Pagelle Bologna – Udinese 2-2: nel finale Arslan salva i friulani! – Voti Fantacalcio

Tomiyasu trova il gol del vantaggio felsineo. Pareggia Pereyra, ma subito Svanberg segna nuovamente prima di essere espulso. Nel finale il gol del pareggio del centrocampista.

di Voti Fantamagazine

Pareggio ricco di gol e di emozioni quello tra Bologna e Udinese, i padroni di casa vanno due volte in vantaggio, prima con Tomiyasu e poi con Svanberg ma i friulani rispondo con Pereyra nel primo tempo e con Arslan nei minuti di recupero della frazione di gara. Il risultato finale è di 2-2.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Da Costa 5.5 – Belli interventi in uscita su Lasagna e sul tiro di De Paul da limite dell’area ma la respinta sbagliata che consente il primo gol dell’Udinese è troppo pesante.

Dijks 6 – Tanta corsa e tanti buoni interventi per il terzino olandese che nel complesso gioca una buona gara.

Paz 6.5 – I rossoblu sono in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo e lui nella difficoltà si esalta regalando una prestazione solida e attenta.

Danilo 6.5 – Insieme al compagno di reparto riesce a concedere poco o nulla agli attaccanti dell’Udinese che nonostante l’uomo in più non riescono mai a crearsi grandi occasioni da gol.

Tomiyasu 7 – Apre le marcature con un bel gol in tuffo al quale aggiunge poi una partita difensiva concentrata e precisa.

Svanberg 5 – Segna il gol del 2 a 1 ma l’ingenuità che lascia la sua squadra in 10 ad inizio secondo tempo è troppo pesante e alla fine della fiera costa due punti al Bologna.

Schouten 6 – Non bellissimo da vedere ma efficace e lodevole per l’impegno e l’attitudine.

Orsolini 6.5 – Gran primo tempo in cui crea non pochi problemi ai suoi marcatori che spesso devono ricorrere al fallo per fermarlo, pennella per il gol di Tomiyasu.

Soriano 5.5 – Non una delle sue migliori prestazioni, lascia troppo spazio ad Arslan in occasione del gol del pareggio.

Barrow 6.5 – Si sacrifica molto per la squadra giocando quasi più da terzino che da ala, bravo nell’accomodare il pallone per il gol di Svanberg

Palacio 6.5 – Lasciato spesso da solo contro tutta la difesa dell’Udinese dà una mano ai compagni nel tenere su la palla e nel conquistare spesso punizioni che fanno respirare la difesa. Partita d’esperienza.

Calabresi 6 – Aiuta i compagni di reparto nel finale di gara durante l’assedio finale dell’Udinese

Hickey 5.5 – Sfortunato nel deviare in porta il tiro di Arslan ma d’altra parte doveva cercare di negarli la possibilità di concludere in porta. Peccato di gioventù.

Vignato 6 – Fa quel che può, si mette al servizio della squadra giocando praticamente da difensore aggiunto.

Poli 6 – Entrato per dare sostanza alla squadra, riesce subito a calarsi nella partita e battaglia su ogni pallone.

Rabbi SV

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Musso 6 – Impegnato sicuramente di più nella prima frazione dove si sporca i guantoni con qualche conclusione dei padroni di casa. Non può nulla sulle reti subite. Ripresa da spettatore non pagante.

Rodrigo Becao 6 – E’ in ritardo su Tomiyasu, ma ad essere sinceri non era lui in marcatura sul giapponese che approfitta dell’errore di comunicazione della difesa bianconera per battere l’incolpevole Musso. Tolto questo episodio fa registrare una prestazione tutto sommato positiva.

Bonifazi 6 – Innesca il raddoppio del Bologna con una brutta palla persa sulla trequarti, tuttavia nel corso dell’intera gara è sempre elegante nelle letture difensive confermando il buon potenziale.

Samir 5 – Del terzetto difensivo bianconero è l’anello debole, o meglio quello non in giornata: Palacio si fa beffe di lui in un paio di circostanze ed è troppo leggero nell’occasione del 2-1 rossoblu.

Stryger Larsen 6 – Di certo non ha due clienti facili come Dijks e Barrow che gravitano dalle sue parti. Riesce, però, a rispondere sul campo ai colpi del tandem rossoblu con alcune accelerazioni in fase offensiva. Non è un caso che i pericoli maggiori vengano dalle sue parti.

De Paul 6,5 – Non trova né l’assist e né il goal, ma è sempre il catalizzatore della manovra offensiva bianconera: sul primo pareggio la sua conclusione, parata in maniera goffa da Da Costa, diventa un tap in che Pereyra sfrutta al massimo. Nella ripresa gioca con grande personalità e trascina, da leader tecnico, la squadra al definitivo pareggio.

Walace 6 – Di sicuro un calciatore prezioso a livello tecnico-tattico, ma poco carismatico, soprattutto in fase propositiva dove si limita al compitino. Esce per evitare il secondo giallo in una gara molto accesa a centrocampo.

Pereyra 7 – Ci mette la testa (in tutti i sensi) sul suo primo centro da quando è ritornato all’Udinese. Bravo a mettere in rete il tap in offerto da Da Costa. Nonostante un evidente fasciatura continua a macinare chilometri per tutto il match. Il feeling con De Paul è speciale.

Zeegelaar 5,5 – Orsolini è in giornata positiva e lo fa ammattire in un paio di circostanze. Non è un caso che Gotti decida, nonostante venga dalla prima rete in Serie A, di sostituirlo nella ripresa. Si riscatta a fine primo tempo con una chiusura provvidenziale proprio sul numero 7 rossoblu.

Forestieri 5 – Mezzora in cui è la pallida ombra di sé stesso anche perché condizionato da un risentimento muscolare. Gotti lo richiama in panchina e, poco dopo, arriva il goal del pareggio.  Coincidenze?

Lasagna 6 – Doveva marcare lui Tomiyasu in occasione dell’1-0, ma è un attaccante e… si vede. Si riscatta con una prestazione a tutto campo in cui, pur non trovando la rete, partecipa attivamente alla rete del pareggio (traversone basso per l’accorrente De Paul) e ad altre azioni pericolose dell’Udinese.

Nestorovski 6,5 – Rispetto a Forestieri mette in campo più attributi e ben si adatta a Lasagna. In più ha il merito di procurarsi l’espulsione (ingenua) di Svanberg che lascia il Bologna in dieci.

Arslan 6,5 – La fortuna aiuta gli audaci e… Arslan: bravo nel provare la conclusione che sigla il definitivo 2-2 grazie alla deviazione decisiva di Hickey. Nel complesso buona prova in cui mette in campo tanto temperamento.

Mandragora 6,5 – Impatto positivo sul match, sfiora la rete del 2-2 con una conclusione che termina la sua corsa sul palo a Da Costa battuto.

Ouwejan 6 – Si rivede dopo tanto tempo (ultima presenza il primo novembre contro il Milan, ndr) in campo. Ha poco tempo per incidere in maniera netta e decisiva sul match.

Molina 6 – Forze fresche sulle fasce per Gotti che schiera l’argentino nelle battute finali. Il laterale sudamericano ha il merito di crederci come tutta la squadra per il pareggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy