PAGELLE VERONA - SALERNITANA

Pagelle Verona – Salernitana 1-2: Kastanos firma l’exploit granata – Voti Fantacalcio

VERONA, ITALY - JANUARY 09: Grigoris Kastanos of US Salernitana  celebrates after scoring his team second goal during the Serie A match between Hellas Verona FC v US Salernitana at Stadio Marcantonio Bentegodi on January 09, 2022 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Le pagelle di Verona - Salernitana (1-2) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

La Salernitana espugna Verona e conquista tre punti d'oro. La formazione granata trova la vittoria grazie alle reti di Djuric, su rigore, e Kastanos su punizione. Due calci da fermo vitali, sfruttati con sagacia dalla compagine granata. Nel mezzo, la rete del pari di Lazovic, al primo gol stagionale in campionato. I gialloblù avrebbero meritato di più, ma negli ultimi sedici metri sono stati bloccati dalla propria frenesia e dall'applicazione difensiva del sodalizio campano.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Pandur 6 - Può poco sulle reti di Djuric e Kastanos, bravo a disinnescare il colpo di testa ravvicinato di Gondo. Gara senza sbavature per il promettente portiere.

Ceccherini 5,5 - Molto nervoso, cerca più lo scontro verbale che tentare di giocare a calcio. Si allaccia spesso con i calciatori granata. In difesa fa buona guardia, qualche difficoltà in fase di impostazione quando gioca da braccetto e dialoga con i quinti.

Gunter 5 - Cade nella trappola di Gondo. Viene anticipato dall'attaccante ivoriano e frana sullo stesso causando il rigore realizzato da Djuric. Fuori posizione, infine, sempre su un occasione del volitivo attaccante granata, ben parata da Pandur.

Casale 6 - Un po' timido in fase offensiva, contiene bene i pericoli provenienti dagli avversari nelle sue zone di competenza.

Depaoli 6 - Prima gara da titolare per il neo-acquisto gialloblù. Tanti cross, pressione costante sulla corsia di destra, viene cercato con insistenza dai suoi nuovi compagni. Alcuni cross avrebbero meritato miglior sorte.

Ilic 5 - Buona partenza, si fa subito notare sulla trequarti avversaria dove viene ben bloccato da Belec. Gioca con grande verve, il gol di Kastanos però svolta definitivamente il match. Cala d'intensità fino all'ingenua espulsione racimolata nel finale con un applauso ironico all'indirizzo dell'arbitro.

Veloso 6 - L'eta avanza e non è più brillante come un tempo in entrambe le fasi. Diversi errori in fase di costruzione, ha il merito, però, di trovare il tracciante giusto per Lazovic.

Lazovic 7 - Primo gol in stagione per il laterale serbo che ci aveva provato con insistenza trovando, però, sempre una selva di gambe granata. Spiazza Belec con un diagonale preciso che ravviva il match in casa gialloblù prima del colpo del ko di Kastanos.

Lasagna 5,5 - Viene ben coperto dalla difesa granata quando gioca sulla trequarti. Con l'ingresso di Barak si piazza esterno a tutto campo e con la sua vivacità crea le basi per il pareggio gialloblù.

Caprari 5 - Dalla doppietta di La Spezia alla gara anonima odierna dove viene praticamente sempre accerchiato dalla difesa avversaria. Protagonista inconsapevole anche del raddoppio granata, un suo tocco fortuito procura la punizione ben calciata da Kastanos.

Simeone 5 - Un buon avvio, con un colpo di testa che sfiora il palo. Poi si perde tra le maglie della difesa granata senza ulteriori sussulti.

Kalinic 5,5 - Un tacco che aveva fatto quasi gridare al "gol" e poco altro nella gara dell'attaccante croato.

Barak 6 - Entra e sciupa subito un'occasione d'oro. Ha un altro pallone pesante, ma Gagliolo si frappone. Sfortunato, ma riesce nel suo intento: trasforma il Verona con il suo ingresso in campo.

Tameze sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE SALERNITANA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Salernitana

Belec 6 - Ritorna tra i pali granata dopo un paio di panchine. Attento sulle varie occasioni del Verona, non è esente da colpe sul gol di Lazovic ma si riscatta parzialmente su Lasagna poco dopo il nuovo vantaggio della Salernitana.

Veseli 6,5 - Era a rischio, recupera e gioca una gara generosa contrastando al meglio Lazovic. Non aiutato dai compagni in occasione del pari gialloblù, esce stremato nel finale.

Gyomber 6,5 - Tiene botta a Simeone anche se a volte è troppo irruento e guadagna un'ammonizione ingenua che, però, non grava sul resto della sua gara. Si disimpegna bene contenendo alla grande gli assalti dei padroni di casa.

Gagliolo 7 - Conosce Lasagna come le sue tasche e non è un caso che sfodera la sua miglior prestazione stagionale in maglia granata concedendo le briciole all'ex compagno di squadra quando erano al Carpi. Bravo anche su Barak a Belec battuto nel finale. Sontuoso.

Zortea 5,5 - Alterna buone cose ad altre non perfette. Sciupa un contropiede che lo avrebbe portato a tu per tu con Pandur, ma poco prima stava per segnare una rete stupenda al volo di sinistro, non proprio il suo piede. Scivola goffamente in occasione del pareggio gialloblù, ma ha il merito di guadagnarsi con caparbietà la punizione in cui Kastanos segnerà l'1-2. Confusionario.

M. Coulibaly 6 - Ormai di lui si erano perse le tracce. Non giocava da metà ottobre. Torna in campo e si rivela subito prezioso garantendo equilibrio al centro del campo. Quantità e qualità al servizio dei granata. Esce in debito d'ossigeno.

Di Tacchio 6 - I suoi limiti sono arcinoti, ma questa sera gioca con intelligenza intervenendo anche con le cattive quando necessario. Gara a tutto tondo senza picchi e sbavaure.

Kastanos 7,5 - Ad una prestazione perfetta sul lato difensivo abbina un gol che pesa come un macigno per la corsa salvezza dei granata. Una punizione, leggermente deviata da Lasagna, che consente alla Salernitana di espugnare il Verona e di portare a casa tre punti preziosi.

Jaroszynski 6,5 - Aria di casa per il laterale polacco che ha difeso per tante stagioni i colori del Chievo. Ritorna in campo da titolare dopo tempo immemore e risponde in maniera convincente giocando bene in entrambe le fasi concedendo poco a Lasagna che è sempre costretto ad accentrarsi a piede invetito per trovare miglior fortuna.

Djuric 6,5 - Solito prezioso lavoro di sponda in attacco, totem difensivo sugli innumerevoli calci d'angolo conquistati dal Verona. Corona la prestazione con la rete dal dischetto, il gol che dà il via alla terza vittoria della Salernitana in questo campionato.

Gondo 7 - Guerriero, si guadagna il rigore del vantaggio anticipando Gunter. Sfiora il raddoppio, ma Pandur è sicuro. Uno dei migliori in campo per abnegazione e volontà di portare a casa il risultato. Ne avrebbe ancora, ma viene risparmiato in vista dei prossimi impegni.

Bonazzoli 6 - Entra per dare forze fresche all'attacco granata. Conquista diversi palloni vaganti conducendo buone ripartenze che non vengono sfruttate al meglio dai compagni di squadra.

Delli Carri 7 - Una ventina di minuti, ma gioca da veterano una porzione di match fondamentale. Non concede mai a Lazovic il pallino del gioco, è sempre attento sia da tornante che da braccetto quando Veseli esce dal campo. Prezioso.

Capezzi 6 - Cerca sempre di accompagnare le ripartenze granata, ma ha pochi palloni per essere realmente pericoloso.

Kechrida sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

tutte le notizie di