Pagelle Genoa – Torino 0-1: senza Belotti è Bremer il mattatore – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Torino 0-1: senza Belotti è Bremer il mattatore – Voti Fantacalcio

Una partita a tratti compassata viene risolta con un colpo di testa di Bremer che segna il primo gol in Serie A

di Voti Fantamagazine
Pagelle Genoa - Torino 0-1: senza Belotti è Bremer il mattatore - Voti Fantacalcio

Al Ferraris sfida fra due squadre alla ricerca disperata di punti che possano dare una spinta alla propria stagione, chi nella ricerca della scalata all’ Europa League, chi nella ricerca di punti salvezza. Ha la meglio un Torino cinico e ordinato che vince questa partita tesa e giocata alla pari con un gol di Bremer al 76′, bravo a svettare più in alto di tutti su un angolo di Verdi e segnare il gol dello 0-1. Genoa non preciso e spesso frettoloso, ci prova con Agudero e Pandev, prende un palo con Favilli al 56′ ma non riesce ad impattare il risultato, che premia un Torino attento e finalmente convinto dei propri mezzi.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Radu 6 – Senza particolari patemi la partita odierna del portiere rumeno, che nulla può sul gol di Bremer.

Ghiglione 6 – Sgroppa sulla fascia con la solita costanza, non trova stavolta modo di imbeccare gli attaccanti coi suoi cross ma è comunque spesso un pericolo per la difesa granata. Un problema al muscolo addominale lo obbliga a non rientrare in campo nel secondo tempo.

Ankersen 6 – Anche lui prova a rendersi spesso pericolo, anche con qualche tiro da fuori. È un giocatore che a Motta garantisce sempre corsa e contrasto.

Biraschi 6 – Puntuale in marcatura ed anticipo , non lascia fiato a Berenguer senza farlo mai girare.

Romero 6 – Roccioso come sempre, sul gol di Bremer è però sovrastato dall’elevazione del brasiliano che lo mette fuorigioco.

Pajac 5,5 – Non spinge quanto dovrebbe, e spesso non è preciso nell’appoggio. Tuttavia dalle sue parti il Torino non spinge moltissimo.

Sturaro 6 – Tanto lavoro sporco e molta pazienza nel seguire sempre il diretto avversario. Elemento essenziale , anche se oggi non troppo preciso nella costruzione del gioco.

Gumus  SV

Schone 6 – Le geometrie sono le sue, imposta spesso l’azione offensiva offendo palloni interessanti alle ali e a Pandev. Il Torino però alla distanza lo contiene bene.

Cassata 5,5 – Parte bene nel primo tempo provando a creare pericoli sulla trequarti. Si spegne col passare dei minuti e si fa notare solo per una conclusione sulla quale però Sirigu è attento.

Agudelo 6 – Partita in sordina, poi al 55′ con una grande azione personale colpisce la traversa e prende fiducia.

Pandev 6 – Prova spesso a puntare la difesa granata palla al piede, con alterne fortune. È però sempre presente e attivo nell’azione genoana.

Favilli 5,5 – Thiago Motta lo preferisce a Pinamonti per la sua fisicità e per la sua bravura nel creare spazi. Esperimento riuscito a metà. Toglie l’uomo spesso alla seconda punta ma non riesce parimenti ad essere pericoloso se non nell’occasione del palo colpito al 56′.

Pinamonti 5,5 – Come il predecessore, non lascia una particolare impronta, ben controllato dalla difesa granata.

Pagelle a cura di William D’Alessandro

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Torino

Sirigu 6 – L’ imprecisione degli attaccanti del Genoa gli permettono un pomeriggio tutto sommato tranquillo e di ordinaria amministrazione. Sempre pronto nelle uscite e bravo su Cassata nel secondo tempo.

Bremer 6,5 – Pandev è cliente ostico, ma regge bene il confronto. E poi al 76′ svetta in cielo per colpire di testa il pallone messo in area e lo trasforma in gol.

N’koulou 6 – Prestazione senza sbavature, contiene le punte genoane con attenzione e con senso di posizione.

Izzo 6 – Il più fresco dei tanti ex del turno gioca diligentemente e non si fa trovare mai impreparato, con la solita buona intesa coi compagni di reparto.

De Silvestri 6 – Non spinge come al solito, il Genoa è però poco pericoloso dalle sue parti grazie anche alla sua prestazione difensiva.

Rincon 6 – Si mette a controllare Schone e ci mette un po’ a prendergli le misure, ma alla fine lo contiene bene e dà modo alla sua squadra di soffrire di meno l’impostazione genoana.

Baselli 5,5 – Un po’ in ombra, passano pochi palloni dai suoi piedi , ben controllato dall’ottimo lavoro oscuro di Sturaro.

Meite 5,5 – Non dà il cambio di passo che Mazzarri si aspettava, rimanendo un po’ avulso dal gioco nei minuti disputati.

Lukic 5,5 – Un passo indietro per il serbo, autore quest’anno spesso di ottime prestazioni. Timoroso e impreciso, perde il confronto coi centrocampisti rossoblù.

Ansaldi 6 – Nel primo tempo l’unica occasione da gol la crea lui con uno dei suoi soventi inserimenti sul secondo palo, e anche nella seconda frazione sembra il più ispirato dei suoi. Forse un po’ a corto di fiato lascia spazio a Laxalt al 68′.

Laxalt 5,5 – Si vede pochissimo e fa rimpiangere la spinta che stava dando il suo predecessore.

Verdi 6 – In campo senza una boa a cui girare attorno, ma si gioca le sue carte spaziando da una parte all’altra della trequarti lavorando molto per la squadra. Suo l’angolo che genera il gol di Bremer.

Edera 4 – Due gialli in 6′, peccato di inesperienza per la giovane ala di Mazzarri, che sicuramente si prenderà una bella ramanzina dal mister.

Berenguer 5,5 – Non è e non sarà mai una prima punta, soffre la fisicità dei difensori del Torino e non riesce a proporsi con pericolosità.

Pagelle a cura di William D’Alessandro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy