Pagelle Lazio – Sampdoria 5-1: manita di Immobile e compagni – Voti Fantacalcio

La Lazio di Inzaghi passeggia sul prato dell’Olimpico dove mette a segno ben cinque gol (tripletta di Immobile) contro una Sampdoria che nel finale sigla il gol della bandiera con Linetty.

di Voti Fantamagazine
Pagelle Lazio - Sampdoria 5-1: manita di Immobile e compagni - Voti Fantacalcio

La Lazio domina la Sampdoria nell’anticipo della 20a giornata di Serie A, chiudendo la partita già nel primo tempo con il gol di Caicedo che apre le marcature e la doppietta di Immobile. Nel secondo tempo c’è spazio anche per il gol di Bastos ed il terzo gol di Immobile che si porta così a casa il pallone. Il gol della bandiera della Sampdoria è invece di Linetty. Finisce dunque 5-1 per i biancocelesti che continuano così la rincorsa dietro Inter e Juventus, portandosi momentaneamente ad un punto di distacco dai nerazzurri.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Strakosha 6 – Non può nulla sul gol subito, si ricorda solo per una parata su un tiro di Caprari deviato.

Patric 6 – Partita solida ed ordinata del giocatore spagnolo, che presidia la zona destra senza affanni.

Acerbi 6,5 – Insuperabile come sempre, anche se oggi ha vita facile contro una fase offensiva blucerchiata praticamente inesistente. Suo l’assist per il secondo gol di Immobile. Va vicino al gol, ma Colley salva il suo tiro sulla linea.

Radu 6 – Poco appariscente, mantiene la zona senza strafare. Esce per infortunio ad inizio secondo tempo.

Lazzari 6,5 – Un motorino dal primo all’ultimo minuto. Incredibili le sue accelerazioni palla al piede nel quale crea più volte la superiorità numerica. Al fantacalcio non porta bonus, ma quanto è importante nel 3-5-2 di Inzaghi.

Milinkovic-Savic 6 – Il più anonimo del centrocampo aquilotto, non si vede praticamente mai, se non per la fisicità che mette a servizio della squadra. Svolge il compitino.

Lucas Leiva 7 – Non si vede, ma si sente. Recupera un’infinità di palloni ed è sempre al posto giusto nel momento giusto, pronto a far ripartire l’azione biancoceleste. Intelligente l’assist per il gol di Bastos.

Luis Alberto 7 – Pronti via sfiora il gol con un tiro a fil di palo, poi tante giocate d’alta classe, nel quale mette più volte i suoi compagni davanti al portiere. Il fulcro del gioco della Lazio, si guadagna il secondo rigore con un tiro stoppato dalla mano di Colley.

Jony 6 – Torna titolare dopo molti mesi e non fa rimpiangere il capitano Lulic. Si vede che non è pienamente entrato nei meccanismi della squadra, ma si merita la sufficienza piena.

Immobile 8,5 – Partita pazzesca di Immobile che segna una tripletta e si porta a casa il pallone. I difensori della Sampdoria non riescono mai a prendergli le misure, e da una sua azione prorompente nasce anche il primo gol di Caicedo. Inarrestabile.

Caicedo 7 – Bravo ad approfittare di una dormita di Audero e Colley per portare la Lazio in vantaggio. Con Immobile si trova a meraviglia e più di una volta mettono in difficoltà la difesa blucerchiata con rapidi scambi nello stretto. Esce a metà secondo tempo tra gli applausi dell’Olimpico.

Bastos 6,5 – Mai impegnato seriamente dagli attaccanti di Ranieri, ha il merito di segnare il suo primo gol in campionato.

Adekanye 6,5 – Un bel peperino questo giovane attaccante nigeriano. Sfrutta gli spazi lasciati dalla Sampdoria e provoca l’espulsione di Chabot.

Vavro 6 – Entra per Acerbi a partita ormai finita. Mantiene la posizione.

A cura di Andrea Riefolo

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 6 – La Lazio è una valanga, prova a metterci una pezza ma è praticamente incolpevole sui goal subiti.

Bereszynski 5 – Jony non ha la stessa verve di Lazzari, ma spinge e crea qualche grattacapo. Non copre a sufficienza su Bastos in occasione del poker biancoceleste, lasciando campo al difensore angolano che veste i panni del compagno Immobile spiazzando Audero.

Chabot 3,5 – Perde il duello fisico con Immobile nell’occasione del vantaggio, viene tratto in inganno da Colley facendosi infilare dalla punta della Nazionale per il momentaneo tris. Va a fare la doccia in anticipo falciando Adenkaye guadagnandosi un inevitabile rosso. Giornata non semplice per il giovane difensore tedesco.

Colley 3 – Una gara da brividi. Si addormenta sul vantaggio di Caicedo, con l’attaccante che sigla il comodo tap-in nonostante il riflesso di Audero. Successivamente tiene alta la linea concedendo spesso il fianco alle veloci ripartenze biancocelesti, come in occasione del 3-0. Ha colpe anche sul 4-0 quando si fa anticipare in maniera vigorosa da Lucas Leiva. Completa la frittata con il rigore procurato sulla conclusione di Luis Alberto.

Murru 4,5 – Lazzari vola sulla fascia, il terzino sardo non riesce mai a contenerlo. Anzi, commette anche ingenuamente il fallo che provoca il rigore del 2-0. Esce per far spazio al giovane Augello.

Linetty 6 – Secondo goal consecutivo per il duttile centrocampista polacco che spiazza Strakosha con un preciso rasoterra.

Thorsby 5,5 – Duttile (gioca in tre ruoli diversi per dare una mano alla squadra), ma viene anche lui travolto dal ciclone Lazio. Mezzo voto in più per l’impegno profuso nel corso dei novanta minuti.

Vieira 5 – Grandi mezzi fisici, ma viene sovrastato tecnicamente e atleticamente dalla mediana biancoceleste che non fa prigionieri.

Jankto 5,5 – Non dà una mano a Murru che viene spesso lasciato da solo a contrastare l’inarrestabile Lazzari. Esce all’intervallo per scelta tecnica.

Caprari 5 – Il peso qualitativo della squadra ricade sulle sue spalle. Nel suo derby interno (è cresciuto nel vivaio della Roma) non riesce a lasciare alcuna traccia.

Gabbiadini 5,5 – Ha il merito di entrare nell’azione del goal costringendo Strakosha ad intervenire con i pugni. Unico lampo di una partita monocorde per l’attaccante lombardo

Ekdal 5,5 – Entra per dare sostanza ad una barca che perde acqua da tutte le parti. Non riesce nell’intento.

Augello 6 – Ha il merito di “sporcare” una conclusione di Immobile, evitando il poker personale della punta biancoceleste. Tiene bene il campo a risultato compromesso.

Bonazzoli 6 – Ritrova minutaggio dopo un brutto stiramento avuto a novembre. Ci prova dalla media distanza (tiro deviato in angolo) nell’ultimo squillo di una gara, sostanzialmente, poco equilibrata sin dalle prime battute.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy