Pagelle Fiorentina – Inter 0-2: eurogol di Barella, Perisic la chiude! – Voti Fantacalcio

Primo tempo concluso 0 – 1 grazie alla prodezza balistica del centrocampista italiano. Ad inizio ripresa il croato mette fine al match.

di Voti Fantamagazine

Con un gol per tempo l’Inter espugna il Franchi e conquista tre punti fondamentali nella sua rincorsa scudetto. Una Fiorentina compatta e ordinata mette in difficoltà i nerazzurri a fine primo tempo, ma ai padroni di casa manca un po’ di cinismo e un po’ di fortuna, oltre che qualche ricambio all’altezza degli indisponibili.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

Dragowski 6.5 – prodigioso in avvio nel negare a Barella un gol fatto. Non può nulla né sulla rivincita dell’ex Cagliari, né sul tap-in di Perisic.

Quarta 6.5 – puntuale in chiusura, preciso in uscita. Gara di personalità, pressa a tutto campo e prova addirittura una conclusione da fuori. Difficili imputargli colpe particolari.

Pezzella 5.5 – nel primo tempo tende ad andare un po’ in affanno quando l’Inter preme, ma ci mette una pezza dove e quando serve, senza brillare particolarmente. Nella ripresa, sbaglia il posizionamento nell’azione che porta al raddoppio nerazzurro.

Igor 5 – spesso e volentieri deve vedersela nell’uno contro uno con il pimpante e dinamico Sanchez, ma lui non si scompone e lo frena a dovere. Quando deve marcare Lukaku, invece, appare sempre in grande difficoltà: si fa saltare in testa dal belga a fine primo tempo, venendo graziato dall’imprecisione del centravanti nerazzurro. Ad inizio ripresa inciampa e spalanca la strada ad Hakimi, che serve poi l’assist a Perisic: male.

Venuti 6.5 – molto propositivo, mette in mostra tutti i limiti di Perisic in fase difensiva, saltandolo diverse volte e facendolo ammonire. È lui a fare partire l’azione che porta alla traversa di Bonaventura con una buona cavalcata sulla destra. Buona la sua prova.

Bonaventura 5.5 – sfortunato: una sua conclusione terrificante si infrange sulla traversa, complice la provvidenziale deviazione di Handanovic. Per il resto, non riesce a dare brillantezza alla manovra offensiva dei viola con continuità, come ci si aspetterebbe da un giocatore con le sue qualità.

Amrabat 5.5 – come al solito corre per tutti, ma paga l’eccessiva irruenza in chiusura e la relativa imprecisione in impostazione. Rischia con un intervento sconsiderato su Barella: un cartellino giallo che poteva anche tendere all’arancione.

Valero 5.5 – in fase di possesso è sempre utile, scegliendo linee di passaggio mai banali e dando ordine alle trame offensive della Fiorentina. Non appena si alza il ritmo, però, soffre tremendamente l’intensità e la fisicità del centrocampo nerazzurro. Viene sostituito all’intervallo per dare più dinamismo al gioco viola.

Biraghi 6 – una spina nel fianco costante nella prima frazione di gioco: non soffre particolarmente le iniziative di Hakimi e si sovrappone con continuità. Handanovic è bravo a negargli la gioia del gol dopo la ribattuta della traversa. Nel secondo tempo cala, senza avere particolari colpe ma senza nemmeno rendersi particolarmente pericoloso.

Eysseric 6 – pimpante, spesso e volentieri nel vivo del gioco: una piacevole sorpresa. Non riesce ad essere incisivo e a far valere la sua tecnica con continuità nell’arco dei 90 minuti, ma la sua rimane comunque una prova solida.

Vlahovic 5 – un passo indietro rispetto alle ultime uscite: nel primo tempo è un fantasma, venendo annullato dai centrali di difesa nerazzurri. Nella ripresa prova a farsi vedere con maggiore frequenza, ma non riesce a far alzare il baricentro della sua squadra con continuità.

Kouame 6.5 – ingresso vivace, prova a svariare su tutto il fronte offensivo e detta buone linee di passaggio. Dialoga bene anche con Vlahovic. Se giocasse sempre così, con questa determinazione e questa concentrazione, meriterebbe maggior considerazione.

Malcuit 6 – meno dirompente e preciso di Venuti, sbaglia comunque poco. Pericolosa una conclusione dal limite dopo una bella girata, andando vicino al primo gol dopo 6 anni.

Kokorin s.v.

Pulgar 5.5 – entra a giochi ormai compromessi, prova a dare ordine alla manovra ma raccoglie solo un’ammonizione evitabile.

Barreca s.v.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 6,5 – Impegnato solo per un doppio grande intervento nel primo tempo su Bonaventura e Biraghi.

Skriniar 7 – Consueta solidità per lo slovacco, che si spinge spesso anche in avanti per dare una mano alla fase offensiva. Quando è palla al piede ogni tentativo di strapparglielo è vano: gli avversari gli rimbalzano addosso.

De Vrij 6,5 – Fatica meno dei colleghi proprio perché ben difeso dal loro lavoro. Tiene al guinzaglio Vlahovic dal 1° al 73°, minuto in cui l’attaccante serbo lascia il campo.

Bastoni 6,5 – Molto, molto bene anche oggi. Sollecitato di frequente in attacco nel primo tempo, offre sempre un appoggio pulito sulla sinistra. Dietro, poi, deve fare anche gli straordinari a causa dell’ennesima giornata no di Perisic.

Hakimi 7 – Le occasioni ghiotte arrivano, ma per un misto tra indecisione e timidezza non riesce a sfruttarle. Gli manca solo questo: l’estremo cinismo richiesto quando si arriva nell’area avversaria. Cinismo che, per fortuna, trova nell’occasione in cui brucia Igor e serve Perisic, che deve solo appoggiare in rete a porta vuota.

Barella 7,5 – Non esistono più aggettivi né termini di paragone. Infinito come sempre, manda un messaggio eloquente ai colleghi: se inizia anche a tirare così da fuori area non ce n’è più per nessuno.

Brozovic 6 – Va a fiammate, anche se oggi trasmette meno tranquillità del solito.

Vidal 5,5 – Se abitualmente inizia a calare intorno al 60′, la sensazione è che oggi sia partito con le pile già scariche. Ok la squalifica in Coppa Italia, ma in queste condizioni sarebbe stato meglio tenerlo comunque in panchina. E infatti è costretto ad uscire all’intervallo per un piccolo problema fisico.

Gagliardini 6 – Dal punto di vista delle mansioni in campo riceve il testimone dal collega cileno e lo gestisce adeguatamente.

Perisic 6,5 – Primo tempo estremamente negativo con tante scelte errate. Ripresa però in netta crescita, coronata anche con il gol ed una doppietta sventata solo da un miracoloso Dragowski. Mezzo voto in più per essere stato bravo a rimanere mentalmente in partita ed aver quindi riconquistato la fascia sinistra nella ripresa

Darmian sv

Sanchez 7 – Oggi limita l’eccessiva fumosità, offrendo alla gara – quasi – solo l’essenziale. E infatti nel primo tempo tutte le azioni pericolose nerazzurre partono dai suoi piedi, compreso l’assist per il supergol di Barella.

Lautaro Martinez 6,5 – Non ha praticamente mai modo di tentare il tiro a rete, ma in compenso offre una serie di dribbling e gestioni della palla che aiutano la squadra. Entrato psicologicamente molto bene in partita.

Lukaku 6 – Non riesce proprio ad ingranare ed entrare in partita. Parte della colpa però, va detto, è anche dei compagni che faticano a servirlo in maniera pulita. Nella ripresa poi lavora ancor di più per i compagni e ottiene una meritata sufficienza.

Pinamonti sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy