Pagelle Lazio – Spal 5-1: manita dei biancocelesti, doppietta di Immobile – Voti Fantacalcio

Pagelle Lazio – Spal 5-1: manita dei biancocelesti, doppietta di Immobile – Voti Fantacalcio

La Lazio passeggia sul prato dell’Olimpico contro una Spal che si arrende subito, subendo quattro gol nel primo tempo.

di Voti Fantamagazine
Pagelle Lazio - Spal 5-1: manita dei biancocelesti, doppietta di Immobile - Voti Fantacalcio

Pokerissimo della Lazio che mantiene l’imbattibilità stagionale casalinga mettendo in ghiaccio la partita sin dai primi quarantacinque minuti. Sono cinque le reti siglate dai biancocelesti che vanno a segno esclusivamente con gli attaccanti. Il primo tempo si chiude con le doppiette di Immobile e Caicedo. Nella ripresa il punteggio viene arrotondato dal primo centro in A del subentrato Adenkaye. Di Missiroli il goal della bandiera per la Spal.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Strakosha 6 – L’unica nota stonata della giornata biancoceleste è la mancata imbattibilità del portiere albanese che è costretto a recuperare il pallone in rete sul tiro di Missiroli. Per il resto, l’ex Salernitana si è dimostrato sicuro sulle conclusioni di Di Francesco e Valdifiori.

Bastos 7 – Fisicità ed esuberanza in fase di possesso per il centrale angolano che dà il via alla rete di Adekanye con un portentoso anticipo. Non era titolare in campionato dallo scorso 3 novembre ma supera con facilità l’esame. Sfiora anche il goal nelle battute finali.

Acerbi 6 – Una giornata tranquilla per il comandante della difesa biancoceleste che, spesso, si sgancia in attacco in cerca di gioia personale.

Radu 6 – Gara di ordinaria amministrazione per l’esperto difensore rumeno che approfitta della giornata no di Floccari, uno dei tanti ex di giornata.

Lazzari 7,5 – Per diversi anni è stata l’anima della Spal. Nonostante il recente passato con la squadra emiliana, l’esterno destro conferma il momento strepitoso mettendo a referto l’assist per Adenkaye e tante giocate utili per la causa della truppa biancoceleste.

Milinkovic-Savic 7 – Il serbo è l’ago della bilancia della Lazio. Meno propositivo rispetto agli scorsi anni, ma più utile alla causa: ha il merito, però, di illuminare Lazzari con i tempi giusti con un corridoio che l’esterno destro sfrutta alla grande servendo l’assist per il giovane Adenkaye.

Lucas Leiva 6 – Insieme a Milinkovic, l’equilibratore dei capitolini: molto bene in fase di copertura, sventa un paio di contropiedi degli estensi.

Luis Alberto 6,5 – Forse leggermente meno brillante del solito (la conseguenza è che non racimola alcun bonus) ma tutte le azioni pericolose della Lazio passano dai suoi piedi fatati.

Lulic 6,5 – Sua la spizzata per Immobile nell’azione che sblocca il match. Il bosniaco è una sicurezza sulla fascia mancina. Esce nella ripresa, lasciando spazio e minutaggio a Jony.

Immobile 8 – Inarrestabile. Ennesima doppietta, il terzo goal è una perla di rara bellezza anche se Berisha ha molte responsabilità. Serve anche l’assist a Caicedo per il poker. Nella ripresa non riesce a realizzare la tripletta che lo avrebbe avvicinato ancora di più al record di Higuain.

Caicedo 7,5 – Prima doppietta stagionale per l’attaccante sudamericano che mette in carrozza la sfida con le reti del 2-0 e del 4-0. Entra nel tabellino con un goal di destro e uno di sinistro: l’intesa con Immobile è sempre più forte.

Adekanye 7 – Terza presenza in A e l’ex Liverpool trova la gioia della rete in massima serie finalizzando l’ennesima discesa di Lazzari. Eppure, appena entrato, aveva sfiorato il primo sigillo con Berisha che si immola mettendoci la faccia.

Jony 6 – Forse troppo “leggero” su Missiroli ma era appena entrato. Subentra a Lulic e prova ad imbastire qualche azione sulla mancina. Deve ancora trovare i giusti ritmi.

Vavro 6 – Minutaggio nel finale anche per il colosso slovacco che, almeno in estate, doveva scalzare Radu.

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spal

Berisha 5 – Un passo indietro rispetto alle precedenti gare, in cui pur non chiudendo con porta imbattuta risultava essere uno dei migliori: vaga a zonzo in occasione de momentaneo 3-0 permettendo a Immobile di segnare da posizione scomoda.

Tomovic 4 – Naufraga insieme a gran parte della retroguardia sotto i colpi di Immobile e company. Dovrebbe essere uno degli elementi più esperti, commette errori ingenui di posizione.

Felipe 4,5 – Una pallonata lo tramortisce dopo pochi minuti: non si riprenderà più anche perché la Lazio attacca con numerosi elementi.

Bonifazi 3.5 – Irriconoscibile. Si dimentica di Immobile dopo due minuti, è in ritardo sull’attaccante biancoceleste anche in occasione del 3-0. Anche contro il Bologna il suo impatto non era stato uno dei migliori.

Strefezza 5 – All’andata la gara con la Lazio lo aveva consacrato sul palcoscenico della Serie A. Soffre il mismatch fisico con Lulic.

Castro 5 – L’esordio con la casacca del club emiliano non è dei migliori: non dà una mano a Reca e sul goal del 5-0 si perde colpevolmente Lazzari che mette il turbo e fornisce ad Adenkaye l’appoggio per il primo goal in massima serie dell’ex Liverpool.

Missiroli 6 – Trova il goal della bandiera con un’azione, per certi versi, rugbistica in cui riesce ad eludere qualsiasi intervento avversario. Ultimo a mollare.

Dabo 5 – Viene risucchiato anche lui dall’uragano Lazio: prova a duellare con Luis Alberto ma lo spagnolo fa viaggiare la palla velocemente e l’ex Fiorentina non riesce ad adempiere ai compiti di marcatura.

Reca 4,5 – Lazzari fa ciò che vuole sulla corsia destra. L’ex Atalanta può vedere solo il numero di targa dell’eurostar biancoceleste anche per via del poco aiuto di Castro in fase di copertura.

Floccari 5 – Gara da ex per l’attaccante calabrese che viene stretto nella morsa di un incontenibile Bastos. Nei primi minuti gli viene annullato giustamente un goal per un fallo.

Di Francesco 6 – Insieme a Missiroli uno dei pochi a mollare: sfiora per primo il goal della bandiera ma, a tu per tu con Strakosha, coglie il palo. Sarebbe stata la rete del momentaneo 3-1.

Zukanovic 6 – Rientra in Italia dopo l’esilio dorato in Arabia Saudita esordendo con la maglia della Spal a risultato già compromesso.

Murgia 6 – Subentra a Castro guadagnandosi gli applausi dei suoi ex tifosi.

Valdifiori 6 – Scalda i guantoni di Strakosha in una delle ultime emozioni di un match praticamente a senso unico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy