Pagelle Spal – Cagliari 0-1: guizzo di Simeone per i 3 punti! – Voti Fantacalcio

Pagelle Spal – Cagliari 0-1: guizzo di Simeone per i 3 punti! – Voti Fantacalcio

Il Cholito segna il gol partita trovando la rete in pieno recupero

di Voti Fantamagazine

Interrotta la striscia di dodici gare senza vittorie, il Cagliari espugna il Mazza di Ferrara all’ultimo secondo con la seconda rete consecutiva del Cholito Simeone. Tre punti che, per la precisione, mancavano ai sardi dallo scorso 2 dicembre dal rocambolesco successo per 4-3 contro la Sampdoria. Spal sempre più nel baratro senza successi tra le mura amiche da ottobre e con tantissime assenze pesanti.

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spal

Letica 6,5 – Esordio assoluto in A per l’estremo difensore croato che si fa trovare pronto sulla punizione di Rog. Nel finale bravo a respingere la conclusione del connazionale ma può nulla sul fraseggio Joao Pedro-Simeone che decide il match.

Cionek 5,5 – Pellegrini gli crea qualche apprensione con gli inserimenti senza palla, si mette in proprio ad inizio ripresa ma trova Olsen attento sul suo tiro dalla media distanza. Tignoso, ci mette dentro cuore e grinta fino alla fine.

Vicari 5,5 – Dopo pochi minuti sfiora l’eurogoal con un tacco volante che s’infrange sull’esterno della rete. Gara tutto sommato onesta, in cui controlla le fiammate sporadiche degli ospiti. Nei minuti finali tiene in gioco Joao Pedro nell’occasione del vantaggio sardo: un errore capitale per colui il quale è deputato ad essere il leader della difesa.

Bonifazi 5,5 – Il più incerto del terzetto difensivo, sembra essere il lontano parente del difensore solido e di personalità che aveva stupito tutti anni fa.

Sala 5,5 – Di Biagio lo schiera a sorpresa come terzino sinistro. Inconcludente in fase offensiva data la difficoltà di usare il piede mancino (è destro naturale) si fa spesso infilare da Mattiello.

Castro 5 – Dei tanti ex della partita sicuramente quello più atteso. Tradito, forse, dall’emozione non sfodera una grande prestazione mostrando poca garra e gambe imballate.

Valdifiori 5,5 – Nandez corre per quattro mostrando sempre lucidità nelle scelte, si adegua ma spesso gli sfila perché hanno due cilindrate diverse. Stringe i denti nel finale quando è visibilmente acciaccato.

Valoti 5,5 – Di Biagio lo elogia spesso come uno dei calciatori in grado di cambiare marce del motore ferrarese: sarà il periodo di stop ma è spesso pasticcione. Nella ripresa perde un pallone sanguinoso che poteva segnare il vantaggio ospite. Con l’entrata di Dabo avanza il proprio raggio d’azione, ma non riesce ad incidere sul match.

Strefezza 5,5 – Ci prova in tutti i modi, spesso anche con eccessiva generosita al punto da essere il primo a finire sul taccuino dei cattivi per un duro contrasto con Pisacane. Ha una ghiotta occasione ma non calibra bene la conclusione.

Petagna 5,5 – Di più non può fare: predica spesso solo nella difesa avversaria provando in tutti i modi a far salire la squadra pur non essendoci molti compagni a dargli una mano. Inventa la pennellata per Fares che serve all’istante Cerri. La sfera, parata da Olsen gli ritorna sul mancino ma sparacchia alle stelle.

D’Alessandro 5 – Impalpabile, ha l’alibi di esser ritornato in campo dopo uno stop di nove mesi a causa della rottura del legamento crociato.

Dabo 6– Rileva D’Alessandro, pur palesando i soliti errori tecnici quantomeno prova a garantire fisicità ad un centrocampo spallino troppo statico.

Missiroli 6 – Anima della Spal: come sempre è uno dei pochi a creare qualche verticalizzazione provando ad alzare il baricentro di una squadra che accompagna poco Petagna in area di rigore.

Fares 6,5 – Subentra a Valoti accompagnando maggiormente l’azione come nel finale quando serve un cioccolatino che Cerri scarta con eccessiva golosità buttando la palla in bocca a Olsen.

Reca 6 – Mancino puro, ha un altro passo rispetto a Sala. E si vede, tuttavia alcune triangolazioni con Fares sono da rivedere.

Cerri 5,5 – Ennesimo ex della partita, nel finale potrebbe diventare il salvatore della patria ma Olsen chiude la saracinesca con un vero e proprio miracolo.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Cagliari

Olsen 6,5 – Non viene impegnato tantissimo, trema sul finire del primo tempo su destro teso di Strefezza che finisce alto di un soffio. Ben piazzato, Cerri non lo punisce tirandogli il pallone addosso da pochissimi passi.

Walukiewicz 5,5 – La stazza fisica lo aiuta contro avversari più minuti, ma Petagna lo mette in difficoltà. Lascia Cerri solissimo davanti ad Olsen che compie il miracolo.

Pisacane 6 – La sua possiamo chiamarla una partita onesta, tiene bene al centro della difesa. Stremato, viene sostituito da Cacciatore al 72’.

Klavan 6,5 – Ottime letture ed anticipi, riesce a contenere le sortite avversarie.

Mattiello 6,5 – La gamba c’è e Sala fa fatica a tenerlo, il problema è che riesce ad arrivare poche volte sul fondo e non sempre i suoi compagni si fanno trovare pronti al centro dell’area.

Pellegrini 6 – A differenza del suo compagno che gioca sulla corsia di destra, riesce a mettere qualche pallone interessante in più. Lascia il posto a Lykogiannis al 66’ nel momento in cui Zenga cerca di dare maggiore peso all’attacco equilibrando lo scacchiere difensivo

Nandez 7 – Gioca bene e con grinta al centro del campo, anche se gli manca l’ordine il lancio lungo di Cigarini. In compenso, è dappertutto. Sembra che il Cagliari giochi con un uomo in più. Si vede spesso sulla destra, ancora di più quando entra Birsa e l’uruguaiano sposta il suo raggio d’azione

Ioniţă 5,5 – al 13’ fa compagnia a Strefezza sul taccuino di Abisso. Gioca una partita discreta, senza azioni degne di nota, fino a quando Birsa gli concede il cambio al 72’.

Rog 7 – A centrocampo è quello che riesce meglio a saltare l’uomo e rendersi pericoloso, spesso in tandem con Pellegrini. Sfiora il gol su punizione, a fine partita corre ancora e trova un tiro sulla cui respinta il Cagliari trova il gol vittoria. Prezioso anche in fase di contenimento.

Joao Pedro 7 – Ha sui piedi la palla attiva più pericolosa del primo tempo, ma la spreca con un tiro debole. Con la palla fra i piedi e comunque il più lucido e intelligente dei suoi, e lo dimostra sfornando un assist da due passi per Simeone solo a porta vuota, dove avrebbe anche potuto tirare.

Simeone 6,5 – Si vede pochissimo, spesso finisce in fuorigioco. Demeriti non solo suoi, ma anche di tanta imprecisione dei suoi compagni nel servirlo. Lavora abbastanza bene spalle alla porta. Sugli sviluppi di un buon fraseggio di Nandez e Ragatzu, il tiro insidioso di Rog viene respinto corto dal portiere avversario, Joao Pedro lo vede solo in mezzo, lo serve e il cholo realizza il gol vittoria.

Lykogiannis 6 – Più contenimento che spinta.

Birsa 6 – Entra bene in partita, il lancio lungo che finora non era un’opzione per il Cagliari lo diventa, creando qualche pericolo in più.

Cacciatore 6 – Entra per un acciaccato e stanco Pisacane. Fa il suo.

Ragatzu 6,5 – Sprazzi di tecnica sopraffina, si rende pericoloso in area ma il suo tiro viene intercettato. Largo a destra può essere un’ottima opzione per Zenga.

Carboni s.v.

Pagelle a cura di Claudio Podda

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy