Pagelle Fiorentina – Torino 1-0: è di Castrovilli il primo gol della stagione – Voti Fantacalcio

di Voti Fantamagazine
Fiorentina, Castrovilli: ecco quando rientra

Finalmente campionato, finalmente Serie A, finalmente Fantacalcio! Il match inaugurale di questa nuova stagione ha visto la Fiorentina sfidare in casa il nuovo Torino di Giampaolo. Partita gradevole che non ha segnalato bonus nel primo tempo grazie alle ottime parate dei due portieri. Dopo un gol annullato a Biraghi, è di Castrovilli il primo +3 di stagione.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

FIORENTINA

DRAGOWSKI 6,5: ottima la parata su Berenguer nel primo tempo che nega il gol al Torino, per il resto non viene particolarmente sollecitato.

MILENKOVIC 6: solido in difesa chiudendo Belotti, presente anche in fase offensiva. Si fa ammonire ma la prestazione è sufficiente.

CECCHERINI 6: titolare a sorpresa, subito concentrato. In impostazione ha qualche pecca ma dietro non sbaglia.

CHIESA 6,5: Esterno a tutta fascia, un po’ impreciso nel gestire la palla. Un paio di cross insidiosi (come quello per il gol annullato) e un buon pallone per Bonaventura. Al 71′ un diagonale a metà tra il tiro e il cross. Ha il grande merito sull’azione del gol, con un’accelerazione delle sue e il grande assist per Castro.

BONAVENTURA 6: Buon avvio, si fa subito notare per un paio di inserimenti. Poi sparisce un po’ dal campo e ricompare al 62′ con una conclusione pericolosa di sinistro. Pericoloso in area al 73′ ma non trova il tempo per la conclusione. Discreto esordio.

DUNCAN 6: Davanti alla difesa per fare filtro, ma le geometrie non sono il suo forte. Si fa sentire fino alla fine.

CASTROVILLI 6,5: Il gol da tre punti stravolge il giudizio su una prestazione per larghi tratti sotto alla sufficienza. Ma al 77′ si fa trovare al posto giusto al momento giusto e trova una rete pesante per far partire al meglio la stagione viola. Sfiora addirittura la doppietta con un tiro-cross di esterno.

BIRAGHI 7: Chi si rivede, si ripresenta alla grande e sforna cross a raffica. Ottima l’intesa con Ribery. Dai suoi piedi nascono le due grandi occasioni di Kouame. E anche il gol annullato in avvio di ripresa. Nel finale perde un brutto pallone, ma nel complesso è la vera sorpresa della giornata.

RIBERY 5,5: Fascia di capitano al braccio e grande partecipazione al gioco. Ma tende un po’ a strafare. E gli manca il guizzo. Al 60′ rischia la clamorosa frittata servendo il pallone a Zaza che, per fortuna, spreca un’azione pericolosissima.

KOUAME 6: Sempre pericoloso di testa, anche se al 19′ spreca una grande chance mandando a lato da ottima posizione. Fa il possibile al 43′ quando spizza il pallone in mischia e per poco non provoca un autogol. Al terzo tentativo trova un Sirigu miracoloso a negargli la gioia del gol. Quando finalmente segna, il Var annulla. Luci e ombre.

 

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Torino

SIRIGU 7: un mezzo miracolo, anzi, un miracolo vero e proprio quello nel recupero del primo tempo quando toglie dalla porta la conclusione di Kouamé. Riparte come aveva concluso, e non c’erano dubbi. Incolpevole sul gol viola.

IZZO 5: non si fida – ancora – di Vojvoda, “collaudato” praticamente 45′. Così tocca al centrale giocare sulla fascia, ma sia sul gol annullato che su quello poi messo a segno da Castrovilli, l’ex Genoa non è proprio irresistibile. E su quella fascia la squadra di Iachini fa il bello e il cattivo tempo

BREMER 6.5: sempre puntuale e in anticipo sugli avversari, nonostante la Fiorentina metta più volte il Toro sotto pressione nell’arco dei 90′, lui non si fa mai sorprendere.

NKOULOU 6: Kouamè gli fa fare gli straordinari e qualche volta sfugge al suo controllo, anche se il difensore riesce comunque a cavarsela.

ANSALDI 5: dalle sue parti c’è un cliente scomodo come Chiesa, motivo per cui l’argentino quasi mai riesce a proporsi, impegnato più a difendere la sua fascia dalle scorribande dei viola. Non sempre ci riesce, perché dai piedi di Chiesa nascono le azioni più pericolose, quella del gol compresa.

MEITE’ 6: conferma le buone impressioni della ripartenza del campionato scorso, come se da quel momento il vecchio Meitè, quello incostante e a volte quasi svogliato, abbia lasciato il posto ad un giocatore diverso. Non ancora quello delle prime presenze granata: ma le premesse sembrano buone (st 23′ LUKIC 6: gioca poco ma strappa un pallone Biraghi lanciando Zaza)

RINCON 5: è nella posizione di regista ma il regista non lo fa. Non potrebbe essere altrimenti, non è nelle sue corde. Cerca tuttavia di rimediare in altro modo, mettendoci più la sua quantità.

LINETTY 6: pallone col contagiri a Berenguer nei primi 45′, tanto lavoro difensivo con un tocco provvidenziale nella ripresa. L’unico volto nuovo scelto da Giampaolo, l’impatto è comunque positivo

BERENGUER 5.5: sua l’occasione (l’unica) che capita al Toro nel primo tempo. E in quel frangente lo spagnolo, preferito oggi a Verdi, avrebbe potuto fare di più per sorprendere Dragoswki (st 23′ VERDI 5.5: fa poco per farsi notare).

BELOTTI 5.5: la differenza col compagno di reparto, nonostante entrambi non riescano ad andare in gol, si vede eccome. Lotta e prende falli, fa ammonire gli avversari: ci prova, almeno. E illude per pochi secondi quando segna l’1-1 ma in fuorigioco.

ZAZA 5: nel primo tempo lo si nota solo per la gomitata rimediata da Castrovilli, al quarto d’ora della ripresa per il clamoroso errore quando al limite dell’area serve Belotti sbagliando a calibrare il passaggio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy