PAGELLE MILAN - INTER

Pagelle Milan – Inter 1-1: l’ex Calhanoglu graffia. Un’autogol di de Vrij pareggia i conti – Voti Fantacalcio

MILAN, ITALY - NOVEMBER 07: Hakan Calhanoglu of FC Internazionale celebrates after scoring their team's first goal during the Serie A match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on November 07, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images )

Le pagelle di Milan - Inter (1-1), a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Il derby di Milano si chiude con il risultato di 1-1, con una bellissima partita in cui entrambe le compagini avrebbero certamente meritato la vittoria. Accade tutto nei primi 20 minuti, con Calhanoglu che realizza il gol dell’ex su rigore e de Vrij che insacca sfortunatamente nella propria porta. Partita complessivamente molto equilibrata. Primo tempo dominato dai rossoneri e seconda frazione controllata dai nerazzurri, con il Milan che si fa rivedere solamente negli ultimi dieci minuti di partita. Il risultato non smuove la classifica più di tanto ma, tenendo conto delle molteplici occasioni da ambo le parti, è sicuramente quello più corretto per quello visto in campo.

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Tatarusanu 7 – Eroe della serata: si ritrova contro ben due rigori nella stessa serata, non riesce a parare il primo ma compie un prodigio sul tiro angolatissimo di Lautaro. Il dovere chiama e Ciprian risponde!

Calabria 6 – Qualche spazio di troppo lasciato a Perisic, ma complessivamente svolge una partita pulita ed ordinata.

Kjaer 6,5 – Non solo limita ampiamente le incursioni di Lautaro Martinez e Barella con il suo innato senso della posizione, ma contribuisce anche a coprire gli svarioni di Tomori.

Tomori 6,5 – Il muro inglese non è impeccabile come nelle ultime uscite, ma ha il grosso merito di indurre indirettamente l’autorete di De Vrij.

Ballo-Toure’ 5,5 – Non si è ancora integrato negli schemi ed infatti causa un rigore evitabile, ma riscatta parzialmente la propria prestazione respingendo sulla linea di porta un tiro a botta sicura di Barella. Lascia spazio a Kalulu alla fine del primo tempo per evitare una prevedibile espulsione.

Kalulu 6,5 – E’ la spina nel fianco di Darmian prima e Dumfries dopo, bravo nel chiudere due volte sui tiri di Vidal. Probabilmente avrebbe meritato di giocare titolare sin dall’inizio.

Tonali 7 – Dominante sarebbe riduttivo: l’ex Brescia controlla totalmente il centrocampo e si impone sia tatticamente che tecnicamente in ogni contrasto.

Bennacer 6 – Rispetto a Tonali prova a farsi vedere maggiormente in fase offensiva, però con scarsi risultati.

Kessie’ 4 – Regala il primo rigore della partita con un’ingenuità clamorosa, corona ulteriormente la propria prestazione sbagliando un gol piuttosto semplice in occasione del rimpallo sul palo di Saelemaekers nei minuti finali. Apprezzabile in fase di pressing, ma i suoi errori marchiani incidono sul match.

Diaz B. 5 – Da esterno è molto meno incisivo, cerca continuamente la giocata ma viene costantemente ostruito da Perisic e Bastoni.

Saelemaekers 6,5 – Rinforza la manovra milanista di grinta e molta corsa, si impegna magistralmente e prende pure un palo nel finale di partita: sfortunato.

Krunic 6 – Prestazione discreta del bosniaco, non inventa come richiesto ad un trequartista ma sfodera la giusta fisicità contro i difensori avversari.

Bakayoko s.v.

Rafael Leao 6 – Primo tempo di grande grinta ed intensità, ma scompare gradualmente nel secondo tempo e Pioli lo sostituisce prima del previsto.

Rebic 6,5 – La sua entrata in campo sconvolge totalmente gli schemi in campo: con le giocate del croato il Milan spinge senza successo in attacco, ma la prestazione rimane ugualmente notevole.

Ibrahimovic 6 – Il suo compito è quello di far salire la squadra e tenere palla, lo svolge bene senza troppi dubbi. Pochi palloni giocabili ed era davvero difficile aspettarsi di più, ma sulle palle alte c’è sempre.

Pagelle a cura di Giosuè Fichera

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 6 - Risponde presente ai tentativi degli attaccanti rossoneri, ma deve arrendersi al colpo di testa del suo compagno di reparto.

Skriniar 6,5 - Sfrutta il fisico per limitare le accelerazioni di Leao e per lottare con Ibra. Sempre puntuale nel posto giusto al momento giusto.

De Vrij 5 - Maldestro nella deviazione di testa con cui batte il proprio portiere, e riporta in parità il match.

Bastoni 6,5 - Attento in fase di copertura su Brahim Diaz, si rende utile anche in proiezione offensiva con dribbling e cross pericolosi nell’area avversaria.

Dimarco sv.

Darmian 6,5 - Moto perpetuo sulla corsia destra. Nonostante il cambio di avversario tra un tempo e l’altro non smette di spingere con costanza, e con una delle sue incursioni si procura anche un rigore.

Dumfries 6 - Prende il posto di uno stremato Darmian, garantendo maggior freschezza in difesa del risultato contro un Milan che ci crede di più.

Barella 6 - Ci mette la solita intensità anche se con meno qualità a ridosso dell’area di rigore. Viene costretto ad abbandonare il match con 20’ di anticipo a causa di un problema muscolare.

Vidal 6 - Appena entrato avrebbe subito l’occasione di segnare, ma si fa murare a due passi dalla porta. Prezioso difensivamente nel finale per contenere l’assalto rossonero.

Brozovic 5,5 - Con Krunic francobollato addosso, fatica a gestire il possesso nerazzurro, sbagliando più del solito. Con il motore inceppato l’Inter crea pochi pericoli.

Calhanoglu 7 - Galvanizzato dai fischi dei suoi ex tifosi, si guadagna e trasforma il calcio di rigore che sblocca il match. Aiuta Brozovic in regia e cerca anche il raddoppio con un tiro al volo che esce di poco.

Perisic 6 - Non porta bonus, ma continua a mostrare una buona costanza di rendimento e di affidabilità sulla corsia mancina in entrambe le fasi.

Dzeko 5,5 - Fatica nei duelli aerei con Tomori, e si abbassa per ricevere palla tra i piedi. Dialoga bene con Lautaro, ma l’argentino è in serata no, e non riesce a sfruttare a dovere i suoi assist.

Correa 6 - Dopo la doppietta contro l’Udinese, non riesce a colpire e risolvere il derby nel quarto d’ora concessogli da Inzaghi.

Lautaro 5 - Bravo ad inventare per l’accorrente Darmian, meno dal dischetto con Tatarusanu che lo ipnotizza. Spreca anche sulla sponda di Dzeko, continuando il suo digiuno di goal.

Sanchez sv.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

 

tutte le notizie di