PAGELLE INTER - SPEZIA

Pagelle Inter – Spezia 2-0: Gagliardini e Lautaro Martinez regolano i liguri – Voti Fantacalcio

Pagelle Inter – Spezia 2-0: Gagliardini e Lautaro Martinez regolano i liguri – Voti Fantacalcio

Le pagelle di Inter - Spezia (2-0) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Con un gol per tempo l'Inter liquida la pratica Spezia e mette pressione a Milan e Napoli, in procinto di scendere in campo contro Genoa e Sassuolo. I nerazzurri sono a -1 dagli azzurri e superano di due punti i cugini rossoneri. Sblocca il match Gagliardini, al primo centro stagionale in A: il centrocampista nerazzurro raccoglie al meglio il suggerimento di Lautaro Martinez. La stessa punta argentina sigla il raddoppio su calcio di rigore che si era procurato a causa di un fallo di mano vistoso di Kiwior. Per lo Spezia si tratta della terza sconfitta consecutiva, la quarta nelle ultime cinque partite.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 6,5 - Primo tempo sonnecchiante, dalle sue parti non c'è anima viva. Poi nel recupero compie una gran parata deviando il colpo di testa di Amian ben indirizzato dal laterale francese. Un gran riflesso che fa il paio con altre due buone parate su Manaj e Gyasi nel finale di gara.

D'Ambrosio 6 - Il jolly per tutte le stagioni. Ha il merito di avviare l'azione che sblocca il match, con la verticalizzazione diretta per Martinez che poi smarca Gagliardini. Anche lui, come Dimarco, si sgancia spesso ma viene ignorato dai compagni di squadra.

Skriniar 6 - Si piazza al centro della retroguardia a causa delle assenze di de Vrij, Ranocchia e Bastoni. Gara senza particolari sussulti, con lo Spezia che si fa vedere raramente nella trequarti avversaria.

Dimarco 6,5 - Braccetto dinamico. Appena vede lo spazio si sgancia creando superiorità sfruttando le sue qualità tecniche. Pecca, però, nell'ultima scelta sbagliando diverse buone opportunità per mettersi in proprio o per servire un compagno meglio posizionato.

Dumfries 6,5 - Con l'infortunio di Darmian ritrova la maglia da titolare (ultima presenza dal primo minuto lo scorso 31 ottobre). Impegna severamente Provedel con una conclusione di sinistro nel primo tempo. Qualche buona discesa nella ripresa, ma Bastoni lo limita con sagacia.

Gagliardini 7 - Sblocca il match con la sua prima rete stagionale: inserimento perfetto, sfrutta al meglio l'assistenza di Lautaro e beffa Provedel. Al di là del gol si fa apprezzare per come spezza, con i suoi movimenti, la sterile resistenza centrale dello Spezia.

Brozovic 6 - Motore dell'Inter, elemento imprescindibile al punto da non rifiatare nemmeno in questa occasione. Regia sempre pulita e ordinata.

Calhanoglu 7 - Recupera diversi palloni vaganti e serve con i giri giusti Dumfries che non realizza nel primo tempo. Indemoniato, è ovunque. Nella ripresa impegna Provedel prima con una soluzione di potenza, poi, a tu per tu, sciupa clamorosamente il tris.

Perisic 6 - Meno pimpante rispetto alle ultime uscite. Ma il suo apporto alla causa è sempre apprezzabile: tiene basso Amian costringendolo ad un lavoro difensivo e a una scarsa proiezione offensiva.

Lautaro Martinez 7,5 - Assist, gol e giallo. Non si fa mancare niente il "Toro". Smarca con i tempi giusti Gagliardini con un tacco di prima, poi chiude la pratica Spezia procurandosi e realizzando un calcio di rigore.

Correa 6,5 - Sempre molto attivo sulla trequarti, a volte, però, è troppo egoista nel cercare la conclusione diretta senza dialogare con i compagni vicini. Nella ripresa frantuma la traversa con un bolide imparabile per Provedel ma che avrebbe meritato una sorte diversa.

Sensi 6 - Spezzone importante per l'ex Sassuolo che ritrova il campo in A a distanza di un mese. L'infortunio sembra essere alle spalle. Vivacizza l'azione sulla trequarti ma non ha ancora lo spunto dei tempi migliori.

Dzeko 6 - Venti minuti di totale gestione per il bosniaco che svaria su tutto il fronte d'attacco agendo anche da regista avanzato.

Sanchez 6 - Porzione di minutaggio anche per il cileno che ha un paio di occasioni per iscriversi al tabellino dei marcatori ma non ha molta fortuna.

Vidal sv

Vecino sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE SPEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spezia

Provedel 7 - Se non finisce in goleada è sicuramente per merito del portiere bianconero. Sicuro su Dumfries, può poco sulle reti di Gagliardini e Martinez, con quest'ultimo che lo spiazza dagli undici metri. Decisivo due volte su Calhanoglu: prima ci mette il corpo, poi compie un gran riflesso rimanendo in piedi fino alla fine negando il tris al fantasista turco.

Amian 6 - Ha il merito di limitare la pericolosità di Perisic, ma può poco sulle sovrapposizioni costanti di Dimarco. Sfiora il pareggio con un preciso colpo di testa parato da Handanovic a fine primo tempo. Rimane negli spogliatoi all'intervallo.

Hristov 5 - Si fa bruciare da Gagliardini nell'occasione dell'1-0. Correa lo fa un po' ammattire con alcuni strappi che non riesce a leggere e a prevedere.

Erlic 5 - Dovrebbe comandare la difesa, data la sua maggiore esperienza ma viene anche lui attirato facilmente allo scoperto dalle imbucate nerazzurre.

Kiwior 5 - Esordio in Serie A per il giovane difensore polacco (classe). Salva su Correa, ma poi procura il rigore del 2-0 di Lautaro Martinez aumentando in maniera vistosa il volume del corpo.

Reca 5 - Viene sorpassato in più di qualche circostanza da Dumfries rimanendo solo al suo destino. Anche per lui la gara termina dopo 45 minuti.

Kovalenko 5 - A parte l'angolo battuto per il colpo di testa di Amian, non si fa notare spesso a centrocampo venendo facilmente sovrastato dalle costanti verticalizzazioni nerazzurre.

Sala 6 - Apprezzabile il suo lavoro "tattico" su Brozovic, ma l'Inter riesce comunque a sfondare sfruttando le abilità dei quinti o le sovrapposizioni dei braccetti. Ci prende gusto dopo il gol a Torino e prova a impensierire Handanovic che fa buona guardia.

Gyasi 5 - Il tuttofare dello Spezia. Si è disimpegnato praticamente in tutti i ruoli, tranne da portiere. Quest'oggi si trasforma da mezzala, ma l'esito non è quello sperato. Quasi mai nel vivo del gioco. Nel finale ci prova a bucare la difesa nerazzurra, ma il suo colpo di testa viene addomesticato da Handanovic.

Salcedo 5 - Gioca in appoggio a Manaj, ma non riesce a incidere nel match venendo facilmente arginato dall'organizzazione difensiva nerazzurra.

Manaj 6 - Gara da ex anche per l'albanese che mette molta grinta e foga, al punto da essere ingenuamente ammonito. Ha un guizzo nel finale, ma Handanovic è sicuro sulla conclusione della punta bianconera.

Salva Ferrer 5,5 - A differenza di Amian sbanda in più di qualche circostanza sulle folate nerazzurre. Poco propositivo in fase di possesso.

Bastoni 6 - Nel primo tempo Dumfries aveva fatto spesso il vuoto nella fascia di competenza. Con il suo ingresso in campo l'olandese è oggettivamente meno pericoloso anche perché sa

Maggiore 6 - Escluso a sorpresa dall'undici titolare, dona verve alla mediana bianconera.

Bourabia 5,5 - Ritrova il campo dopo oltre due mesi. Si presenta subito con un fallo in posizione pericolosa. Minuti preziosi per riprendere confidenza.

Verde 5,5 - Entra a match per larghi tratti già deciso. Non riesce a scuotere il torpore dei suoi compagni.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

 

tutte le notizie di