voti fantacalcio

Pagelle Milan – Sassuolo 1-3: Scamacca e Berardi annientano il Diavolo!

Pagelle Milan – Sassuolo 1-3: Scamacca e Berardi annientano il Diavolo!

Importante stop del Milan a San Siro, con il Sassuolo che porta meritatamente a casa i 3 punti con il punteggio finale di 3 a 1. I padroni di casa controllano i primi 20 minuti e Romagnoli trova il gol del vantaggio, ma da lì in poi è un dominio...

Voti Fantamagazine

Importante stop del Milan a San Siro, con il Sassuolo che porta meritatamente a casa i 3 punti con il punteggio finale di 3 a 1. I padroni di casa controllano i primi 20 minuti e Romagnoli trova il gol del vantaggio, ma da lì in poi è un dominio neroverde: prima un eurogol di Scamacca, poi l'autorete di Kjaer ed infine una grande giocata di Berardi affossano i rossoneri, che crollano definitivamente dopo l'espulsione di Romagnoli a 10 minuti dal termine. Seconda sconfitta consecutiva per i rossoneri in campionato, con i neroverdi che possono vantare una vittoria fondamentale con la prima della classe.

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Maignan 6 - Rientrato dopo l'intervento al braccio, si fa trovare sempre pronto e reattivo, ma non ha colpe sui gol.

Florenzi 5 - Inizia bene, ma poi sbaglia tutto il sbagliabile.

Pellegri s.v.

Kjaer 5,5 - Giornata sfortunata per lui: difende con la classica autorevolezza, ma involontariamente causa l'autorete in occasione della ribattuta di Maignan.

Romagnoli 5 - Bravo nel trovare il gol del vantaggio nel primo tempo, ma crolla clamorosamente nel secondo e regala perfino il gol a Berardi in occasione del 3 a 1.

Theo 6 - Preciso e concreto, suo l'assist su corner in occasione del gol di Romagnoli. Crolla nel secondo tempo come il resto della squadra.

Bennacer 5 - E' in ritardo su ogni pallone e permette al duo Frattesi-Matheus Henrique di dominare il centrocampo nella sua interezza.

Tonali 5,5 - Perde un pallone delicato in occasione del 3 a 1, entra senza incidere sulla partita.

Bakayoko 5 - I primi 10 minuti sono deliziosi, ma da quel momento in poi riesce a collezionare solo errori su errori.

Kessie' 5 - Brutta copia del giocatore visto contro l'Atletico Madrid, tante palle perse e poca densità nella propria zona di competenza.

Saelemaekers 5,5 - E' uno dei pochi che prova a combinare qualcosa di utile, ma sfortunatamente gli arrivano ben pochi palloni giocabili.

Kalulu s.v.

Diaz 5,5 - Il trequartista spagnolo non riesce mai a filtrare palloni giocabili e si trova isolato per buona parte della partita, ma in fase di possesso conclude ben poco.

Messias 6,5 - Se il Milan prova a farsi vedere in area di rigore avversaria a fine partita è solo grazie a lui.

Leao 4,5 - Partita molto deludente per il giovane portoghese, spento e poco brillante nonostante avesse riposato in Champions League.

Ibrahimovic 5,5 - Più impreciso del solito, fortunatamente per la squadra sbaglia solamente occasioni in fuorigioco. Non ha occasioni per incidere poichè non gli arrivano palle giocabili, ma si muove pochissimo.

Pagelle a cura di Giosuè Fichera

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6 - Incolpevole sul goal di Romagnoli, per il resto viene impegnato una sola volta sul suo palo, facendosi trovare pronto e, nelle altre occasioni, il Milan tira lontano dallo specchio.

Muldur 6 - Nel primo tempo soffre tremendamente le discese di Hernandez e Leao, ma col passare dei minuti prende le misure e riesce chiudere indenne. Fase di spinta timida, ma a tratti presente.

Ayhan 6,5 - Altra prova positiva del turco che si mostra in crescita. Gestisce bene il pallone coi piedi e trasmette sicurezza ai compagni, domando a dovere chi passa dalle sue parti.

Ferrari 7 - Dopo una serie di prestazioni opache, torna ai livelli dello scorso anno con una gara di carattere e precisione. Chiude tutto e, con caparbietà, gioca bene anche in disimpegno.

Kyriakopoulos 6,5 - Come per Muldur, anche lui spinge tutto sommato poco ma, a differenza del turco, il Milan dalle sue parti non punge e porta a casa un buon voto.

Frattesi 7 - Energia da vendere, recupera palloni e macina chilometri, rendendosi anche attivo in zona goal. I mediani avversari fanno fatica a gestirlo ed è lui a far prendere ai rossoneri due delle tre ammonizioni totali, con strappi interessanti. Esce nel finale per Harroui.

Lopez 6,5 - In avvio di partita risulta meno pulito del solito in fase di possesso palla, ma col vantaggio aumenta qualità e attenzione, senza più perdere palloni.

Matheus Henrique 7 - Esce da San Siro con una prova sublime, dove gestisce la palla come se l’avesse attaccata ai piedi. Pulito e preciso, non perde mai il possesso ed è arcigno quando c’è da recuperarne, tanto da innescare Berardi per il definitivo 3 - 1 proprio grazie a un intervento al limite dell’area avversaria. Esce nel finale; al suo posto Traorè.

Berardi 7,5 - Primo tempo di sacrificio e attenzione tattica, pensando più a coprire e a giocare per i compagni. Nella ripresa aumenta i giri, entrando maggiormente nel gioco e trovando il goal che chiude il match, con una giocata che fa girare la testa a Romagnoli. Sono 7 goal in 12 presenze. Stremato, esce per Toljan negli ultimi minuti.

Scamacca 7 - Si perde l’inserimento di Romagnoli sul goal che porta in vantaggio i padroni di casa, ma si rifà pochi minuti dopo, quando Raspadori lo serve e lui da 25 metri viene lasciato colpevolmente solo: tiro potente e preciso che va dritto nel sette. Fa anche in tempo a propiziare pure il goal del vantaggio emiliano, con un suo tiro che viene parato da Maignan ma addosso a Kjaer e la palla entra in rete. Prova generosa, esce dopo un’ora di gioco per Defrel.

Raspadori 6,5 - Ancora da esterno, è costretto ad agire lontano dalla porta ma, nonostante tutto, gioca una partita più che positiva, fatta di pressing e movimenti senza palla. È un suo recupero con assist che permette a Scamacca di segnare il pareggio. Non punge, ma rimane una spina nel fianco fino al 90°, quando esce per Chiriches.

Defrel 6,5 - Col Sassuolo in vantaggio, entra per dare freschezza al reparto offensivo, cercando coi suoi movimenti di mettere in difficoltà i centrali avversari. Missione compiuta: in ripartenza punta Romagnoli, saltandolo di netto e il centrale del Milan non può fare altro che stenderlo; fallo da ultimo uomo e rosso che, di fatto, spegne le ultime speranze milaniste.

Harroui S.V.

Traorè S.V.

Toljan S.V.

Chiriches S.V.

tutte le notizie di