Pagelle Atalanta – Sassuolo 2-1: Cornelius-Petagna, primi 3 punti per l’Atalanta

Vittoria in rimonta con a segno i due attaccanti per l’Atalanta che trova tre punti contro il Sassuolo passato in vantaggio con il gol di Sensi ad inizio primo tempo.

di Voti Fantamagazine

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, sotto la pioggia, va in scena la terza giornata del campionato di Serie A per Atalanta e Sassuolo. Parte forte la squadra bergamasca che non lascia spazi al Sassuolo che si affida alle ripartenze rapide e proprio quando l’Atalanta sembrava in controllo, su una punizione sbagliata da Ilicic, riparte velocemente la squadra di mister Bucchi e Sensi mette a segno lo 0-1. Pochi minuti dopo ci pensa Cornelius, con un tiro ben angolato dal limite dell’area a superare Consigli e ad acciuffare il pareggio. Nel secondo tempo sono tanti gli errori da una parte e dall’altra, ma sarà una magia del solito Papu Gomez a risolvere la partita, servendo Petagna al centro dell’area completamente libero. A niente servono gli sforzi finali dei neroverdi e partita che si chiude sul 2-1.

PAGELLE ATALANTA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Berisha 6.5 – Poco chiamato in causa nel primo tempo, può poco contro Sensi nell’azione dell’1-0. Il secondo tempo si ripete come il primo fino al minuto 87, quando è fondamentale la sua uscita su Ragusa. Nel recupero si ripete su Acerbi salvando il risultato.

Caldara 6.5 – Esordio in questa stagione del giovane centrale che tanto ha incantato nella passata stagione. Il migliore del reparto difensivo, è solido in fase di copertura e non si lascia ingannare né da Falcinelli, né da Berardi. Totalmente incolpevole sul gol dell’1-0

Masiello 5.5 – L’esperto centrale atalantino nel primo tempo balla troppo. Insicuro ed impreciso, sembra l’ombra del difensore impenetrabile della passata stagione

Toloi 6 – Poco solido, si lascia mettere troppo in difficoltà dalla pressione dell’attacco neroverde, ma non commette grossi errori. Cerca di farsi vedere davanti con le sue solite progressioni palla al piede.

Castagne 6 – Uno dei migliori nel primo tempo, corre tantissimo, ruba palloni e propone gioco. Entra poco in area, ma riesce a mettere in serie difficoltà il giovane Adjapong. Nel secondo parte con la stessa incisività, ma va lentamente a spegnersi. Finisce la partita sulla corsia sinistra per via dell’infortunio di Gosens.

Gosens 5.5 – Buona la fase di copertura, ma poca sostanza in fase offensiva. Non riesce a tenere il passo del Papu e si limita ai compiti difensivi facendo sentire la mancanza degli inserimenti di Spinazzola. Nota dolente: la partecipazione alla disastrosa azione che regala il vantaggio del Sassuolo.

Ilicic 5 – In campo dal primo minuto al posto di Kurtic, non sembra neanche lui. Appoggi sbagliati, tempi sbagliati e soprattutto è lui l’assoluta protagonista dell’orrorifica azione dell’1-0. Il peggiore in campo, lascia il posto a Kurtic al 58′.

De Roon 6 – Torna dal primo minuto e l’olandese fa subito vedere di cos’è capace. Cerca di spaccare il centrocampo avversario in tutti modi, riuscendoci anche se solo a tratti. Prova un miracoloso anticipo su Sensi nell’azione del primo gol della partita, ma non può veramente nulla.

Cristante 6 – Come per il compagno di reparto, tanto lavoro sporco in questa partita, cerca di proporsi con i suoi soliti inserimenti sia da fermo che su azione, senza però incidere.

Gomez A 6 – Meno brillante del solito, il Papu alterna grandi giocate a momenti di assenza che da lui non ci si aspetta. Ben isolato dalla difesa neroverde non riesce ad incidere almeno fino al minuto 77 quando, con un lancio sontuoso, mette il pallone sul piede di Petagna che deve solo appoggiare in rete.

Cornelius 6.5 – Il gigante danese si mette subito in mostra, facendo vedere che non è solo un attaccante d’area. Segna il gol del pareggio con un tiro da fuori poco potente ma molto preciso ed angolato. Si spegne un po’ a metà del secondo tempo e lascia il posto a Petagna.

Kurtic 6 – Entra per sostituire il disastroso Ilicic e la fascia destra comincia a respirare, ma era veramente difficile riuscire a far peggio del compagno.

Petagna 6.5 – In campo dal 65′ entra per sostituire uno stanco Cornelius e porta nuove energie all’attacco e si vede. Sul gol è bravo ad appoggiare con la punta del piede il pallone nell’angolo opposto, spiazzando Consigli.

Hateboer 6.5 – Minuto 69: entra lo svizzero per l’infortunato Gosens. Prende posto sulla fascia destra, mentre Castagne si sposta a sinistra e la partita cambia. La sua corsa, la sua esplosività lo rendono inarrestabile.

Pagelle a cura di Giovanni Sichel

PAGELLE SASSUOLO

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Sassuolo

Consigli 6 – Viene bucato sul primo palo, ma non ha colpe poiché il pallone passa tra le gambe di un compagno. Subisce nuovamente ed incolpevolmente a pochi metri dalla sua porta.

Letschert 6 – Tiene sorprendentemente bene su Gomez che gli scappa una sola volta. E non è cosa da poco.

Cannavaro 6,5 – Che abbia subito il fallo o meno in occasione della seconda segnatura, vogliamo evidenziare comunque una prestazione da valido timoniere. Peccato che la barca sassolese sia infine affondata.

Acerbi 6 – Siamo abituati ad ammirare l’operato del buon Francesco, ma un po’ per essersi spento alla distanza (anche se sfiora la rete durante il recupero) ed un po’ per via del risultato, non ci sentiamo di andare sopra la sufficienza.

Lirola 6,5 – Sempre presente e volitivo sulla propria fascia di competenza, non a caso è suo l’assist che porta al momentaneo vantaggio dei suoi.

Sensi 7 – Sicuramente il migliore in campo per quantità e qualità. Nel ripiego difensivo in pieno recupero che impedisce a Gomez di siglare il terzo gol, c’è tutta la forza della sua prestazione. Impavido.

Magnanelli 5 – Il centrocampo non ha funzionato ed anche se la mole di lavoro è stata tanta, il capitano risulta essere fumoso e spesso in svantaggio. Da sottolineare gli infiniti errori in fase di appoggio.

Mazzitelli 5 – Come per Magnanelli, anche lui è spesso in svantaggio sui palloni e offre una brutta prestazione.

Adjapong 6 – Fa il suo lavoro pulito per almeno tre quarti della gara, quando l’avversario cambia, viene travolto impunemente fino alla capitolazione.

Berardi 6,5 – Le giocate ci sono e le si vedono con parecchia costanza poiché viene servito spesso, quando il centrocampo riesce sporadicamente ad arrivare da lui, manca un po’ di fortuna però. Audace.

Falcinelli 5 – Come il sole in questa giornata uggiosa, non lo si vede quasi mai.

Duncan 5,5 – Entra per fare meglio del suo compagno. Ci riesce in parte regalando un po’ di dinamismo e nulla più.

Ragusa 5 – Se solo avesse messo quel pallone dentro. Se.

Matri SV

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy