Pagelle Sassuolo – Genoa 2-1: Boga segna e fa assist per Raspadori! – Voti Fantacalcio

+4 per l’esterno neroverde. Gol del giovane attaccante che ribadisce la vittoria dopo il pareggio momentaneo di Shomurodov

di Voti Fantamagazine

Sassuolo che torna alla vittoria a Reggio Emilia, battendo un Genoa comunque coriaceo e che si rammarica per il punto perso nel finale. Gara ben giocata da entrambe le squadre, che si dimostrano vivaci nonostante le poche occasioni. Caputo nel primo tempo si fa anticipare bene da Perin, mentre Scamacca prende il palo a un passo dalla porta, con Consigli che avrebbe potuto fare davvero poco. Esce Berardi per un problema muscolare, e queste sono le uniche note del primo tempo. Nella ripresa passano subito in vantaggio i padroni di casa: Locatelli recupera un pallone nella propria metà campo e, dopo una breve discesa palla al piede, trova un lancio perfetto a tagliare il campo per Boga, il quale supera Masiello e batte Perin. Il vantaggio emiliano dura però appena 12’, in quanto Ghiglione, appena entrato, mette un bel cross per Shomurodov, che di testa batte Consigli. Nell’ultima mezz’ora è il Sassuolo che cerca di trovare il pertugio giusto, con gli ospiti che pensano prettamente a difendersi. Se prima Defrel colpisce il palo, innescato da un bel filtrante di Traorè, nel finale i nero-verdi trovano il definitivo vantaggio: Boga premia l’inserimento di Raspadori che, tutto solo, colpisce di testa e segna il goal partita. Finisce 2 – 1.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6 – Incolpevole sul goal di Shomurodov, per il resto poco impegnato.

Muldur 6 – La fase di spinta è limitata, anche a causa dell’uscita di Berardi che non lo aiuta. Dietro tuttavia non rischia, e porta a casa una sufficienza tranquilla.

Ayhan 5 – A parte un paio di discrete chiusure iniziali, sia Scamacca che Shomurodov lo mettono spesso in difficoltà. Il primo lo grazia colpendo il palo a un metro dalla porta, ma l’uzbeko lo punisce sovrastandolo di testa.

Ferrari 6 – Bel duello con Shomurodov, alle volte ne esce sconfitto, altre invece chiude con eleganza e decisione. Il goal subito è principalmente responsabilità di Ayhan, e lui alla fine chiude sufficiente.

Rogerio 6 – Partita quasi opposta rispetto a Muldur sull’altra fascia. Spinge con convinzione, creando alcune apprensioni agli avversari e dialogando bene con Boga. Il problema è che i principali pericoli arrivano dalle sue parti, coi cross di Zappacosta e Ghiglione per le punte ospiti.

Magnanelli 5,5 – Non gioca male, ma sembra insicuro se pressato, perdendo qualche pallone di troppo e rifugiandosi spesso da Consigli. Esce al 58° per Bourabia.

Locatelli 6,5 – Partita che lo vede tornare ai suoi livelli dopo qualche prestazione incolore. Regia tranquilla, fase di interdizione arcigna. Il goal di Boga è per gran parte merito suo: recupera un pallone sulla propria trequarti e trova il compagno di squadra con un lancio perfetto da lunga distanza. Probabilmente stanco, esce al 75° per Obiang.

Berardi 6 – La sua partita dura poco più di 30’, in quanto è costretto a uscire per un problema muscolare, sostituito da Defrel. Gioca comunque uno spezzone sufficiente, dove non cerca molto la rete ma dialoga bene coi compagni e si adopera in copertura.

Djuricic 6 – Non ancora incisivo, ma comunque in crescita. Si muove molto tra le linee, dialogando coi compagni e dimostrandosi voglioso. Impreciso in qualche occasione di troppo, ma gioca 74’ in maniera ampiamente sufficiente, uscendo poi per Raspadori.

Boga 7,5 – Parte sornione come spesso gli capita, ma con l’uscita di Berardi si carica la squadra sulle spalle puntando spesso l’avversario. Premia un perfetto lancio di Locatelli portando in vantaggio i suoi e, nel finale, trova l’assist per la rete decisiva di Raspadori. Nel mezzo qualche pallone perso di troppo, ma anche buoni spunti per far salire la squadra.

Caputo 5,5 – Si nota un maggiore coinvolgimento rispetto alle ultime uscite, ma le occasioni sono poche. L’unica che gli capita la spreca, mentre in un paio di situazioni si muove e controlla bene, ma i difensori avversari chiudono. Ancora indietro, esce dopo un’ora per Traorè.

Defrel 6,5 – Entra per Berardi a inizio partita e mostra un buon piglio. Nella ripresa si sposta al centro dell’attacco con l’uscita di Caputo e crea alcune apprensioni agli avversari, trovando anche un palo dopo una bella giocata.

Bourabia 6 – Gioca poco più di mezz’ora, alzando leggermente il baricentro d’azione rispetto a Magnanelli; tiene in interdizione e cerca anche un paio di conclusioni da fuori, senza fortuna.

Traorè 6,5 – Continua il buon momento dell’ex Empoli. Il suo ingresso dà energia alla manovra e occupa bene gli spazi. Non ha occasioni, ma il suo spezzone di partita risulta comunque positivo, trovando anche un ottimo filtrante per Defrel, che però colpisce il palo.

Raspadori 7 – Il goal vittoria è fondamentale sia per la classifica che per l’umore della squadra. È molto coinvolto, in quanto scambia bene coi compagni e cerca l’inserimento giusto partendo dalla distanza; la rete arriva nel finale grazie anche all’assist di Boga.

Obiang 6 – Gioca uno spezzone di partita, in cui si adopera prettamente in copertura e disimpegno.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Perin 6,5 – Incolpevole sui goal e in generale poco impegnato, dato che gli avversari son per lo più imprecisi. Tuttavia nel primo tempo salva molto bene su Caputo sotto porta; senza il suo intervento, probabilmente l’attaccante avrebbe segnato.

Masiello 5 – Un’ammonizione presa nei primi minuti lo limita, e Boga ne approfitta andandogli spesso via. Proprio l’attaccante nero-verde lo brucia in occasione del vantaggio emiliano. In difficoltà, esce a inizio ripresa per Ghiglione.

Radovanovic 5,5 – Da centrale della difesa a tre si adopera bene su Caputo; ogni tanto si perde qualche inserimento, ma comunque rimedia. Nella ripresa invece è Defrel a graziarlo, mandando la palla sul palo dopo che il difensore del Genoa si era fatto saltare facilmente.

Criscito 6 – Il migliore del pacchetto arretrato, nel primo tempo compie una chiusura provvidenziale su Djuricic. Unica sbavatura nel finale, sul goal di Raspadori, perché rimane troppo schiacciato, anche se l’inserimento della punta nero-verde arriva da fuori e non gli si può addossare l’intera responsabilità.

Zappacosta 6 – Nel primo tempo è lui che, tra i due esterni, si adopera maggiormente nella fase di spinta, trovando anche un cross da cui scaturisce il palo di Scamacca. Nella ripresa si sposta a sinistra e nota meno, anche se comunque non soffre particolarmente.

Lerager 5 – In mezzo al campo lotta, anche se spesso i padroni di casa trovano alcuni pertugi, e non aiuta molto in fase di possesso. Nel finale rimane fermo sull’inserimento di Raspadori, perdendosi l’attaccante emiliano, che quindi può staccare completamente solo e regalare la vittoria ai suoi.

Zajc 5 – Dovrebbe essere colui in grado di dare qualità al possesso, cercando anche di creare pericoli. Tuttavia, nel concreto non si nota mai. Esce nel finale per Destro.

Badelj 6 – Gioca circa un’ora; in questo arco di tempo sembra essere l’unico del centrocampo ad avere il piglio giusto. Aiuta in interdizione e dà una discreta qualità alla manovra. Una sufficienza tranquilla, prima di uscire per Rovella.

Czyborra 5,5 – Sul versante sinistro, complice l’uscita di Berardi per infortunio, finché è in campo non soffre molto, ma è troppo timido in fase di spinta, superando poco la fase di possesso. Esce a circa mezz’ora dalla fine per Pjaca.

Scamacca 5,5 – La prestazione in generale meriterebbe certamente la sufficienza perché si muove molto, intendendosi bene con Shomurodov, e mettendo in difficoltà i difensori avversari. Però nel primo tempo si divora un’occasione che un’attaccante non può sbagliare. Esce al 71° per Goldaniga, nel tentativo di difendere il pareggio.

Shomurodov 7 – Il migliore in campo dei suoi, agisce molto bene in entrambe le fasi. Pressa i centrocampisti avversari, recuperando diversi palloni. Scambia bene con Scamacca e, soprattutto, trova il momentaneo pareggio con uno stacco imperioso in mezzo all’area, premiando il bel cross di Ghiglione.

Ghiglione 6 – Spinge bene dal suo lato, tanto che trova con la testa di Shomurodov con un cross perfetto; azione che vale il momentaneo pareggio ospite. Tuttavia nel finale lascia troppo spazio a Boga che, indisturbato, può servire l’inserimento di Raspadori.

Pjaca 5,5 – Gioca poco più di mezz’ora, nella quale però si nota poco. Non è solo colpa sua, dal momento in cui il Genoa, dopo il momentaneo pareggio, pensa più a coprire. Questo però giustifica solo parzialmente uno spezzone tutto sommato incolore.

Rovella 5,5 – Dà quantità alla mediana, toccando diversi palloni, ma a tratti sembra un po’ confusionario, perdendo anche qualche pallone di troppo che può creare pericoli.

Goldaniga 5,5 – Gioca appena una ventina di minuti, in cui cerca di difendere l’area, ma il cross di Boga per la rete finale di Raspadori passa proprio tra lui e Ghiglione, che gli concedono troppo spazio

Destro S.V.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy