PAGELLE SALERNITANA - SAMPDORIA

Pagelle Salernitana – Sampdoria 0-2: Candreva trascina i blucerchiati alla vittoria – Voti Fantacalcio

SALERNO, ITALY - NOVEMBER 21: Antonio Candreva of UC Sampdoria celebrates after scoring the 0-2 goal during the Serie A match between US Salernitana and UC Sampdoria at Stadio Arechi on November 21, 2021 in Salerno, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le pagelle di Salernitana - Sampdoria (0-2) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Bastano due minuti, poco prima dell'intervallo, alla Sampdoria per regolare la Salernitana allo Stadio Arechi. Un autogol di Di Tacchio e una perla di Candreva, la quinta in stagione, consentono ai liguri di conquistare tre punti d'oro. Granata ultimi, in coppia con il Cagliari. Blucerchiati fuori dalla zona calda, a quota 12.

PAGELLE SALERNITANA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Salernitana

Belec 6 - Bravo nella rapida doppia occasione dei liguri costruita da Thorsby e Caputo. Può poco fare nulla sui gol subiti.

Zortea 5 - Passi indietro rispetto alle precedenti gare. Spinge poco e soffre le avanzate di Augello. Regala l'angolo da cui nasce il vantaggio ligure con una chiusura troppo superficiale.

Gyomber 5 - Insicuro, ha sempre l'ansia quando ha la sfera tra i piedi e, a volte, commette gravi errori in fase di costruzione. Leggero anche in marcatura sugli sguscianti Caputo e Quagliarella.

Gagliolo 5 - L'impatto è molto positivo. Rispetto alle precedenti partite si fa notare spesso anche in proiezione offensiva con alcuni buoni break. Poi va in bambola come tutta la difesa nell'uno-due ospite.

Ranieri 6 - Dalle sue parti gravita Candreva, un osso duro per il giovane e duttile difensore. Eppure si batte come un leone, limitando al meglio le sortite offensive dell'87 che punge solo in contropiede. Sfiora anche il gol che potrebbe consentire alla squadra di rientrare in partita, ma Audero è eccezionale.

Lassana Coulibaly 5 - Ritorna titolare dopo oltre un mese. Per uno strano scherzo destino con l'altra squadra di Genova, la Sampdoria. Non è ancora al meglio e, infatti, concede diverso spazio alla mediana blucerchiata. Impegna Audero nella ripresa. Nel finale rimane in campo, pur essendo praticamente stremato.

Di Tacchio 4,5 - Di certo è sfortunato nella deviazione di fianco che fredda Belec e consegna il vantaggio alla Sampdoria, ma, in mezzo al campo, non riesce mai ad essere decisivo con una verticalizzazione precisa per i centravanti granata. Si limita al compitino ed è troppo "leggero" in fase difensiva.

Kastanos 4,5 - Come per Di Tacchio, con un'aggravante: da lui ci si aspetta grande qualità, ma non riesce mai ad azionarsi. Piatto, monocorde, le sue intenzioni vengono facilmente lette dall'attenta difesa blucerchiata.

Ribery 5,5 - Ancora un primo tempo in apnea per l'asso francese che si risveglia nella ripresa a giochi ormai consolidati. Prova a trascinare i suoi con qualche azione pericolosa, prima di arrendersi per un fastidio al ginocchio.

Gondo 5,5 - Qualche strappo interessante, ma all'impegno e al sacrificio non riesce mai ad abbinare una grande pericolosità offensiva, con la difesa ospite che fa buona guardia sulle sue iniziative personali.

Djuric 5 - La partenza non è malvagia, ma poi Colley e Ferrari gli prendono le misure e lo limitano sulla sua peculiare proprietà che è il gioco aereo. Gara anonima, nel primo tempo sbertuccia anche un cross invitante.

­­­­­________________________________________________________________________

Obi 5 - Subentra all'intervallo a Kastanos, ma il suo ingresso non sposta affatto gli equilibri del centrocampo. Concede tanti falli che permettono alla Samp di respirare nel momento clou.

Bonazzoli 6 - Ex del match. Entra con meno veemenza del solito, ma prova a giocare di squadra cercando di cucire il gioco anche partendo molto indietro. Generoso, di più non riesce a fare.

Kechrida 5,5 - Qualche cross invitante, ma di certo non ha la qualità per rovesciare un match fortemente compromesso dall'uno-due blucerchiato.

Schiavone 5 - Arriva sempre secondo sulla sfera e si adagia ai ritmi bassi della parte finale del match.

Simy 5 - Non è ancora al massimo della condizione e, psicologicamente, sembra soffrire il fatto di non essere la prima scelta dell'attacco granata. I campani producono tanti cross, ma viene sempre sovrastato dal marcatore diretto.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 7 - Mette le mani sul successo blucerchiato con un gran intervento su Ranieri e una parata non semplice su Coulibaly. Interventi che permettono alla Salernitana di non rientrare nel match.

Bereszynski 6 - La Salernitana, soprattutto nel primo tempo, gioca spesso dalle sue parti. Costretto alle cattive (guadagna un giallo) riesce a limitare l'arrembante Ranieri finché ha benzina. Sostituito nella ripresa.

Colley 6,5 - Dominante in area. Concentrato per tutti e 90 minuti. Djuric ha una stazza simile, ma il gambiano non fa passare nemmeno uno spillo.

Ferrari 6,5 - Prima da titolare per l'ex Bologna che vince il ballottaggio con Chabot rivelando l'infortunato Yoshida. Ripaga la fiducia di mister D'Aversa con una prestazione solida e sicura.

Augello 6 - Ha tanto spazio e ci prende gusto, soprattutto nel primo tempo, a cercare più volte il tracciante giusto. Nella ripresa cala d'intensità, limitandosi a coprire e a mettere più densità in mezzo al campo.

Ekdal 6 - Ruvido quanto basta per allentare la pressione granata sulla trequarti. Svolge al meglio il compito prefissato da D'Aversa.

Thorsby 6 - Accetta l'inferiorità numerica a centrocampo donando tanta sostanza. L'autogol di Di Tacchio è provocato anche da un suo classico inserimento senza palla. Prestazione sufficiente per il norvegese.

Candreva 7 - Quinto gol in campionato per l'esterno destro che concretizza al meglio una veloce ripartenza blucerchiata. Ad inizio match è suo il primo squillo, ma manda tutto alle ortiche da buona posizione. Propizia il vantaggio con un cross tagliato sporcato in malo modo da Di Tacchio. Nel finale troppo altruista: cerca Caputo quando poteva chiudere definitivamente i conti. Totale.

Caputo 6 - Uno dei tanti ex del match. Gioca molto di squadra e sfiora il gol in più circostanze, soprattutto nel primo tempo dove è bravo Belec. In rete anche nella ripresa, ma viene colto in fuorigioco.

Verre 6 - La qualità del fantasista non si discute. Il tocco morbido con cui manda in porta Caputo nella ripresa ne è la prova. Tuttavia, alterna momenti in cui è attivo in altri che si concede troppe pause.

Quagliarella 6,5 - Ritorna titolare dopo un paio di gare. Mette la firma nel successo blucerchiato con un assist perfetto per l'accorrente Candreva per lo 0-2 che chiude il match. Esperienza da vendere.

_________________________________________________________________________

Askildsen 6 - Prezioso per conservare il doppio vantaggio ospite: dona verve alla mediana blucerchiata.

Dragusin 6 - Rileva Bereszynski giocando con grande applicazione evitando che la squadra possa subire il rientro della Salernitana.

Chabot 6 - Subentra per aumentare la fisicità nel cuore della retroguardia, ma riesce . Un po' troppo nervoso nel finale

Gabbiadini SV

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

tutte le notizie di