Pagelle Lazio – Atalanta 1-4: Gomez brilla con una doppietta! – Voti Fantacalcio

Gosens, Hateboer e il Papu argentino a segno per i nerazzurri. Solo Caicedo riesce a trovare il gol della bandiera per i padroni di casa.

di Voti Fantamagazine

Come un anno fa, l’Atalanta chiude con tre goal di vantaggio il primo tempo, con le firme di Gosens, Hateboer e Gomez. Nella ripresa la Lazio riprova il miracolo, e riapre il match con Caicedo, ma ci pensa ancora il Papu a chiuderlo definitivamente.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Strakosha 6 – Incassa 4 goal, ma non ha colpe in nessun caso. Non compie grandi parate, e si limita all’ordinarietà quando viene chiamato in causa.

Patric 5,5 – Nuovamente proposto nella difesa a tre, macchia una discreta prestazione con un disimpegno errato che finisce sui piedi di Gomez in occasione dello 0-3.

Acerbi 6,5 – Giganteggia in una difesa che lo abbandona spesso a se stesso. Non riesce a fermare Gomez, che lo salta e chiude il match, ma è l’unica sbavatura.

Radu 5 – Goffo e sfortunato ad intervenire di testa, mettendo fuori tempo Acerbi, e servendo involontariamente Gosens in occasione dello 0-1. Male anche sulla seconda rete bergamasca.

Lazzari 5,5 – Poca spinta sulla corsia e qualche difficoltà di troppo nella gestione di Gosens, che da quella parte segna e pennella l’assist per Hateboer.

Anderson 5,5 – Prende posto sulla corsia, ma non riesce ad incidere e si vede solo per un disimpegno sballato che regala un angolo all’Atalanta.

Milinkovic 6 – Poche luci e tanta ombra per il 21 laziale. Prova a metterci la fisicità, ma non basta ad emergere contro il centrocampo avversario. Sufficiente per l’assist che da una speranza alla Lazio, per una manciata di minuti.

Escalante 5,5 – Entra quando la Lazio ha ormai smesso di crederci e fatica a mettersi in mostra con una squadra poche idee e poca voglia.

Leiva 5,5 – Il metronomo biancoceleste soffre il dinamismo e la qualità del centrocampo avversario e si becca anche un giallo evitabile. Sostituito ad inizio ripresa per evitare guai peggiori.

Cataldi 6 – Buon piglio e qualche buona idea. Non riesce ad accendere la luce ai suoi, ma prova a fare qualcosa in più dei compagni di reparto.

Luis Alberto 5 – Troppo nervoso e impreciso, si eclissa ancor prima di iniziare a dare il solito contributo qualitativo alla manovra offensiva.

Akpa Akpro 6 – Buon impatto sul match. Entra e dà maggiore freschezza al centrocampo pur non riuscendo ad incidere dalle parti di Sportiello.

Marusic 5 – Passo indietro dopo l’ottima prestazione contro il Cagliari. Troppo leggero su Hateboer, prima, completamente fuori posizione, poi, in occasione del raddoppio avversario.

Caicedo 6,5 – Gettato nella mischia al posto di Correa, infortunatosi nel riscaldamento, si rivela ancora una volta una garanzia. Un goal e un tiro salvato ad un passo dalla linea, e tanta sostanza nei duelli con i difensori avversari.

Immobile 5 – Il capocannoniere della scorsa stagione si vede solo ad inizio gara quando posa con il premio della scorsa stagione. Coglie anche una traversa da distanza ravvicinata, ma è l’unico spunto di una partita spenta.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Sportiello 6,5 – Non può nulla sul goal di Caicedo. È bravissimo a dire di no a Marusic, e chiudere in uscita portando all’errore Immobile.

Toloi 6 – Gasperini lo ripropone da centrale per farlo staccare in marcatura costante su Milinkovic, come un anno fa, e la mossa si rivela ancora vincente. Mezzo voto in meno per la mancata marcatura su Caicedo in occasione del 1-3.

Palomino 6,5 – Sempre nel posto giusto al momento giusto, come quando respinge con la gamba, una conclusione di Caicedo diretta in rete.

Dijmsiti 6 – Si fa sentire spesso da Immobile, anche con le cattive quando serve. Sostituito nell’intervallo per evitare un eventuale secondo giallo.

Romero 6,5 – Ottimo esordio con la magli della Dea. Bravo a tenere fisicamente contro Immobile e Caicedo, e riesce anche a non farsi ammonire.

Hateboer 7 – Dopo il goal al Torino, si iscrive ancora sul tabellino dei marcatori. Moto perpetuo sulla corsia destra, stravince il duello con Marusic.

Pasalic 6,5 – Arretrato in mediana, disputa una partita di ordine e di qualità. Sostituto dopo un’ora per dare maggior sostanza al centrocampo.

De Roon 6 – Inserito nella ripresa per dare più fisicità alla mediana e limitare i tentativi biancocelesti, di rientrare in partita.

Freuler 6 – Pulito e preciso. Non brilla come altri, ma è fondamentale per tenere l’equilibrio e gestire il possesso in mezzo al campo.

Gosens 7 – Apre il match con un goal da attaccante, con un tap-in a centro area. Impreziosisce la sua prestazione, sfornando l’assist al bacio per il raddoppio di Hateboer.

Mojica sv.

Malinovskyi 6,5 – Più ordinato e meno precipitoso del solito. Non riesce ad esplodere il suo mancino, ma ricama trame interessanti che però non sempre vengono sfruttate. Suo l’assit per il goal capolavoro di Gomez.

Gomez 7,5 – Si conferma l’uomo in più dell’Atalanta. Vaga per tutto il campo a disegnare calcio, e quando ha il pallone giusto, mette a sedere Acerbi e fa 0-3. Delizioso il goal con cui richiude definitivamente il match, firmando il poker nerazzurro.

Muriel sv.

Zapata 5 – Costantemente anticipato e fermato da Acerbi. Fatica a dare la solita mano alla squadra, incartandosi troppo spesso contro il centrale avversario.

Lammers sv.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy