Le pagelle di Inghilterra – Islanda 1-2. Impresa dell’Islanda che si qualifica ai quarti di finale.

Le pagelle di Inghilterra – Islanda 1-2. Impresa dell’Islanda che si qualifica ai quarti di finale.

L’Islanda, nonostante il momentaneo vantaggio di Rooney, riesce a vincere una partita che è già entrata nella storia degli europei.

di Mauro Miani, @mauromiani90

A Nizza è nuovamente Brexit : questa volta però è l’Islanda a decidere di cacciare fuori l’Inghilterra dall’Europa. Orrenda partita di Rooney e compagni, Hodgson sbaglia tutto e prevale l’organizzazione della squadra del ct Lagerback. Di fronte a settemila tifosi in estasi gli islandesi staccano il biglietto per i quarti dove incontreranno i padroni di casa della Francia.

VOTI FANTAMAGAZINE INGHILTERRA

Hart 5 – Poco reattivo al 19° sul gol islandese, ma per tutta la partita mostra insicurezza. Nelle uscite non blocca mai la palla. Tremebondo.

Walker 4,5 – Nel primo tempo la sua spinta è pari a quella di un bradipo. Al 4° perde l’uomo e regala il pareggio all’Islanda. Tanti errori per lui.

Cahill 5,5 – Lotta tutta la partita contro Sigurdsson, troppo statico in occasione del vantaggio degli uomini di ghiaccio. Non è comunque sua la responsabilità della sconfitta.

Smalling 5,5 – Anche lui non commette grandi errori, l’Islanda è cinica fa due titi in porta e due gol. Un colpo di testa pericoloso in area avversaria.

Rose 4,5 – Nello studio di Federica Sciarelli su Rai3 arriva una telefonata : “Sono la mamma di Danny, l’ultima volta l’abbiamo visto nel riscaldamento pre-partita, poi di lui non abbiamo saputo più nulla. Siamo in ansia, aiutateci a trovarlo”.

Alli 6 – Buon primo tempo per lui, buona dinamicità, cerca sempre l’inserimento. Nel secondo tempo Hodgson decide inspiegabilmente di spostarlo a sinistra, e lui si spegne.

Dier 4,5 – Che fine ha fatto il giocatore concreto ed elegante ammirato nel girone? Anche qui Hodgson ha le sue responsabilità: gli mette Rooney praticamente di fianco che lo oscura completamente.

Rooney 5 – Il gol su rigore. E poi il nulla. Errori di appoggio incomprensibili per un giocatore della sua classe. Zero personalità. Involuzione incredibile.

Sturridge 5 – Un paio di buoni assist per lui, tra cui quello che procura il rigore su Sterling. Ma non riesce mai a saltare l’uomo.

Kane 5 – Il capocannoniere della Premier si vede solo in un paio di conclusioni da fuori. Troppo poco anche per lui.

Sterling 5 – Si procura il fallo da rigore che Rooney trasforma. Ma anche lui gioca una partita impalpabile. Dovrebbe essere una spina nel fianco della difesa islandese ma i raddoppi continui lo disorientano, non aiutato dal suo terzino di riferimento.

Wilshere 4,5 – Entra ad inizio ripresa al posto di Dier e va a pestarsi i piedi con Rooney esattamente come aveva fatto il suo compagno di squadra nel primo tempo.

Vardy 5,5 – Ci mette il solito impegno e determinazione, ma da solo non riesce a cambiare le sorti del match.

Rushford sv

VOTI FANTAMAGAZINE ISLANDA

Halldorsson 5,5 – Travolge Sterling in occasione del rigore andando più fuori tempo di Grignani nelle sue ultime performance canore. Nulla può sul rigore. Maluccio con i piedi, timido nelle uscite. “So and so”, direbbero gli anglosassoni.

Saevarsson 6 – Rapido e arcigno in marcatura ma in occasione del rigore fa la figura di Willy E.Coyote contro Beep Beep Sterling. Sembra acerbo a questi livelli ma sopperisce con la grinta ai limiti tecnici e di esperienza. Migliora nella ripresa in maniera esponenziale.

Arnason 6,5 – Splendido l’assist di testa per il gol di R. Sigurdsson: bravo nel gioco aereo e nelle chiusure. Una tantum si permette anche il lusso di uscire palla al piede: della serie “islandesi, oltre la grinta c’è di più”

R. Sigurdsson 7,5 – Il difensore del Krasnodar segna il suo secondo gol il Nazionale alla Lampard : inserimento da centrocampista consumato.Ruba la scena a Gylfi, il Sigurdsson più famoso. Dirige la difesa con calma e una discreta tecnica di base: il salvataggio su Vardy è fantastico. Sfiora il gol in rovesciata stile Pele’ il “Fuga per la vittoria”

Skulason 6,5 – Ha il tiro alla Roberto Carlos, con Bjarnason firma una interessante catena di montaggio sulla sinistra. Dal suo lato l’Inghilterra non sfonda e mette paura al vicino di pianerottolo Walker. Bravo e fortunato, come sembra suggerire il suo cognome.

Gudmundsson 6 – Fa tutta la fascia e si alterna con Saevarsson a destra sia nelle folate offensive che nei ripiegamenti difensivi: dà una mano anche a centrocampo. Promosso ma “può studiare di più”

G. Sigurdsson 6,5 – E’ come Bale per il Galles o Hamsik per la Slovacchia: il giocatore simbolo e più talentuoso della sua squadra. Dirige con classe e serenità senza però ottenere una standing ovation.

Gunnarsson 7 – Rimesse laterali da rugbysta, barba alla Moscardelli: è la guardia del corpo di Sigurdsson. Chiude a destra, a sinistra, al centro. Sfiora il gol. Fisico da vichingo, ha una bussola come senso tattico. Portiamolo in Italia.

Bjarnason B. 6,5 – Fenomeno a Pescara, flop alla Samp:l’ala del Basilea è un diesel perché dopo il lavoro sporco del primo tempo esplode nella ripresa creando scompiglio nella retroguardia inglese. Il Brad Pitt islandese, l’uomo che creò l’ironico astio tra Pescara e Islanda su Facebook, è una spina nel fianco di Hodgson.

Sigthorsson 7 – Il centravanti del Nantes, una sorta di Mandzukic croato per il modo di lottare a tutto campo (o è ovunque o siamo ubriachi perché lo vediamo triplicato), ridicolizza Cahill in occasione del gol e regala un traguardo storico all’Islanda.

Bodvarsson 6 – Il bomber del Kaiserslautern lavora soprattutto di sponda per favorire gli inserimenti offensivi dei compagni: meno tecnico del compagno di reparto, stessa “cazzimma”(il napoletano è patrimonio dell’Unesco)

Bjarnason E. 6 – Clone di Sigthorsson:fai copia e incolla.

Traustason Sv 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy