voti fantacalcio

Pagelle Venezia – Atalanta 1-3: i bergamaschi tornano ai 3 punti con Pasalic, Zapata e Muriel!

Pagelle Venezia – Atalanta 1-3: i bergamaschi tornano ai 3 punti con Pasalic, Zapata e Muriel!

Con la coppia colombiana Zapata-Muriel, l’Atalanta torna a vincere dopo un mese superando 1-3 il Venezia. Apre Pasalic, raddoppia Zapata e chiude Muriel, assoluto mattatore del match. Nel finale reazione d’orgoglio veneziana con Crnigoj, che...

Voti Fantamagazine

Con la coppia colombiana Zapata-Muriel, l’Atalanta torna a vincere dopo un mese superando 1-3 il Venezia. Apre Pasalic, raddoppia Zapata e chiude Muriel, assoluto mattatore del match. Nel finale reazione d’orgoglio veneziana con Crnigoj, che però non serve a togliere la squadra di Zanetti dall’ultimo posto.

PAGELLE VENEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Venezia

Maenpaa 6 - Dopo essere stato salvato due volte dalla traversa, su deviazione dei propri difensori, deve arrendersi al tap-in di Pasalic. Non può nulla nemmeno sulle altre reti subite.

Mateju 5 - Quando Muriel si allarga dalla sua parte, soffre parecchio non riuscendo ad arginarlo. Male anche nell’unica vera occasione in cui Zappacosta decide di puntarlo.

Svoboda 4 - Colpevole su tutte le reti atalantine. Malissimo nella gestione della marcatura di Muriel che fa quello che vuole svariando per tutto il campo.

Ceccaroni 6 - Se nella prima frazione c’è solo un goal di scarto a dividere le squadre, gran parte del merito è suo e del suo intervento sul tiro di Hateboer. Meno bene in occasione dello 0-2 atalantino.

Ullmann 5 - Si perde Hateboer, ma Ceccaroni lo salva mettendoci una pezza. In crisi contro la fisicità di Zapata. Alla seconda da titolare, sempre contro una squadra nerazzurra, non fa bella figura.

Busio 6 - Tiene bene il campo nel primo tempo, limitando i dialoghi per vie centrali degli avversari. Cala nella ripresa e viene sostituito.

Crnigoj 7 - Il suo ingresso sveglia il Venezia che prova con maggior convinzione a tornare in partita. Suona la carica segnando il goal del 1-3, che non risolve i problemi, ma mostra il carattere della squadra.

Ampadu 6,5 - Uno dei migliori in campo. Se Zanetti non se ne priva mai un motivo ci sarà, e lui da mediano, terzino o difensore non sfigura quasi mai.

Cuisance 5,5 - Partita in crescendo, con un primo tempo totalmente fuori partita. Meglio nella ripresa, quando riesce ad ostacolare il palleggio nerazzurro, e prova anche a spingersi in avanti.

Peretz 6 - Ultimo quarto d’ora di gara per provare a dare continuità al lavoro di quantità di Cuisance.

Aramu 5 - Il suo mancino non brilla, e anzi nelle occasioni in cui può sfoggiarlo sparacchia fuori senza impensierire Musso. Bella la giocata per Henry, ma il compagno è leggermente avanti e vanifica tutto.

Henry 6,5 - I palloni giocabili sono pochi e gli avversari tosti, ma si muove e prova a colpire, ma prima il Var e poi il palo gli strozzano l’urlo di gioia in gola.

Nsamè 6,5 - Gli bastano cinque minuti le trovare il corridoio giusto per lanciare Crnigoj che riapre il match nei dieci minuti finali.

Okereke 5,5 - Ci prova con la sua velocità e nelle poche occasioni in cui riesce a sfondare, viene fermato irregolarmente, propiziando anche il giallo di Scalvini.

Johnsen 5,5 - Con il suo ingresso lo spartito non cambia e il muro avversario resta invalicabile o quasi.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Musso 6 - Praticamente mai impegnato dai veneziani, non riesce a mantenere la porta inviolata nemmeno stavolta, incassando la rete di Crnigoj nel finale.

Djimsiti 6 - Ha la prima occasione del match, ma mostra di essere un difensore e non un attaccante, calciando a lato da buona posizione. Difensivamente ordinato e senza sbavature.

Scalvini 6,5 - Sempre pulito e puntuale negli interventi difensivi. Prova a mettersi in mostra anche nell’area avversaria, ma non riesce a bissare il goal dello scorso turno.

Demiral 6 - Inserito al posto del compagno ammonito, per evitare spiacevoli sorprese nel finale.

Palomino 6,5 - In controllo su Henry, che non riesce a superare la sua fisicità. Pericoloso in area veneziana con un palo colpito al termine di un’azione rocambolesca.

Hateboer 5,5 - I meriti di Ceccaroni ci sono e vanno sottolineati, ma da quella posizione avrebbe potuto fare di più, sbloccando il match in favore dei bergamaschi.

De Roon 6 - Solita gara di sostanza con qualche tentativo offensivo non da lui. In coppia con Freuler offre la garanzia a cui ha abituato i suoi tifosi.

Freuler 6 - Partita di grande intelligenza tattica. Nell’ora di gioco a sua disposizione si limita ad organizzare il possesso della squadra di Gasperini.

Koopmeiners 6 - Una mezz’ora per gestire il vantaggio e mantenere il controllo del pallone con la sua qualità.

Zappacosta 6 - Non deve occuparsi troppo di difendere, ma spinge col contagocce, e quando lo fa trova l’assist vincente per la testa di Muriel.

Pasalic 7 - Poco nel vivo della manovra, approfitta dei movimenti del duo colombiano per prendere spazio in area. Da falso nueve, segna il suo decimo goal stagionale e sblocca il match.

Pessina 6 - Fa rifiatare Pasalic, alternandosi a Koopmeiners tra compiti difensivi e offensivi.

Muriel 7,5 - Particolarmente ispirato. Dalle sue giocate per Pasalic e Zapata arrivano i goal (il secondo con un assist al bacio). Impreziosisce la sua ottima prova con il goal di testa che chiude definitivamente la gara.

Cissè sv.

Zapata 6,5 - Non ancora lo straripante attaccante che ha trascinato la dea in questi anni, ma si muove bene per la squadra e torna al goal, scartando un cioccolatino offertogli da Muriel.

Boga 6 - Un quarto d’ora per provare a smuovere il suo score personale, che in questo campionato recita ancora zero goal.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

tutte le notizie di