Pagelle Sampdoria – Sassuolo 2-3: valanga di goal e bonus a Genova – Voti Fantacalcio

di Voti Fantamagazine

Partita ricca di emozioni quella andata in scena nell’ultimo turno del 2020, sotto la pioggia di Genova, tra Sampdoria e Sassuolo. Partono subito forte gli ospiti che passano in vantaggio dopo appena due minuti, con Tonelli che sbaglia un rilancio, che serve involontariamente Boga, il quale verticalizza e, dopo un rimpallo tra Caputo e lo stesso Tonelli, la palla arriva a Traorè che trafigge Audero. Primo tempo che si chiude senza altre emozioni rilevanti, ma è nella ripresa che si accende il match. Pareggio dopo appena 10 minuti di Quagliarella; su suggerimento di Yoshda, l’esterno si gira al limite dell’area e il suo tiro trova la deviazione beffarda di Ferrari, che rende la conclusione imprendibile per Consigli. Tuttavia, nel giro di appena tre minuti il Sassuolo trova prima il nuovo vantaggio con Caputo che, tutto solo, insacca in rete una respinta di Audero su Berardi, poi segna anche il terzo goal con quest’ultimo, anche lui bravo a farsi trovare pronto su una respinta del portiere avversario, questa volta su Boga. L’ingresso di Ketia riaccende però gli animi blucerchiati, dato che prima impegna seriamente Consigli, il quale salva anche su Ekdal, poi trova la sua prima rete in campionato, con un bel diagonale su un calcio d’angolo di Candreva. Tuttavia è ancora l’attaccane ex Monaco, Inter e Lazio ad entrare, questa volta negativamente, nell’ultima emozione del match, dato che entra in scivolata a metà campo su Traorè e l’arbitro Ayroldi gli mostra il cartellino rosso, anche se dal replay la decisione sembra eccessivamente severa. Nel recupero la Samp tenta il tutto per tutto, ma senza riuscire più a impensierire la retroguardia emiliana. Finisce col Sassuolo corsaro a Genova, per 3 – 2.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 6 – Non può nulla nelle tre reti ospiti, per il resto è presente ma con parate ordinarie.

Yoshida 5 – Nel primo tempo prende le misure a Boga, cosa che però non accade nella ripresa e soffre paurosamente le discese sia del franco-ivoriano, sia di Kyriakopoulos, che creano numerosi pericoli. Esce al 74° per Leris.

Tonelli 4,5 – In occasione del primo goal di Traorè perde sia il pallone in fase di impostazione, sia il contrasto che fa arrivare la palla all’avversario. Più in generale, soffre pressoché ogni avversario che passa dalle sue parti, rischiando spesso il fallo.

Colley 6 – Nessuna colpa sui goal ospiti, tiene bene Caputo quando lo affronta ed è tra i più pericolosi in area avversaria, riuscendo a svettare in un paio di volte di testa, ma senza trovare la porta.

Augello 5 – Gioca un primo tempo discreto, salvo poi capitolare nella ripresa nel confronto con Berardi. Entra negativamente sia nella seconda rete del Sassuolo, dato che arriva da una discesa di Berardi dalle sue parti, sia nella terza, quando non riesce a spazzare, lasciando lì la palla per l’attaccante nero-verde.

Damsgaard 5 – Pressoché assente, non riesce né a incidere in fase offensiva, né ad aiutare Yoshida a contenere Boga. Esce a un quarto d’ora dalla fine per Candreva

Thorsby 6 – Gioca poco più di mezz’ora, senza creare molto, ma anche senza commettere errori. Esce infortunato poco prima della fine del primo tempo, sostituito da Silva.

Ekdal 5,5 – Generoso ma impreciso, lotta in mezzo al campo, perdendo però qualche possesso di troppo e calando col passare dei minuti. Nel finale ha una discreta occasione, ma un ottimo Consigli gli nega il goal.

Jankto 5 – Come Damsgaard sull’altra fascia, anche lui non riesce a incidere in nessuna delle due fasi, prima di uscire acciaccato nella ripresa; al suo posto Verre.

Ramirez 5,5 – Cerca di agire da raccordo tra il reparto centrale e la sua punta, ma non è preciso e, a parte tanto movimento e pressing, non riesce a incidere come gli si chiederebbe. Esce al 72’ per Keita.

Quagliarella 6,5 – Nel primo tempo si fa anticipare da Ferrari e spreca una ghiottissima occasione, ma si rifà nella ripresa quando pareggia momentaneamente i conti con un tiro da fuori area, deviato dallo stesso centrale del Sassuolo.

Silva 6 – Regia ordinata, senza squilli ma nemmeno senza errori evidenti.

Keita 6,5 – Se la Sampdoria si riaccende è merito suo, che dà la scossa impegnando subito Consigli in un paio di occasioni, e trovando anche la rete che riaccende le speranze, su un angolo di Candreva. È carico, ma forse troppo, tanto che entra in scivolata su Traorè, intervento punito dall’arbitro con un cartellino rosso, anche se sembra una decisione troppo punitiva.

Leris 6 – Gioca circa un ventina di minuti senza che i suoi rischino più di tanto sulla sua fascia, pensando più a difendere che a spingere.

Candreva 6,5 – Il Sassuolo arretra e lui ha spazi per tentare alcuni cross e un paio di conclusioni, anche se senza trovare imprecisi. È però bravo a trovare intelligentemente Keita da angolo, rete che riaccendo momentaneamente le speranze dei suoi, anche se invano.

Verre S.V.

Pagelle a cura di Niccolò Villani.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 7 – Primo tempo senza impegni, nella ripresa non può nulla sui goal di Quagliarella e Keita, mentre è provvidenziale in almeno tre occasioni, sempre su Ketia ed Ekdal.

Muldur 6 – Dalle sue parti gli esterni avversari pungono poco, così lui ha la libertà di tentare qualche sortita offensiva, pur senza particolare successo. Esce a al 71’ per Ayhan.

Chiriches 6,5 – Energico, anche con le maniere forti, riesce a tenere bene e dalle sue parti non si passa. Già ammonito, De Zerbi preferisce non rischiare e lo sostituisce a pochi minuti dalla fine per Peluso.

Ferrari 6,5 – Partita di grande autorevolezza, nel primo tempo compie un intervento provvidenziale su Quagliarella. Nella ripresa si conferma presente con diverse chiusure Peccato per la prima rete della Samp, che gli sporca leggermente il voto; involontaria la deviazione, ma la marcatura su Quagliarella è rivedibile.

Kyriakopoulos 6,5 – Quando arriva in attacco pecca un po’ troppe volte di precisione, ma è uno stantuffo che, assieme a Boga, rende la vita molto difficile agli esterni avversari per tutto il secondo tempo, rischiando poco dietro e compiendo diverse sgroppate in avanti.

Magnanelli 5,5 – Torna titolare dopo tanto tempo, gioca però solo un’ora, nella quale sbaglia troppi tocchi in fase di impostazione, anche se poi prova a metterci una pezza. Esce per Obiang.

Locatelli 6 – Partita senza particolari spunti; gioca in maniera non troppo brillante, ma comunque con concretezza, portando a casa un’onesta sufficienza.

Berardi 7 – Sornione nel primo tempo, dove si limita ad aiutare dietro, nella ripresa prende campo, mettendo in difficoltà Augello ed entrando in due reti. Prima compie una gran discesa palla al piede e il suo tiro, respinto da Audero, viene raccolto da Caputo, poi è lui a sfruttare un’altra respinta, questa volta su Boga, per siglare il settimo goal i campionato. Esce stremato negli ultimi minuti per Haraslin.

Traorè 7 – In netta crescita il giovane ex Empoli che, dopo la rete a Firenze e una discreta prova contro il Milan, sfodera una prestazione maiuscola. Porta in vantaggio i suoi, sfruttando un errore della difesa avversaria per battere Audero con un fendente. Poi gioca una gara di qualità e quantità in mezzo al campo, dove dialoga bene con i compagni e pressa gli avversari in fase di non possesso, recuperando palloni e facendo salire la squadra.

Boga 6,5 – Ancora a secco, e a volte spreca una giocata che poteva essere vincente, ma nella ripresa va via agli avversari con grande facilità, creando diversi pericoli e tentando un paio di conclusioni respinte dal portiere; è proprio una di queste che propizia la rete di Berardi.

Caputo 7 – Torna a incidere e risulta decisivo. Sbaglia qualche controllo di troppo, ma si getta su ogni pallone, trasudando grinta e voglia di segnare. Serve l’assist, anche si in maniera fortunosa, a Traorè per il vantaggio e, soprattutto, torna al goal, riportando in vantaggio i suoi, abile a farsi trovare pronto dopo un tiro di Berardi, ribadendo in rete la respinta del portiere. Non ancora al 100% della condizione, lascia il campo al 73° per Raspadori.

Obiang 5,5 – Gioca mezz’ora abbondante in cui non sfigurerebbe, se non fosse per il fatto che forse avrebbe potuto fare qualcosa in più sulla rete di Keita, non uscendo prontamente a chiudere.

Ayhan 6 – Gioca gli ultimi 20’ più recupero, riuscendo a non correre pericoli, rimanendo attento e cercando anche qualche ripartenza.

Raspadori 6 – Uno scampolo di partita in cui pensa più ad aiutare dietro che a tentare il pertugio per pungere. Generoso, non gli si chiede di più.

Haraslin S.V.

Peluso S.V.

Pagelle a cura di Niccolò Villani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy