PAGELLE NAPOLI - LAZIO

Pagelle Napoli – Lazio 4-0: poker azzurro con Mertens mattatore! – Voti Fantacalcio

NAPLES, ITALY - NOVEMBER 28: Dries Mertens of SSC Napoli celebrates after scoring their side's second goal during the Serie A match between SSC Napoli and SS Lazio at Stadio Diego Armando Maradona on November 28, 2021 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le pagelle di Napoli - Lazio (4-0) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Nella magica cornice dello stadio Maradona, il Napoli di Spalletti s'impone per quattro reti a zero contro la Lazio guidata dall'ex Maurizio Sarri. Serata avara di soddisfazioni per Immobile e soci, costretti ad arrendersi al palleggio solido quanto tremendamente concreto messo in campo dall'undici partenopeo. Per gli azzurri, una vittoria nel nome del compianto Diego Armando Maradona, ma anche sotto il segno di Dries Mertens, autore di una pregevole doppietta. Ad aprire e chiudere le marcature, invece, ci hanno pensato Zielinski e Fabian Ruiz. Primato consolidato per gli azzurri che calano il poker, pive nel sacco per la formazione biancoceleste.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Ospina 6.5 - Sempre reattivo e preciso quando si tratta di giocare palla con i piedi, vive una serata tutto sommato tranquilla, eccezion fatta per un ottimo intervento messo a referto in risposta ad un altrettanto mirabile tiro al volo scoccato da Luis Alberto.

Di Lorenzo 6.5 - Proprio come Mario Rui, anche l'ex Empoli disputa un match di pregevole fattura in entrambe le fasi di gioco, impressionando, rispetto al portoghese, per una continuità che incontro dopo incontro lo consacra ad uno dei migliori interpreti del suo ruolo nel campionato nostrano.

Koulibaly 7 - Il centrale senegalese non sbaglia praticamente nulla. Riesce a calamitare qualsiasi pallone circoli dalle sue parti, mostrandosi più ispirato del solito anche quando c'è da smistare palloni con passaggi a lunga gittata.

Rrhamani 6.5 - Si sgancia più di una volta dalla linea difensiva in entrambe le fasi con perfetto tempismo e grande efficacia. Spalletti gli riserva una menzione speciale nel post partita, noi lo premiamo con mezzo voto sopra la sufficienza.

Mario Rui 6.5 - Il laterale del Napoli vive una serata particolarmente positiva, specialmente in fase di impostazione. Propositivo e pimpante quando si tratra di offendere, non soffre praticamente mai nemmeno in seguito all'ingresso di Lazzari.

Fabian Ruiz 7 - Macina chilometri per tutto il match e trova una rete stratosferica con il solito mancino ad effetto da fuori area. E, con un goal così, ci si dimentica volentieri di qualche sbavatura di troppo nei minuti precedenti.

Lobotka 7.5 - Interpreta in maniera esemplare il compito assegnatogli da mister Spalletti, che a margine dell'incontro non può esimersi dal menzionare la sua prestazione tra le note più liete della serata. Regista impeccabile, eccelle in più di una circostanza anche in fase di non possesso.

Zielinski 7 - Sblocca il match con un tiro secco e preciso, mettendosi in luce nei minuti a seguire anche e soprattutto per un coinvolgimento nella manovra ben superiore agli standard deludenti di inzio stagione. Il polacco sembra aver definitivamente voltato pagina.

Insigne 6.5 - Geometrie preziose vanno a braccetto con più di una conclusione sbilenca: in una serata in cui tutti sarebbero voluti essere protagonisti, il talento di Frattamaggiore fa di tutto per iscriversi alla festa del goal azzurra, ma con scarsi risultati. Da lui ci si aspetta sempre il massimo, ma a conti fatti la prestazione nel suo complesso risulta comunque più che positiva.

Mertens 8 - Due goal capolavoro gli consentono di essere ancora una volta accostato con un filo di voce al mito di colui che ormai più di un anno fa ha lasciò nel lutto l'intero mondo del pallone. E all'infortunio di Osimhen non ci pensa più nessuno.

Lozano 6.5 - Corsa e forza di volontà, accompagnati da un assist, caratterizzano la prestazione del messicano che esce a mezz'ora dalla fine in vista dell'impegno infrasettimanale.

Elmas 6 - Impiegato nel ruolo di esterno destro, si conferma jolly prezioso e di sicuro affidamento.

Petagna 6 - Entra e fa a sportellate come suo solito con la difesa avversaria. Non arriva mai al tiro, ma contribuisce positivamente alla gestione del possesso.

Demme 6 - L'ex Lipsia entra ad un quarto d'ora dalla fine, mettendo minuti nelle gambe e facendo rifiatare uno stanco Zielinski.

Malcuit sv

Ghoulam sv

Pagelle a cura di Marcello Pelosi

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6 - Torna a Napoli e si ritrova a raccogliere due palloni dalla rete nei primi 10 minuti. Prova a resistere ai tentativi biancocelesti, ma deve arrendersi ancora ad una perla di Mertens.

Patric 4,5 - Preferito a Lazzari, fa rimpiangere fin da subito l’ex Spal. Insigne fa quel che vuole e Mertens lo manda al bar prima di infilare Reina per il 2-0. Nell’intervallo resta negli spogliatoi.

Lazzari 6 - Tutta un’altra cosa rispetto a Patric. Spinge e si propone dal fondo, anche se non riesce a trovare

Luiz Felipe 5,5 - Si prende un giallo nei primi minuti, ma è bravo a dosare gli interventi sui gli attaccanti avversari. È il meno colpevole del tracollo difensivo biancoceleste.

Acerbi 5,5 - Un paio di interventi importanti, come su Mertens in occasione del primo goal, ma scivola goffamente nell’azione del raddoppio. Prova anche a rimediare ma la traversa gli nega il goal.

Hysaj 5 - Puntualmente saltato da Lozano sulla corsia. Non si fa rimpiangere come ex, affondando con il resto della difesa.

Milinkovic-Savic 5,5 - Non riesce ad imporre la sua fisicità in mezzo al campo e si fa notare solo per una bella giocata con cross per Luis Alberto.

Basic 5,5 - Prende il posto di SMS ma il risultato non cambia e non riesce a far notare la sua presenza in campo, con il Napoli che continua a fare la partita.

Cataldi 5 - Prova ad imbastire il palleggio laziale, ma viene sovrastato dai centrocampisti napoletani, rimediando anche un giallo per frustrazione.

Leiva 6 - Un quarto d’ora nel finale per evitare la possibile espulsione di Cataldi, con il risultato ormai compromesso.

Luis Alberto 5,5 - Difficile trovare un migliore, ma lui almeno ha il merito di provarci nell’unica vera occasione della Lazio, trovando la grande risposta di Ospina.

Felipe Anderson 5 - Poco coinvolto, fatica ad entrare in partita e sfruttare le sue abilità per creare problemi sulla corsia.

Zaccagni 5,5 - Prova a dare una scossa con il suo ingresso, ma non riesce ad avvicinarsi alla porta nonostante un paio di buone giocate sulla trequarti.

Immobile 5 - Abbandonato contro i difensori napoletani, non riceve assistenza e prova a mettersi in solitaria ma senza trovare lo spazio per colpire.

Pedro 5,5 - Uno degli ultimi a mollare. Ripiega spesso in supporto alla difesa ma non riesce ad accendersi sulla trequarti avversaria. Esce per un problema fisico.

Raul Moro 6 - Un quarto d’ora nel finale al posto di Pedro, assiste impotente al palleggio napoletano e alla quarta rete.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

 

tutte le notizie di