Pagelle Lazio – Genoa 4-0: Immobile e Milinkovic Savic brillano all’Olimpico e travolgono il Grifone – Voti Fantacalcio

La Lazio stravince e convince contro un Genoa incapace di reagire. Sugli scudi Milinkovic Savic, Immobile, Luis Alberto e Strakosha

di Voti Fantamagazine
Milinkovic Savic

Una super Lazio domina all’Olimpico. Sin dai primi minuti i biancocelesti sembrano inarrestabili ed il Genoa finisce per farsi schiacciare nella propria trequarti. Nel secondo tempo i rossoblu sembrano ritrovare la quadra, ma la Lazio è troppo in palla per essere arginata. La partita finisce 4-0 con i gol di Milinkovic-Savic, Radu, Immobile e Caicedo.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Strakosha 8 – I suoi compagni faranno pure i gol, ma se la Lazio porta a casa una vittoria a porta inviolata è grazie alla sua prestazione assolutamente incredibile.

Luiz Felipe 6.5 – Dietro fa il suo con grinta e senza sbavature, ma è nell’uscita palla al piede e nell’assist a Immobile che prende forma la sua prestazione di oggi.

Acerbi 6.5 – Solito leader, solita prestazione solida e convincente. Non è e non può mai essere una novità per un difensore come lui.

Radu 7 – Prestazione super per l’esperto difensore bianco celeste che trova un bellissimo gol. Kouame è un cliente scomodo, ma è bravo a contenerlo come può.

Marusic 6 – A dettare il gioco sono Milinkovic, Luis Alberto e Immobile, ma dalle sue parti si passa poco. In copertura, però, non sbaglia nulla.

Milinkovic-Savic 8 – Semplicemente travolgente. Il Sergente trova il gol su assist di Immobile e permette alla Lazio di dominare a centrocampo, fornendo poi l’assist a Caicedo.

Lucas Leiva 6.5 – Non c’è pallone che non insegue, non c’è avversario che riesca ad averla vinta su di lui. La difesa biancoceleste è ben coperta dal brasiliano.

Luis Alberto 7 – Inarrestabile. Non ci sono molte altre parole che possano descrivere la prestazione del Laziale che oggi disegna calcio, inventando giocate che permettono alla Lazio di martellare la difesa rossoblu.

Lulic 6 – Senza infamia e senza lode, il capitano biancoceleste porta a casa una prestazione attenta, ma non esaltante.

Correa 5 – Spento, si vede poco o nulla per tutto il primo tempo, mentre i suoi dominano senza grossi problemi. Esce all’inizio del secondo tempo per infortunio.

Immobile 7.5 – Oggi vede poco la porta, ma è superefficace quando la vede e lo è anche in versione assist-man. I suoi affondi fanno male al Genoa che rischia sempre molto quando ha lui la palla fra i piedi.

Caicedo 7 – Giocatore sempre più fondamentale per la Lazio. Entra per Correa e alla prima buona occasione salta Radu e la insacca.

Parolo 6 – Entra per dare freschezza e mantenere compatto il reparto durante l’assalto finale del Genoa.

Adekanye SV

A cura di Giovanni Sichel

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Radu 6 – Si vede arrivare palloni da tutte le parti, ma non ha particolari colpe sui gol subiti, tutti ad alto coefficiente di difficoltà anche per un portiere del suo livello.

El Yamiq 4,5 – Spaesato, spesso fuori posizione: la Lazio dalla sua parte sfonda a più riprese. Buttato nella mischia in una partita evidentemente complicata dal punto di vista difensivo, è difficile addossargli tutte le colpe di questa prestazione.

Romero 5 – Traballa insieme a tutta la difesa nel corso dei 90 minuti, particolarmente ingenuo in occasione del 4-0 quando sceglie di uscire in pressing su Luiz Felipe invece di seguire il movimento di Immobile. Sfortunato nel primo tempo, quando Strakosha gli nega il primo gol stagionale su un bel colpo di testa.

Criscito 5 – Costretto a coprire spazi di 40 metri alle spalle, va inevitabilmente in difficoltò. Fatica anche in impostazione di gioco, con i compagni che non si fanno vedere. Nella ripresa non segue il movimento di Caicedo sul terzo gol: errore grave per un difensore della sua esperienza.

Ghiglione 5 – Surclassato in fase difensiva, con Lulic che gli scappa spesso via sulla fascia; impalpabile in quella offensiva. Una prova fortemente condizionata dalla prestazione dell’intera squadra, ma troppo timida anche quando i compagni lo sostengono a dovere.

Cassata 4,5 – Alla prima presenza stagionale, non fa una gran figura. A centrocampo non gli riesce niente: perde palloni su palloni, è impreciso nei suggerimenti per i compagni, non si propone e difende molto approssimativamente.

Radovanovic 5 – Il più utile del terzetto di centrocampo in fase difensiva, ma anche il più pasticcione con la palla tra i piedi. Sbaglia diversi appoggi e anche i cambi di gioco che avevano caratterizzato positivamente il suo inizio di stagione. Anche lui rimane fermo a guardare il pallone sul terzo gol, mentre Caicedo gli sfila alle spalle.

Lerager 4,5 – Corre a vuoto per tutto il primo tempo, non azzecca una giocata tecnica e perde nettamente il confronto con Milinkovic-Savic. Nonostante il fallo subito, sul primo gol la responsabilità è della sua dormita in mezzo al campo.

Barreca 5 – Nella prima frazione è quello che sbaglia meno, anche perché è quello che fa meno. La sua presenza si nota giusto per qualche passaggio arretrato verso Criscito in fase di impostazione: troppo poco.

Kouamè 5 – Meno lucido del solito, ma anche meno servito. Lotta su qualche pallone senza grande convinzione. La squadra non lo mette mai nelle condizioni di sfruttare un contropiede, ma neanche lui si crea la minima chance.

Sanabria 5 – Non è una prima punta e si vede: non tiene un pallone, spesso si abbassa sulla trequarti intasando solamente lo spazio ai compagni, ad inizio ripresa sbaglia clamorosamente un gol da due passi. Troppo centrale anche il secondo tentativo di testa, sempre su cross di Pajač.

Pajač 6 – Nei primi venti minuti della ripresa combina più di tutta la squadra nella prima frazione, mettendo due cross perfetti sulla testa di Sanabria. Mette in mostra un altro passo rispetto a Barreca.

Pandev 5,5 – Entra ad inizio ripresa e prova subito a creare un po’ di scompiglio sulla trequarti avversaria. Gli riesce per meno di un quarto d’ora, fino al gol di Caicedo. Da quel momento in poi la squadra cede definitivamente, e lui scompare.

Schöne 5,5 – Entra a partita e risultato già ampiamente compromessi: come prevedibile, non brilla.

Pagelle a cura di Alessandro Vai

 

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Attiva subito la tua squadra, il torneo generale inizia il 28 Settembre!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy