Pagelle Roma – Genoa 1-0: Mancini man of the match! – Voti Fantacalcio

Il gol del difensore regala i tre punti ai giallorossi

di Voti Fantamagazine

La Roma supera il Genoa per 1-0 nel lunch match della domenica. Partita sofferta e combattuta decisa da un colpo di testa di Mancini su corner di Pellegrini nel primo tempo.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Pau Lopez 6 – Quasi inoperoso, pomeriggio senza brividi.

Mancini 7 – Non solo il merito del gol partita, ma ennesima prova da assoluto leader della squadra. Urla, chiama i compagni, lotta e non sbaglia gli interventi.

Smalling 6.5 – Rientro da titolare imperioso per il difensore inglese che tiene sempre sugli attaccanti genoani, giocando con grinta e concentrazione.

Cristante 6.5 – Fonseca gli alza ancora il livello di difficoltà portandolo sul centro-sinistra nella difesa a 3 giallorossa. Lui risponde presente anche qui, preciso e attento.

Karsdorp 6 – Partita ordinata, Zappacosta lo mette a volte in difficoltà ma complessivamente tiene botta. Poteva fare meglio in un paio di occasioni potenzialmente pericolose.

Diawara 7 – L’uomo della settimana dopo il gol partita di Firenze si conferma in un gran momento di forma. Le palle passano quasi tutte per i suoi piedi e lui ne sbaglia pochissime dando grande sicurezza alla squadra.

Pellegrini 6.5 – Altra partita di grande corsa e dedizione per il capitano giallorosso, recupera tanti palloni e tenta di illuminare il gioco, a volte bene, a volte meno. A lui il merito del corner sulla testa di Mancini.

Bruno Peres 5.5 – Gioca per far tirare il fiato a Spinazzola ma la differenza si sente eccome, non riesce quasi mai a pungere con pericolosità.

Pedro 6.5 – Poco preciso nel primo tempo, cresce molto nella ripresa quando mette in campo tutta la sua qualità sfiorando anche un gol da cineteca di tacco.

El Shaarawy 6 – Una sufficienza stiracchiata per il Faraone che è in crescita ma ancora lontano dal giocatore che ricordano i tifosi giallorossi.

Borja Mayoral 5.5 – Attacca con costanza la profondità e tiene in apprensione la difesa rossoblù. In un paio di occasioni gli manca quel killer instinct che si chiede ad un bomber.

Mkhitaryan 6 – Mezz’ora di gioco di buon livello per l’armeno che tira il fiato dopo un periodo intenso.

Villar 6.5 – Buon ingresso per il giovane spagnolo che tiene il pallone e sfiora anche il gol colpendo il palo con un tiro da fuori.

Carles Perez 6 – Finito un po’ indietro nelle gerarchie si fa trovare pronto entrando con il giusto piglio.

Spinazzola SV

Fazio SV

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Marchetti 6 – non viene chiamato agli straordinari: non può fare niente sullo stacco imperioso di Mancini, poi risponde con eleganza a un tentativo insidioso di Pedro.

Masiello 5 – questa volta non è la sua giornata: la marcatura sulle palle inattive è a zona, quindi individuare responsabili è sempre difficile, ma Mancini gli salta proprio davanti. Rimedia un giallo evitabile con un fallo al limite dell’area, sarà squalificato per la prossima giornata.

Radovanovic 6.5 – discreta la prova dello stopper improvvisato dei rossoblù. Si rende protagonista di qualche chiusura tecnicamente degna di nota e prova anche qualche lancio lungo.

Criscito 6.5 – preciso e ordinato, il capitano del Grifone è sempre il primo a fare partire il giro palla, ed è sempre attento e sicuro in fase di copertura.

Ghiglione 5.5 – volenteroso, pimpante, ma tutto sommato poco efficace. Punta con costanza Bruno Peres, ma non riesce a mettere al centro uno dei suoi famosi traversoni, e viene sostituito all’intervallo per dare una scossa.

Zajc 6 – ci mette fantasia e dinamismo, la sensazione è che sia sempre più a suo agio in un ruolo originariamente non suo. Prova qualche imbucata senza particolare successo, ed è un po’ impreciso nell’occasione nella quale arriva al tiro dal limite.

Badelj 6.5 – forse il migliore dei suoi, e non è una novità. Smista palloni in quantità industriale, corre per due ed con classe e sicurezza da alcune situazioni spinose in mezzo al campo. Spesso e volentieri alza la testa per provare a impostare, ma i suoi compagni lo aiutano poco, proponendogli poche linee di passaggio.

Strootman 5.5 – il ritorno all’Olimpico dell’ex figliol prodigo è amaro. Corre tanto e corre bene, nel senso che è sempre nel vivo dell’azione, ma non riesce quasi mai a servire i suoi attaccanti, e quindi i reparti del Genoa appaiono piuttosto slegati.

Zappacosta 6 – nel primo tempo è il più vivace e forse anche il più pericoloso dei suoi: prova un paio di discese sulla fascia sinistra, una delle quali molto simile a quella che aveva portato al suo gol nel derby di tre giorni fa. Nel secondo tempo cala, complice un quadro tattico un po’ confuso e un ulteriore cambio di fascia.

Pjaca 5 – una delle note dolenti della trasferta rossoblù: Ballardini gli concede un’altra chance dal primo minuto ma lui non si rende mai pericoloso. Poco coinvolto, poco reattivo, poco efficace.

Destro 6 – un’altra gara difficile per il bomber rossoblù, a secco da ormai 5 gare consecutive dopo il magic moment di gennaio. Il lavoro sporco, la determinazione e il sacrificio, però, sono encomiabili: si batte dal primo all’ultimo minuto contro uno o due difensori giallorossi. Mezzo voto in meno per l’ammonizione che vale una squalifica.

Shomurodov 5.5 – poco ispirato oggi l’uzbeko. Viene servito poco e male, è vero, ma anche nelle occasioni in cui ha l’opportunità di partire in velocità non riesce a giungere al sodo.

Cassata 6 – discreto impatto: gioca a testa alta e prova a fare girare il pallone. In un’insolita posizione di ala destra prima e di ala sinistra poi, la sua è una prova onorevole.

Scamacca 6 – un quarto d’ora per mettersi in mostra contro la squadra che lo ha lanciato. L’unico squillo è una splendida conclusione al volo dal limite dell’area, che di fatto è l’occasione migliore della partita per il Genoa.

Melegoni s.v.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy