PAGELLE EMPOLI - ATALANTA

Pagelle Empoli – Atalanta 1-4: show nerazzurro con Ilicic sugli scudi – Voti Fantacalcio

EMPOLI, ITALY - OCTOBER 17: Josip Ilicic of Atalanta BC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Empoli FC and Atalanta BC at Stadio Carlo Castellani on October 17, 2021 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Vittoria roboante dell’Atalanta che asfalta, a domicilio, l’Empoli con un netto 4-1. Sugli scudi Ilicic, autore di una doppietta e di un rigore fallito. Di Francesco aveva siglato la rete del momentaneo 1-2 confermando l’ottimo...

Voti Fantamagazine

Vittoria roboante dell'Atalanta che asfalta, a domicilio, l'Empoli con un netto 4-1. Sugli scudi Ilicic, autore di una doppietta e di un rigore fallito. Di Francesco aveva siglato la rete del momentaneo 1-2 confermando l'ottimo momento di forma, ma la Dea è sempre stata padrona del campo e nella ripresa implementa il vantaggio con l'autorete di Viti e il gol nel finale di Zapata.

PAGELLE EMPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Empoli

Vicario 6,5 - Quattro gol sul groppone, ma poche colpe su ognuno di essi. Anzi, alcune sue parate evitano un passivo peggiore.

Stojanovic 5 - Non una domenica serena per il laterale sloveno, stretto dalla morsa di Pasalic e Muriel che si interscambiano spesso la posizione mettendolo fuori giri.

Romagnoli 6 - Le sue lunghe leve vanno in prevedibile difficoltà contro gli strappi della formazione orobica. Ha il merito di salvare su Muriel, poi è costretto ad alzare bandiera bianca a pochi minuti dalla fine del primo tempo.

Viti 4,5 - Domenica difficile per l'interessante e futuribile difensore centrale. Nel tentativo di evitare il tris produce l'autorete che chiude la partita (risultato poi ritoccato da Zapata nel finale). Ilicic svaria da una parte all'altra del campo facendolo impazzire.

Marchizza 5,5 - Un buon avvio di match. Ma le gare durano novanta e passa minuti, passati spesso a vuoto nel tentativo di contrastare Zappacosta.

Zurkowski 5,5 - Dovrebbe garantire un maggior filtro, evitando la rapidità di pensiero (e di giocata) dei trequartisti nerazzurri.

Stulac 6 - Rileva l'infortunato Ricci. Non fa mancare la sua assenza in produzione offensiva, con lo splendido lancio che innesca la rete di Di Francesco. I guai peggiori sono in difesa, ma prova a fare filtro come può.

Haas 5 - Insieme a Zurkowski dovrebbe garantire equilibrio al reparto evitando che la difesa si ritrovi sistematicamente all'uno contro uno. Non accade niente di tutto ciò, e il risultato che ne consegue è inevitabile.

Henderson 5,5 - Inizia bene, con Demiral che compie un gran salvataggio sulla sua conclusione. Ma è l'unico lampo di un match dove viene obliterato con facilità dalla difesa lombarda.

Di Francesco 6,5 - Un altro gol per l'ex Spal che beffa sul palo più lontano Musso con un diagonale perfetto. Prosegue il suo gran momento di forma: merita sempre più la titolarità nell'attacco azzurro.

Pinamonti 6 - Di certo la gara più difficile per mettersi in evidenza, soprattutto quando Demiral gioca con così tanta attenzione è davvero difficile far breccia dalle parti di Musso. Ha il merito, però, di battersi con tutto sé stesso fino al fischio finale.

Tonelli 5,5 - In sofferenza come Romagnoli. La sua staticità è manna del cielo per gli attaccanti della Dea che sanno di poter strappare senza difficoltà.

Bandinelli 5,5 - La situazione è già nera, poi lui ci mette il suo con il fallo da rigore su Zappacosta. Ci mette tanta vivacità, ma anche eccessiva foga. Come nell'azione in cui produce il rigore (sbagliato) da Ilicic.

Bajrami 6 - Inizia dalla panchina e, onestamente, la sua mancanza si è notata tanto. Rinnova impredibilità sulla trequarti, ma la Dea gioca con attenzione e concede davvero poco.

Cutrone 6 - Prosegue il suo momento nero, con oltre un anno senza gol fatti in carriera. Un digiuno che inizia a essere un macigno.

Parisi SV

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Musso 6 - Una giornata (quasi) tranquilla per l'estremo difensore sudamericano. Di Francesco lo inchioda con un diagonale preciso. Ma poi risponde presente con gran autorità alle avanzate offensive.

Toloi 6 - Bel duello muscolare con Pinamonti. Non sta vivendo un gran momento di forma fisica ed è costretto ad alzare bandiera bianca poco prima dell'intervallo.

Demiral 7 - Prestazione monstre. Concentrato sin dai primi minuti, salva un gol già fatto di Henderson. Di fisico o di grinta, è un muro difensivo per la Dea.

Palomino 5,5 - Rispetto al collega di reparto turco, è sicuramente balbettante, specie nell'occasione della rete di Di Francesco dove lascia tempo e modo per l'attaccante dell'Empoli di segnare la rete che dimezza lo svantaggio.

Zappacosta 6,5 - Non è uno sprinter, ma quando avanza crea sempre delle difficoltà alla compagine azzurra. Nella ripresa si guadagna anche il rigore che Ilicic sciupa clamorosamente sparacchiando fuori.

De Roon 6 - Da centrocampista (o da difensore con l'uscita di Toloi) è sempre preciso. Una sicurezza per la Dea.

Koopmeiners 6,5 - Regia di qualità, ha un altro passo rispetto a De Roon e Freuler: la sfera viaggia velocemente sulla trequarti dando spazio a Ilicic e Muriel di incidere nel match.

Maehle 6,5 - Finalmente una prestazione positiva dopo un pessimo inizio di campionato. Rigenerato dalle gare con la nazionale, è a suo agio sull'out di sinistra.

Pasalic 8 - Gran risposta per il croato che serve due cioccolatini per Ilicic e Zapata che aprono e chiudono il match. Nel mezzo tante belle giocate di qualità. Con l'infortunio di Pessina può diventare nuovamente centrale in casa Atalanta.

Ilicic 7,5 - Quando è in questo stato di forma diventa ingiocabile. Doppietta meravigliosa dove mette in mostra tutto il suo talento. Ha anche l'opportunità del rigore per siglare la tripletta, ma lo sbaglia.

Muriel 7 - Piccoli grandi segnali di crescita. Serve l'assist per lo 0-2 duettando meravigliosamente con Ilicic. Sempre pericoloso nell'uno contro uno. La difesa azzurra difficilmente riesce a contrastarlo.

Freuler 6 - Subentra all'acciaccato Toloi e si piazza in mediana in coppia con Koopmeiners garantendo quantità e sostanza alla mediana ospite.

Zapata 7 - Con il centro del 4-1 ha realizzato il gol numero cento in Serie A. Una rete voluta, ricercata e ottenuta con uno splendido fraseggio con Pasalic. In barba al jet-lag, il colombiano ha dimostrato

Malinovskyi 6 - Entra con la gara già indirizzata. Prova a metterci la firma con un colpo di testa, ma Vicario gli nega la gioia del gol.

Lovato 6 - Minuti importante per il giovane centrale ex Verona che inizia a prendere fiducia con il sistema di gioco di Gasperini dopo tanta panchina.

 Pagelle a cura di Mario Ruggiero

tutte le notizie di