Pagelle Cagliari – Udinese 1-1: Lykogiannis e Lasagna marcatori nel pari della Sardegna Arena – Voti Fantacalcio

Gol del difensore nel primo tempo, pareggio dell’attaccante nella ripresa.

di Voti Fantamagazine

Finisce in pareggio la sfida tra Cagliari ed Udinese. In gol Lykogiannis su punizione nel primo tempo e Lasagna su assist di Pussetto nel secondo.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Cagliari

Cragno 6,5 – Con la palla tra i piedi si prende un rischio terribile nel primo tempo, bravo nell’opporsi prima a Deulofeu poi a Pussetto.

Zappa 6 – Partita senza infamia e senza lode, pensa stranamente più a difendere che ad attaccare e se la cava discretamente bene.

Godin 6,5 – Torna in campo dopo un mese di inattività e gioca una partita senza sbavature, cancellando tutte le incertezze di Carboni. Almeno due grandi recuperi che evitano noie a Cragno.

Carboni 5 – Male, anzi malissimo il giovane centrale sardo. Sia Deulofeu che Pussetto lo saltano con troppa facilità e per di più si perde Lasagna sul gol del pareggio friulano. Bocciato.

Lykogiannis 7 – Grande partita del terzino greco, non solo trova il gol con una punizione meravigliosa, ma è attento dietro con una diagonale che evita guai peggiore al portiere sardo e si fa anche vedere spesso in avanti, con due tiri pericolosi.

Marin 6 – Oggi bene in interdizione, si fa sentire sui centrocampisti dell’Udinese. In avanti si vede poco.

Rog 6,5 – Ancora tra i migliori il centrocampista croato, quando parte palla al piede riescono a fermarlo solo in maniera fallosa. Le principali azioni d’attacco sardo iniziano con suoi spunti, bene anche in fase difensiva.

Nandez 6,5 – Motorino inesauribile, si fa vedere ovunque per tutta la durata della partita. Come sempre è tra i giocatori in campo con più chilometri percorsi. Sfiora anche il gol dopo un’azione personale.

Sottil 5,5 – Supera il primo, supera il secondo, poi sbaglia il passaggio, si può riassumere così la sua gara. Sempre fumantino, ma manca la concretezza.

Joao Pedro 5 – Continua il trend negativo del bomber rossoblu, in evidente debito di ossigeno. Non riesce mai ad entrare in partita ed anche con un po’ di sfortuna non riesce a sfruttare due bei palloni messi al centro da Lykogiannis.

Pavoletti 5 – Lotta, sbraccia, ma non riesce mai a concludere in porta. Latita anche il gioco di sponda, oggi un po’ appannato.

Ceppitelli 6,5 – Entra subito in partita e sventa un contropiede di Lasagna con un grande intervento al volo.

Simeone sv

Oliva sv

Pereiro sv

Pagelle a cura di Andrea Riefolo

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Musso 6 – Deve inchinarsi alla magia di Lykogiannis su calcio di punizione, risponde presente sul tiro di Nandez nel secondo tempo.

Becao 5,5 – Roccioso, falloso. A volte troppo come quando crea i presupposti per l’1-0: il suo intervento provoca la punizione da cui scaturisce la magia di Lykogiannis.

Bonifazi 6,5 – Altra preziosa conferma. Ha sfruttato qualche assenza di troppo nella retroguardia friulana per imporsi silenziosamente. Lucido nelle chiusure, pulito rispetto al compagno di squadra Becao negli interventi. Non dà modo a Pavoletti di azionarsi contrastandolo anche sulle palle alte.

Samir 6,5 – Non solo solido, si sgancia anche in avanti partecipando in maniera attiva alla costruzione della manovra bianconera. Altra partita ampiamente sufficiente per il centrale brasiliano.

Stryger Larsen 6 – Un po’ sotto tono rispetto al suo standard. Sottil e Lykogiannis hanno un passo più veloce e questo incide sulla gara del danese che è portato a guardare l’aspetto difensivo anziché quello offensivo.

De Paul 6,5 – Le tre gare in sette giorni pesano anche sull’argentino che parte con meno veemenza rispetto al solito. Poi inizia a giocare e sono dolori per la retroguardia cagliaritana che è costretta a bloccarlo, spesso, con la forza. Parte con meno incidenza del solito, per poi crescere con il passare dei minuti e risultare tra i protagonisti assoluti nella seconda frazione di gioco.

Walace 6 – Avrebbe i mezzi tecnici e fisici per imporsi con costanza, ma non ha il carisma dei due scudieri ai suoi lati. Si limita al compitino, nella ripresa sale di giri e ne guadagna anche la manovra ospite.

Pereyra 6 – Quantità e qualità. Maniere forti ma anche piede vellutato. Guadagna un giallo dopo l’ennesimo duello sudamericano con Nandez, ma è anche colui il quale manovra le offensive bianconere insieme a De Paul. Leggermente sotto tono rispetto al solito.

Zeegelaar 6.5 – Dalle sue parti agisce Zappa, considerato come uno dei migliori terzini del campionato. Eppure l’esterno olandese non ha problemi particolari a contrastarlo, anzi ne esce vincitore dal duello.

Deulofeu 6 – Solito prezioso lavoro tattico: svaria su tutto il fronte offensivo, ha anche diverse opportunità per far male alla formazione sarda ma non riesce ad essere lucido sotto porta.

Pussetto 6,5 – Cragno gli nega la gioia del goal, si rifà fornendo un pregevole assist a Lasagna che non sbaglia. Prezioso anche nella fase di non possesso.

Lasagna 7 – Entra e…segna, spezzando l’incantesimo: l’imbeccata di Pussetto è troppo invitante per l’ex Carpi che sigla la sua prima rete in questo campionato. Segnali di ripresa importanti: può riprendersi il posto da titolare.

Nestorovski sv – Minuti finali per il macedone che, stavolta, non riesce a piazzare la zampata vincente come ha fatto nelle ultime circostanze.

Mandragora sv – Altra porzione di minutaggio per l’ex Juventus reduce da un gravissimo infortunio. Sta carburando per l’effettivo ritorno.

Ter Avest sv – Manciata di minuti per il laterale olandese

De Maio sv – Come per Ter Avest, ha giusto il tempo di entrare in campo per entrare nel tabellino del match.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy