in solitaria ma Skorupski gli nega la gioia del gol. Fondamentali le sue doti atletiche nel finale per tenere in apprensione la linea difensiva avversaria.

Pereira s.v.

Pagelle a cura di Alessandro Vai

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Skorupski 6 – incolpevole sul gol, chiude con efficacia nel primo tempo su Piatek.

Gonzalez 6 – Anche se sostituito, è il meno colpevole del terzetto difensivo bolognese. Argina lo spauracchio Piatek in più di un’occasione.

De Maio 5,5 – Continuamente fuori posto, non trova mai la posizione e l’intesa con i compagni di reparto.

Danilo 5 – Non ha il coraggio di uscire alto e seguire il movimento di Piatek. Risultato: il “pistolero” raccoglie il pallone, si gira indisturbato e fredda Skorupski a giro.

Djiks 6 – Non spinge come ci ha abituato in questa prima parte di stagione, ma perlomeno non demerita nella fase difensiva. Capita sui suoi piedi l’occasione più ghiotta per i rossoblu: un compagno, murandolo, gli nega la gioia del gol.

Mattiello 5,5 – Ennesima prova incolore del giovane terzino. Ancora una volta il gol avversario nasce dal suo lato di competenza.

Pulgar 4 – Perde più di un pallone sanguinoso a metà campo e in generale gioca con un’indolenza fastidiosa. Indecoroso il fallaccio nel finale con cui stende Romulo e si guadagna la via degli spogliatoi.

Dzemaili 5 –  A differenza del compagno, si danna e si vede. Pecca però in lucidità e non si fa mai vedere dalle parti di Marchetti, salvo per un velo velleitario.

Poli 6 – L’ex-Milan fa sempre il suo: corre, cuce e mette la gamba dove gli altri non arrivano. Non può e non deve farsi carico della sterilità offensiva del Bologna.

Svanberg 6 – il talentino svedese ha il piede educato e si vede. Aiuta attivamente lo sfortunato assedio finale del Bologna.

Orsolini 5,5 – Ha un’occasione clamorosa a un paio di metri dalla porta, non è chiaro come riesca a gettarla alle ortiche.

Destro 5 – Comincia bene come spesso gli accade e allo stesso modo finisce col spegnersi con l’andare della gara. Non ha ancora capito che in una realtà come quella bolognese le occasioni devi andare a cercarle.

Santander 5 – Entra per dare peso e centimetri, non la vede mai.

Pagelle a cura di Giacomo Degli Esposti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy