voti fantacalcio

Pagelle Empoli – Fiorentina 2-1: Vlahovic offende, mai poi è rimonta Bandinelli-Pinamonti!

Pagelle Empoli – Fiorentina 2-1: Vlahovic offende, mai poi è rimonta Bandinelli-Pinamonti!

In un piovoso sabato pomeriggio di fine novembre si affrontano allo stadio Castellani, nell’attesissimo derby toscano, Empoli e Fiorentina. Primo tempo che vede la Fiorentina creare numerose occasioni da rete ma, sia per imprecisione sia per un...

Voti Fantamagazine

In un piovoso sabato pomeriggio di fine novembre si affrontano allo stadio Castellani, nell’attesissimo derby toscano, Empoli e Fiorentina. Primo tempo che vede la Fiorentina creare numerose occasioni da rete ma, sia per imprecisione sia per un attento Vicario, non riesce mai a concretizzare quanto di buono fatto. Nella ripresa ci pensa con un gol in scivolata il solito Dusan Vlahovic a portare in vantaggio gli ospiti, sempre più capocannoniere della nostra serie A. Fiorentina che sembra poter portare a casa la vittoria, ma clamorosamente gli bastano tre minuti per addormentarsi e farsi addirittura superare, prima con Bandinelli e poi Pinamonti, per il 2-1 finale. Viola praticamente incapaci di pareggiare.

PAGELLE EMPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Empoli

Vicario 7 – Ottimi riflessi sui tiri velenosissimi dalla distanza di Biraghi, Saponara e anche Bonaventura. Non può nulla sulla rete di Vlahovic da zero metri.

Stojanovic 6 – Lui e Biraghi danno vita a una delle sfide più interessanti del pomeriggio. Non sfigura concentrandosi più a difendere che offendere.

Tonelli 5 – Tenerone! Colleziona marcature perse a destra e a manca: prima sugli sviluppi di un corner, ma Milenkovic lo grazia con un colpo di testa innocuo da posizione ghiotta, mentre nella ripresa Vlahovic decide di purgarlo da vero bomber. Come se non bastasse si becca un giallo sacrosanto per un intervento in netto ritardo su Gonzalez.

Luperto 7 – Il migliore del reparto difensivo. Roccioso e puntuale come un orologio svizzero, chiude quasi tutti i filtranti dei viola che passano dalle sue zone.

Parisi 5.5 – Propositivo, ma fatica parecchio dinanzi al duo spagnolo Callejon e Odriozola. Deve, inoltre, baciare la traversa che lo salva da un’autorete sfortunatissima.

Zurkowski 6 – Tanta voglia e qualità messa in campo per il giovane centrocampista polacco, viene fermato da un infortunio al termine della prima frazione. Al suo posto Haas.

Ricci 6.5 – Diciannovenne playmaker della formazione di Andreazzoli, detta i tempi della propria squadra e adempie positivamente al compito di far partire l’azione dal basso.

Henderson 6 – Andreazzoli confida parecchio nelle sue qualità e fa bene: motore costante, si crea più volte l’opportunità di pungere, ma troppo timido dalle parti di Terracciano. Può e deve migliorare in fase conclusiva.

Di Francesco 6 – Nonostante non riesca a incidere più di tanto sulla trequarti, è esemplare la sua gara in termini di sacrificio. Non esita a ripiegare nei momenti più complicati.

Cutrone 5 – Evanescente! Qualche buon inserimento, ma senza impensierire più di tanto Quarta e Milenkovic. Andreazzoli, infatti, si trova costretto a tirarlo fuori a causa della sua inconsistenza.

Pinamonti 7 – Irriducibile! Non sembra la giornata giusta per l’ex Inter, ma la calma è la virtù dei forti. Infatti, come un condor infallibile regala la vittoria ai suoi, dopo aver approfittato di un errore di Odriozola. 5 gol stagionali: chi l’avrebbe mai detto?

Haas 5.5 – Subentra al termine dei primi 45 minuti per un acciaccato Zurkowski. Prova senza infamia e senza lode.

Bajrami 6.5 – Figliol prodigo! Si rivede il giovane trequartista dopo tante panchine per scelta tecnica, sembra lento e svogliato, ma nei minuti finali si sveglia pure lui e risulta determinante con un passaggio delizioso che conduce al 2-1 finale.

Marchizza 6.5 – Caterpillar! Devastante il suo ingresso in campo, cambia il volto del match con incursioni e tentativi da fuori che riescono a svegliare i suoi compagni di squadra.

La Mantia 6.5 – Il suo ingresso è finalizzato a portare maggiore peso all’attacco. Nonostante la serie A non sia il suo habitat naturale, con l’impegno riesce a creare scompiglio nell’area avversaria, in particolare nell’azione che porta al gol di Bandinelli.

Bandinelli 7 – Bomber mancato! Dopo la rete alla prima giornata contro la Lazio, segna il suo secondo gol in A da vero opportunista d’area di rigore, ma questa volta pesa come un macigno.

A cura di Daniele Ferlito

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

Terracciano 5 - Poco sollecitato per tutto l'arco della partita. Gli unici brividi se li auto procura prima con un uscita palla al piede alquanto rischiosa che non lascia strascichi, poi con l'avventato tuffo di pugno che consente all'Empoli di conquistare il primo gol.

Odriozola 5.5 - Può risultare in alcune circostanze confusionario, ma è anche comprensibile visto l'enorme dispendio di energie col fine di garantire copertura e assistenza a un Callejon che chiaramente ha più difficoltà a fare la doppia fase. Con il passare dei minuti però è lasciato troppo solo e nel finale capitola sul gol decisivo.

Martinez Quarta 5.5 - Concentrato e in gran forma da un punto di vista fisico, tanto da garantire pericoli sui piazzati e tempestivi rientri in difesa. Nel finale aumenta invece la confusione. Rischia di aprire la porta con un brutto scivolone e sul secondo gol risulta per la prima volta in colpevole ritardo.

Milenkovic 6 - Poche sbavature e marcatura convincente sulle due fisiche punte empolesi. Pericoloso di testa sui calci piazzati. Sul gol aveva compiuto un altro bel recupero, ma è ostacolato dall'avventata uscita di Terracciano.

Biraghi 5.5 - I primi tiri verso lo specchio arrivano dal suo potente sinistro. Poi alterna discese palla al piede a rincorse sugli avversari che con il passare dei minuti cercano con successo di sfondare dalla sua zona di competenza. Una prestazione dai due volti nel complesso.

Torreira 6.5 - È la fedele ombra di Ricci ed è la quasi vincente chiave tattica per l'intera partita, anche per il solito rapido e preciso palleggio in mezzo al campo. La sua sostituzione forse in maniera un po' esagerata lascia immediate ripercussioni, oltre che maggiore libertà di manovra agli avversari.

Duncan 5.5 - Abbastanza solido in mezzo al campo, ma manca del tutto la qualità vista contro i rossoneri. Sostituito all'intervallo per cercare un cambio di ritmo e una maggiore fluidità in fase di palleggio.

Bonaventura 6.5 - Presente in entrambi le fasi dove riesce a mettersi in evidenza con preziosi recuperi, giocate di qualità e conclusioni verso la porta. È mancato solo il gol e in un caso è lui a sprecare, nell'altro trova un attento Vicario.

Callejon 6.5 - La mira di conclusioni e cross inizialmente non è delle migliori, poi si riscatta con il preciso rasoterra che permette a Vlahovic di battere Vicario. Non molla fino al novantesimo anche se lentamente abbassa i ritmi delle sue azioni.

Saponara 6 - Acuti isolati, ma sicuramente di qualità. Quando ha lo spazio per tirare da fuori area riesce sempre a mettere in apprensione Vicario e compagni.

Vlahovic 7 - Sul gol viola fa tutto lui prima con la geometrica apertura per Callejon e poi finalizzando il tagliente assist dello spagnolo. Gli arrivano pochi cross, ma con Tonelli mette in scena un avvincente duello da punta vera.

Castrovilli 5.5 - Aggiunge un minimo di qualità alla manovra viola, ma è molto discontinuo nell'arco dell'intera ripresa.

Gonzalez 6 - Le sue sortite in alleggerimento sono molto utili in fase di vantaggio. L'empoli è costretto a interrompere le azioni con qualche intervento falloso.

Amrabat S.V.

Maleh S.V.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

tutte le notizie di