Le pagelle di Ungheria-Portogallo 3-3. Finalmente Ronaldo!

Le pagelle di Ungheria-Portogallo 3-3. Finalmente Ronaldo!

Partita pazza, una delle più belle sinora di questo Europeo tra Ungheria e Portogallo. Protagonista finalmente CR7 con 2 gol ed un assist. Nell’Ungheria doppietta di Dzsudzsak.

di Voti Fantamagazine

Ungheria e Portogallo mettono in scena una partita incredibile con continui ribaltamenti di fronte, ben 6 gol e con Cristiano Ronaldo grande protagonista, capace di coronare la prestazione anche con un gol di tacco fantastico. Alla fine il pareggio va meglio all’Ungheria però che vince il suo girone con 5 punti. Il Portogallo viene beffato dal gol islandese allo scadere e deve accontentarsi del terzo posto, sia pur con buone possibilità di ripescaggio.

VOTI FANTAMAGAZINE UNGHERIA

Kiraly 5,5 – Bella parata sulla punizione di C.Ronaldo, poi però prende gol sul suo palo sul tiro di Nani. Non può nulla sulla doppietta di Ronaldo.
Lang 6 – Il migliore del pacchetto difensivo, blocca le avanzate di Eliseu e si propone anche in avanti. Non riesce a chiudere su Ronaldo, ma lì è l’attaccante del Real Madrid che si inventa un gran gol.
Guzmics 5 – Colpevole su primo gol del Portogallo, non solo tiene in gioco Nani, ma non riesce neanche a chiudere sul suo tiro. Falloso e distratto.
Juhasz 5 – Nel primo tempo non demerita, nel secondo soffre l’avanzata in massa del Portogallo. Si perde Ronaldo sul suo secondo gol.
Korhut 5,5 – Deve contenere prima Nani e poi Quaresma, partita difficile e con qualche sbavatura di troppo.
Gera 6,5 – Gran gol del centrocampista ormai 37enne, che dagli sviluppi di un corner tira una fucilata di sinistro che non lascia scampo a Rui Patricio. Esce a fine primo tempo.
Pinter 6 – Tanta corsa per il mediano del Ferencvarosi, si vede poco, ma si sente.
Dzsudzsak 7,5 – Il capitano mette a disposizione tutta la sua esperienza per tenere a galla la manovra ungherese. Prima segna su punizione (anche se con la compartecipazione della barriera), poi tira fuori dal cilindro un tiro che finisce all’incrocio. È la stella di questa Ungheria.
Elek 6 – Ha una grande occasione nel primo tempo, ma la sciupa malamente. Lotta con i centrocampisti avversari recuperando palloni importanti.
Lovrencsics 5,5 – Grandi doti fisiche, grande corsa, ma partecipa poco al gioco ungherese.
Szalai 6,5 – Nonostante sia solo contro i centrali portoghesi, si da un gran da fare e prova a far respirare la squadra guadagnandosi utili punizioni. Prende anche un palo.
Bese 5,5 – Subentra ad inizio ripresa per Gera, non lascia tracce del suo ingresso.
Nemeth 6 – Entra per sfruttare i contropiedi, ma i difensori portoghesi gli lasciano pochi spazi.
Stieber sv

VOTI FANTAMAGAZINE PORTOGALLO

Rui Patricio 5,5 – Parte leggermente in ritardo sul tiro di Gera che porta in vantaggio gli ungheresi, il tiro comunque era forte e ben calibrato. Non può nulla sulla punizione deviata nettamente di Dzsudzsak, e sul tiro del numero 7 in maglia rossa.
Vieirinha 6 – Prova spesso a farsi vedere in avanti con una discreta spinta, niente di trascendentale ma abbastanza per risultare sufficiente.
Pepe 6 – Tiene bene in difesa ben coadiuvato da Carvalho, con esperienza e la giusta dose di grinta, senza eccedere come suo solito.
Ricardo Carvalho 6 – Forma con Pepe una coppia difensiva basata su esperienza e forza fisica, anche se Szalai si rivela davvero un cliente fastidioso.
Eliseu 5 – Guerreiro è di un’altra categoria, e la manovra portoghese risente della mancanza delle sue sfuriate sulla fascia. Partita mediocre per il terzino ex Lazio, che spinge poco e difende in maniera piuttosto disordinata.
Andre Gomes 5 – Gioca in un ruolo che obiettivamente gli si addice poco, il meglio lo dà come mezzala a centrocampo. Tanto talento, pochissima concretezza e sostanza, sfortunatissimo sulla punizione per il gol ungherese del 2-1 da lui deviata in porta.
William Carvalho 5,5 – Di sostanza invece lui ne ha da vendere, si piazza davanti alla difesa, anche se la maggior parte delle volte viene travolto dalla fisicità del centrocampo avversario.
Moutinho 5 – Assolutamente impalpabile, dovrebbe essere il metronomo della squadra, Fernando Santos lo sostituisce nell’intervallo.
Joao Mario 6 – Nel primo tempo si distingue quantomeno per impegno, risultando però spesso inefficace. Fornisce a CR7 l’assist per il 2-2, giocando tutto sommato una buona partita, soprattutto nel secondo tempo quando gioca nel suo ruolo naturale di interno di centrocampo.
Cristiano Ronaldo 8 – Offre un assist meraviglioso a Nani per il primo gol, poi con una prodezza di tacco segna il momentaneo pareggio lusitano. È nervoso, si vede, ma quando vuole cambia la partita e con un colpo di testa magistrale porta i suoi sul 3-3. Finalmente si sblocca il giocatore più atteso di questo Europeo.
Nani 6 – Con un colpo di testa involontario favorisce il vantaggio magiaro. Segna un gran gol sull’imbucata geniale di Ronaldo, ma purtroppo per lui entra in negativo anche nell’azione del 3-2 di Dzsudzsak con una deviazione piuttosto netta. In attacco si fa vedere soprattutto in area di rigore.

Renato Sanches 6 – Classe ’97 dal talento purissimo, entra con la giusta personalità dando maggior dinamismo alla manovra.
Quaresma 6,5 – Appena entrato mette una gran palla al centro confezionando l’assist per Ronaldo. Grande vivacità per l’ex meteora interista, e ottimo impatto sulla gara.
Danilo Pereira sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy