Pagelle Napoli – Fiorentina 0-2: Chiesa e Vlahovic stendono gli azzurri – Voti Fantacalcio

Il Napoli perde ancora una gara di campionato, arrendendosi ad una Fiorentina grintosa che vince grazie ai gol di Chiesa e Vlahovic.

di Voti Fantamagazine
Pagelle Napoli - Fiorentina 0-2: Chiesa e Vlahovic stendono gli azzurri - Voti Fantacalcio

Cade ancora il Napoli sotto i colpi di una Fiorentina portata per mano da un super Federico Chiesa. La squadra di Iachini impone un gioco fatto di velocità e ripartenze, trovando di contro un Napoli tanto volenteroso quanto inefficace in entrambe le aree di rigore. Degne di nota le prestazioni di Cutrone e di Vlahovic, capace di trovare la via della rete nei pochi minuti a disposizione. Tabellino finale che recita il risultato di 0-2.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Ospina 7 – Provvidenziale due volte su Chiesa, incolpevole in occasione dei goal viola.

Hysaj 5 – In difficoltà sia dal punto di vista tecnico che da quello fisico, sulla destra così come su quella sinistra.

Luperto 5 – Inizia da terzino sinistro, ma in pochi minuti viene nuovamente spostato nel ruolo di difensore centrale nel tentativo di trovare una spinta più efficace rispetto a quella che fino a quel momento avevano offerto lui e Hysaj. Fuorigioco sbagliato e tanto spazio lasciato a Vlahovic in occasione del secondo goal.

Manolas 6 – L’unico della linea difensiva partenopea a non patire la velocità di Chiesa e compagni. In più di una circostanza non trova l’intesa con i compagni di reparto, specialmente in occasione di qualche traversone viola, ma è una situazione imputabile per lo più alla situazione relativa agli indisponibili.

Di Lorenzo 5 – Da centrale condivide con i centrocampisti una minima parte delle responsabilità sul goal di Chiesa, che lo anticipa con grande abilità tirando di punta dopo esser stato imbeccato nel cuore dell’area senza che nessuno facesse da filtro. Da terzino non punge mai, sbaglia numerosi cross e mostra una condizione atletica non del tutto all’altezza, specialmente quando sfidato da Cutrone.

Allan 5.5 – Il brasiliano non tira mai il piede indietro, ma troppo spesso si intestardisce in dribbling e giocate dall’esito infelice.

Fabian 5 – In cabina di regia migliora nella gestione del pallone rispetto alle precedenti apparizioni, arrivando a servire Callejon con un assist preciso sprecato malamente dall’ex Real. Completamente nullo quando viene spostato più avanti a mezz’ora dalla fine. Evanescente.

Zielinski 5.5 – Il centrocampista polacco non spicca in nessuna delle due fasi, conducendo una partita specchio di come il lavoro di Gattuso sulla catena sinistra sia ancora lontano dal giungere a termine.

Insigne 6 – Chiamato a dare concretezza a prestazioni in ripresa dal punto di vista della brillantezza e della partecipazione alla manovra, si perde invece in una moltitudine di dribbling sbagliati e cross sbilenchi. Si rende protagonista di numerosi movimenti, eseguiti con impegno e dedizione allo scopo di far perdere punti di riferimento alla retroguardia viola. Scambia spesso posizione con Zielinski, talvolta anche con Milik. Rincorre a perdifiato Lirola, ma i suoi sforzi il più delle volte sembrano vani. Ancora sfortunato quando un suo tiro dalla distanza bacia il palo e termina sul fondo.

Milik 5.5 –  Corre e fatica per due, raccogliendo la metà di quanto probabilmente meriterebbe. Non impeccabile quando c’è da proteggere palla, si supera quando in acrobazia trova un angolo di tiro apparentemente proibitivo e un’ottima risposta di Dragowski. Servito poco e spesso anche male.

Callejon 5.5 – I suoi tagli sembrano essere l’arma in più su cui tutta la squadra fa affidamento. Dà sempre la sensazione di essere pericoloso, ma fatica a trovare lo specchio della porta. Emblematica in tal senso l’occasione sciupata alla mezz’ora da ottima posizione dopo l’ennesimo ottimo movimento.

Demme 6 – Entra e disputa un match ordinato. Il suo ingresso consente a Fabian di avanzare la propria posizione.

Lozano 6.5 – Entra in partita con personalità, procurandosi più di un fallo e creando diversi grattacapi a Dalbert, che fatica a contenerlo e viene costretto a spendere il giallo.

Llorente s.v. – Entra e accumula una manciata di minuti di pura inconsistenza.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

Dragowski 6: ottimi riflessi sulla conclusione pericolosa di Milik nel primo quarto d’ora di gioco, dopodiché non viene più messo in difficoltà

Milenkovic 6,5: fisicamente riesce a vincere diversi contrasti difensivi, nel secondo tempo non viene praticamente mai impensierito dagli avversari

Pezzella 6,5: dopo un pericoloso colpo di testa su calcio piazzato, la sua diventa una partita di ordinaria amministrazione senza troppe preoccupazioni

Caceres 7: doma costantemente Callejon ed è sempre pulito e puntuale negli anticipi e negli interventi difensivi

Lirola 6,5: spinge costantemente sulla fascia, nel finale trova un delizioso assist per Vlahovic e quindi per il raddoppio della Fiorentina

Benassi 6,5: si dedica soprattutto alla fase di copertura ma quando è necessario si fa trovare nel posto giusto al momento giusto, come in occasione dell’assist vincente per il gol di Chiesa

Pulgar 6,5: smista tanti palloni a centrocampo, divenendo il punto di riferimento dei compagni per far ripartire l’azione

Castrovilli 7,5: partita quasi impeccabile per il centrocampista che realizza la splendida apertura che porta al primo gol della Fiorentina e vince tanti duelli in mezzo al campo grazie ad un mix di tecnica e agilità, peccato per l’occasione sprecata ad un metro dalla porta.

Dalbert 6: tanti buoni cross serviti nell’area avversaria, col passare dei minuti si dedica soprattutto alla fase difensiva.

Chiesa 7,5: energia senza fine, insacca senza grossi problemi il primo gol viola sfiorando la doppietta poco dopo. Spreca un’occasione clamorosa nel secondo tempo ma partecipa attivamente all’azione del raddoppio viola.

Cutrone 6,5: fraseggia bene con Chiesa, trova un bel gol che però viene annullato per fuorigioco, il suo costante movimento permette di aprire tanti spazi nell’area del Napoli

Vlahovic (dal 65esimo) 7: entra ed impiega meno di dieci minuti ad insaccare un bel tiro alle spalle di Ospina, chiudendo di fatto i giochi al San Paolo

Sottil (dal 77esimo): sv

Ceccherini (dall’86esimo): sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy