Pagelle Napoli – Milan 1-3: Ibrahimovic trascina i rossoneri al successo – Voti Fantacalcio

Successo meritato per i rossoneri che espugnano il rossonero grazie alla doppietta del fuoriclasse svedese

di Voti Fantamagazine

Il Milan deve trovare i tre punti per rispondere alla vittoria esterna del Sassuolo e riprendersi la vetta della classifica. Parte benissimo, portandosi sullo 0-2 con la doppietta di un eterno Ibrahimovic, e a nulla serve il momentaneo accorcio di Mertens, un altro che con il gol ha un discreto feeling. L’espulsione di Bakayoko è probabilmente il momento che mette in ghiaccio la partita, ma i rossoneri meritano la vittoria trovando anche il terzo gol nel finale.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Meret 5,5 – Sul primo e sul terzo gol non ha particolari demeriti: capolavoro dello svedese il primo, conclusione da distanza ravvicinata l’ultimo. Sul secondo, invece, mostra la solita, patologica indecisione nelle uscite che spiega perché Gattuso, quando può, gli preferisce Ospina. Nel finale perde ulteriormente la bussola, e rischia di concedere un ulteriore gol con un passaggio a vuoto.

Di Lorenzo 4 – La catena sinistra del Milan gli fa venire il mal di testa. Nella prima metà di gara ha sulla coscienza la possibilità di riaprire la partita: a portiere battuto colpisce la traversa da distanza ravvicinata. Nella ripresa è determinante in negativo: da un suo stop sbagliato si avvia l’azione del raddoppio rossonero, da una sua errata uscita su Theo deriva l’espulsione di Bakayoko, da un suo controllo errato nasce il gol dell’1-3 per i rossoneri.

Manolas 6 – Oggi il pressing offensivo del Milan gli impone di gestire la prima impostazione: non proprio la sua specialità, e l’impatto sulla velocità della manovra si vede. Per il resto è il migliore del suo reparto, ma il risultato ne condiziona il voto generale.

Koulibaly 5 – Ibra lo porta a scuola sul primo gol, con un errore che non ci si attenderebbe da uno dei centrali più forti del campionato. Nel resto della partita cerca qualche sortita offensiva e non commette particolari errori, ma sbaglia nel momento più importante.

Rui 5 – Si propone con costanza, ma quando trova spazio arriva al cross troppo debolmente. Perde Ibra nell’occasione del raddoppio, ma paga allo svedese almeno venti centimetri. Suo il passaggio a cercare Mertens sull’azione del 2-1.

Fabian 5 – Prestazione negativa per il centrocampista spagnolo. Perde varie palle sanguinose (e solo un fischio generoso del direttore di gara ferma Kessie nella corsa verso la porta del Napoli) e in impostazione non trova sbocchi. Da rivedere.

Bakayoko 6 – Fin quando è in campo, il colosso francese giganteggia e regge il reparto da solo (complice anche la serata non proprio ispirata del suo compagno di reparto), recuperando anche il pallone che permette a Mertens di riaprire la partita. Paga il conto di un’ammonizione troppo fiscale in apertura e ingenuamente lascia i compagni in dieci.

Politano 6,5 – Inizia da centrale nei tre dietro la punta, ma si scambia pesso la posizione con Lozano. Molto vivace, suoi gli spunti offensivi migliori del Napoli. Cerca la porta diverse volte, ma questa sera non è particolarmente fortunato.

Lozano 5,5 – Prova (e spesso riesce) a creare superiorità sulla fascia destra del Napoli, ma è sempre impreciso al momento del passaggio decisivo (specie al 34’ quando avrebbe potuto mettere Insigne solo davanti a Donnarumma).

Insigne 5,5 – In nazionale era stato il migliore in campo, stasera gioca una discreta partita ma non trova giocate importanti. Da apprezzare i suoi ultimi minuti, nei quali resta in campo nonostante il dolore (dalla panchina del Napoli avevano dimenticato che i cinque cambi vanno effettuati in tre slot…).

Mertens 6,5 – Ciro Mertens torna nella sua vecchia posizione, quella che lo ha reso il miglior bomber della storia del Napoli. Va vicino al gol al 26’ ma Donnarumma la toglie dall’angolino; ci riprova imbucato da Insigne, ma lo stop è un po’ lungo e dalla linea di fondo non riesce a centrare la porta. Quando sta per lasciare il campo per far spazio a Petagna, la mette dentro per il gol che riapre momentaneamente la gara.

Zielinski (dal 55’) 6,5 – Molto meglio delle ultime apparizioni; entra nell’azione del momentaneo 1-2, e anche in inferiorità numerica prova a costruire qualche occasione.

Petagna (dal 67’) 5,5 – Ha due occasioni importanti: nella prima è il fuorigioco (ma da rivedere al VAR) ad assolverlo dalla colpa di centrare Donnarumma a tu per tu; nella seconda, che al 91′ avrebbe probabilmente cambiato il risultato finale, non riesce ad angolare bene il tiro.

Elmas (dall’89’) – SV

Pagelle a cura di Salvatore Iacolare

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Donnarumma 6.5 – Nel periodo di massima spinta del Napoli tiene a galla i suoi con le sue parate. Non può nulla sul gol di Mertens.

Calabria 6 – Tiene botta nel duello con Insigne, non demeritando e non commettendo errori.

Kjaer 6.5 – Serata sicuramente poco tranquilla per il danese, che non concede nulla agli avversari nonostante le difficoltà.

Romagnoli 5 – Ordinato e attento nel chiudere nelle sortite offensive avversarie. Ha però il demerito di lasciarsi sfuggire troppo facilmente Mertens in occasione della rete dei partenopei.

Hernandez 7 – Il francese è un moto perpetuo sulla sinistra, alterna buone chiusure difensive alle sue solite sortite offensive. Da una di queste nasce l’assist per il gol di Ibrahimovic, che sblocca la gara.

Bennacer 6.5 – Quantità e qualità in mezzo al campo, esce alla distanza giocando un buon secondo tempo. Il terzo gol rossonero, di Hauge, nasce peraltro dai suoi piedi.

Kessiè 5.5 – Solita buona gara per l’ivoriano, questa volta macchiata da quel pallone perso da cui è nato il gol di Mertens.

Saelemaekers 6 – Prestazione senza particolari sussulti ma comunque sufficiente se si considerano le difficoltà affrontate.

Calhanoglu 6.5 – Il turco non è nella sua miglior serata ma riesce comunque a giostrare il pallone nelle azioni più pericolose, come in occasione della seconda rete siglata da Ibrahimovic.

Rebic 6.5 – Non è al meglio e si vede, a inizio gara spreca davanti a Meret ma si riscatta nella ripresa con l’assist per il secondo centro di Ibrahimovic.

Ibrahimovic 8 – Centro di gravità della squadra, prezioso nel suo ruolo di regista offensivo e nell’offrire ai compagni un prezioso appoggio. Ancora decisivo con un’altra doppietta: prima sovrasta di testa Koulibaly, poi di coscia appoggia in rete un cross di Rebic.

Castillejo 6 – L’approccio è quello giusto, l’impegno e lo spirito di sacrificio ci sono. Sufficiente.

Hauge 6.5 – Il contesto di gara non lo favorisce ma ha il merito di chiudere nel finale la gara con la terza rete rossonera.

Colombo sv

Krunic sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy