voti fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Verona 3-1: Tameze illude poi sale in cattedra Candreva!

GENOA, ITALY - OCTOBER 22: Antonio Candreva of Sampdoria celebrates after scoring his second goal during the Serie A match between UC Sampdoria and Spezia Calcio at Stadio Luigi Ferraris on October 22, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Seconda vittoria consecutiva per la Sampdoria che si allontana dalle zone calde rimontando l’iniziale vantaggio (molto fortunato) del Verona targato da Tameze. La riscossa della formazione ligure inizia poco dopo la ripresa con il centro di...

Voti Fantamagazine

Seconda vittoria consecutiva per la Sampdoria che si allontana dalle zone calde rimontando l'iniziale vantaggio (molto fortunato) del Verona targato da Tameze. La riscossa della formazione ligure inizia poco dopo la ripresa con il centro di Candreva che serve anche l'assist per il sorpasso firmato da Ekdal. Nel finale Murru, appena subentrato, arrotonda il punteggio sul definitivo 3-1. Il Verona incassa la sconfitta dopo cinque gare in cui ha ottenuto importanti risultati utili.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 6,5 - Come a Salerno mette la firma sul successo blucerchiato con alcuni ottimi interventi su Simeone e Lazovic. Incolpevole sulla rete subita, la deviazione di Yoshida lo manda fuori giri ma poteva fare meglio in precedenza quando accenna l'uscita e rimane tra i pali confondendo la difesa blucerchiata.

Beresynski 6,5 - Si mette subito in mostra sventando una progressione pericolosa di Casale. Bello il duello con Lazovic, riesce a non dargli facilmente il fondo sfruttando tutte le risorse a disposizione.

Ferrari 6 - Nonostante il recupero di Yoshida, è nuovamente confermato nel cuore della retroguardia blucerchiata dopo la buona prestazione di Salerno. Tiene bene la posizione, sempre sicuro nonostante abbia di fronte uno degli attaccanti più prolifici del campionato come Simeone. Sfortunato, esce dopo trenta minuti per un brutto infortunio al polso sinistro.

Colley 6,5 - Simeone gli sfugge solo in un'occasione in tutto il match. Di fisico e di lettura riesce a contrastare spesso la punta del Verona. Bene anche con Lasagna in campo.

Augello 6 - Spinge poco, preferisce mantenere la posizione su Faraoni evitando guai peggiori.

Candreva 7,5 - Inizia in sordina, ma quando si accende non lo ferma nessuno. Ispira nel primo tempo la ghiotta occasione di Caputo con un bel tracciante per l'attaccante ex Sassuolo, poi sigla l'1-1 sfruttando proprio l'assist di petto della punta blucerchiata. Offre il 2-1 a Ekdal ed è bravo anche in fase difensiva sdoppiandosi.

Ekdal 7 - Sfiora il pareggio con una conclusione deviata da Dawidowicz. Poi trova l'appuntamento con il gol correggendo in rete un cross di Candreva. Bene anche in fase di contenimento dove ringhia con costanza sulle caviglie avversarie.

Thorsby 6 - Spigoloso, contrastarlo - soprattutto sulle palle alte - è sempre insidioso. Prezioso anche per lettura tattica quando si piazza come esterno bloccato per difendere il vantaggio.

Verre 5,5 - Molto falloso, ma ha il merito di entrare nell'azione del pari con il filtrante per Caputo che appoggia all'accorrente Candreva. Molto discontinuo, si accende a sprazzi.

Quagliarella 6 - Non una gara semplice per la punta blucerchiata, sempre aggredita da Casale o Dawidowicz in maniera asfissiante. Prova ad aumentare la qualità delle sue giocate ma non trova mai il pertugio giusto.

Caputo 6,5 - Tanto movimento per la punta che ha anche una grossa occasione, cancellata da Montipò a fine primo tempo. Serve l'assist per l'ennesima rete di Candreva. Il gol si fa attendere ma gioca di squadra e, in un momento così complicato per la Sampdoria, questo è da apprezzare.

Yoshida 6 - Il nipponico rileva l'infortunato Ferrari. Incide subito, in maniera negativa, sul vantaggio scaligero: rinvia in maniera approssimativa consentendo a Tameze di caricare il destro che devia rendendo vano qualsiasi intervento di Audero. Non si abbatte e cresce nella ripresa evitando al minimo gli errori.

Adrien Silva 6 - Dona equilibrio alla squadra consentendo alla Sampdoria di spingere di più senza scomporsi. Esperienza preziosa.

Gabbiadini sv

Dragusin sv

Murru 7 - Sigla il 3-1 rifinendo al meglio l'azione partita proprio da una sua ottima chiusura su Faraoni. Veni, vidi, vici.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Montipò 6,5 - Parata alla 'Garella' su Caputo che 'salva' momentaneamente il vantaggio gialloblu. Bene anche su Quagliarella. Non copre al meglio lo specchio sul centro di Candreva che tira una sassata al fulmicotone. Può poco sulle altre due reti blucerchiate.

Casale 6 - Si sgancia spesso. Annulla ottimamente Quagliarella ed è molto concentrato in entrambe le fasi di gioco.

Dawidowicz 5 - Ci mette il piede su una conclusione di Ekdal facsimile alla rete di Tameze. Grave sbavatura sul pareggio dei padroni di casa: lascia una voragine che permette a Candreva di siglare il gol che mette in equilibrio il match.

Ceccherini 5 - Dalle sue parti gravita Caputo. Gli mette la museruola per larghi tratti del match e sfiora il raddoppio con una bella voleé prima di sciogliersi colpevolmente sugli assalti dei padroni di casa.

Faraoni 5 - La ciliegina sulla torta di una prestazione opaca è l'errore sul 3-1 quando viene murato da Murru che, in pochi secondi, sigla la rete che chiude definitivamente il match.

Tameze 7 - Seconda rete consecutiva per il centrocampista che ci sta prendendo gusto sotto porta. Fortunato perché la deviazione di Yoshida rende la sua conclusione imparabile, ma i suoi meriti vanno oltre al gol segnato: finché è in campo, il Verona aggredisce alto e concede le briciole alla Sampdoria.

Ilic 6 - Perfetto alter-ego di Tameze. Ritorna in campo dopo un mese dall'ultima presenza in campo e finché tiene di gambe ha il merito di far giostrare bene la squadra in entrambe le fasi.

Lazovic 6 - Diverse buone discese, il duello con Berezynski è sicuramente molto coinvolgente. Viene, però, spesso ignorato dai compagni nonostante proponga soluzioni interessanti.

Barak 5,5 - Un passo indietro rispetto alle belle performance delle scorse settimane. Manca sia come contributo offensivo che come qualità sulla trequarti nel cucire gioco e far salire la squadra.

Caprari 5 - Fresco ex del match. Fatica a trovare lo spazio per azionare il suo talento e rendersi pericoloso. Troppo frenetico (ha tanto da dimostrare) ma poco lucido palla al piede.

Simeone 5,5 - Un solo lampo in un match non giocato splendidamente per la punta sudamericana. Audero è eccezionale e gli strozza l'urlo in gola. Fatica tanto a trovare una posizione congeniale anche perché non ha grossi rifornimenti. Esce dopo 60 minuti.

Lasagna 5 - Con l'infortunio di Kalinic e la giornata "no" di Simeone ha una grossa chance per cambiare il destino della sua avventura in gialloblu, ma viene facilmente stretto nella morsa dei difensori blucerchiati.

Veloso 5,5 - Con la sua esperienza doveva gestire meglio l'ultima parte del match. Ma va in difficoltà sia tecnica che atletica e la squadra risulta drammaticamente sbilanciata subendo le offensive dei padroni di casa che chiudono la contesa sul 3-1.

Cancellieri sv

tutte le notizie di