Pagelle Bologna – Napoli 1-1: ancora Barrow dopo Manolas! – Voti Fantacalcio

Pagelle Bologna – Napoli 1-1: ancora Barrow dopo Manolas! – Voti Fantacalcio

Dopo i tre punti contro l’Inter, Barrow ne regala uno ai rossoblù contro i partenopei, che erano passati in vantaggio con Manolas.

di Voti Fantamagazine

Bologna e Napoli si dividono la posta in palio in un match gradevole e combattuto da ambo le parti. Ad un primo tempo in cui un Napoli solido sembrava gestire con sicurezza il pallino del gioco, i padroni di casa hanno risposto con una ripresa sontuosa, sfiorando più volte il goal che sarebbe valso i tre punti. Finisce 1-1, con le reti di Manolas e Musa Barrow. Degne di nota le prove positive di Soriano e Dominguez, mentre deludono Milik e Mertens, avvicendatisi nel corso del secondo tempo.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 6 – Incolpevole in occasione del goal, poco sollecitato nel corso del match.

Tomiyasu 5.5 – Stavolta lo si vede da difensore centrale. Molto positivo in fase di impostazione, ha il forte demerito di farsi sovrastare da Manolas in occasione del goal. Dall’ingresso di Denswil in poi, nel finale di partita, mette in campo anche una buona corsa, giocando in una posizione a lui forse più congeniale.

Danilo 6.5 – Solo il palo gli nega la gioia di un goal che avrebbe avuto il sapore di un trionfo. Se Milik prima e Mertens poi non si vedono parte del merito va anche e soprattutto a lui.

Krejci 6 – A lui il compito di guadagnare ampiezza sull’out sinistro. Lui lo fa con ordine e diligenza, senza mai strafare.

Mbaye 6.5 – Terzino destro con compiti prettamente difensivi, merita di essere giudicato quest’oggi esclusivamente per il suo buon lavoro in fase di non possesso. Si fa notare per un ottima diagonale nel cuore del primo tempo. Regge con successo il confronto con Lozano.

Dominguez 6.5 – Cervello del centrocampo rossoblu, di sputa una partita a tutto campo, dispensando giocate precise e di qualità. Un solo passaggio sbagliato su 44 tentati. Promosso.

Medel 6 – Fa buona guardia davanti alla difesa, commettendo probabilmente qualche fallo di troppo, sintomo di una gestione non perfetta di alcune situazioni di gioco.

Soriano 7 – Numero uno della partita per passaggi chiave riusciti (4), trova il passaggio vincente che manda in goal Musa Barrow. Non si fa vedere quanto potrebbe nelle zone calde del campo, ma il suo apporto è qualitativamente fondamentale nell’economia della squadra di mister Mihajlovic.

Barrow 7 – A tratti devastante, a tratti dà invece la sensazione di poter fare addirittura qualcosa in più. A conti fatti il migliore dei suoi, con un goal fatto ed un altro sfiorato nel finale.

Skov Olsen 5.5 – A lui spettava il compito di garantire l’ampiezza sulla destra. Se questo in parte ne giustifica la scarsa presenza in area avversaria, poche attenuanti ci sono invece quando si tratta di andare ad esaminare le motivazioni della sua scarsa concretezza in altre zone del campo.

Palacio 5.5 – Spreca più di un’occasione a dir poco ghiotta. Si vede annullare il goal per una questione di centimetri.

Denswil s.v.

Baldursson s.v.

Poli s.v.

Orsolini 5 – Entra nel finale, mettendo a referto molti più errori che giocate positive.

Dijks 6 – In campo nel finale, svolge il proprio compito in maniera sufficiente.

Pagelle a cura di Marcello Pelosi

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Meret 6 – È severamente impegnato coi piedi in maniera continua nel corso dell’intero match, portando a termine con successo un numero di passaggi superiore a quello di sette undicesimi del Bologna. Mostra un netto miglioramento da questo punto di vista. Incolpevole in occasione del goal.

Di Lorenzo 6 – Barrow quando parte è difficile da contenere. Il voto è una media tra quanto di positivo fatto vedere nella corsa e nel supporto offensivo alla manovra e le difficoltà, se pur ininfluenti ai fini del risultato, mostrate in fase di ripiego.

Manolas 6.5 – Trova il goal che porta in vantaggio i suoi. Non impeccabile in occasione del goal, anche se è doveroso sottolineare che ciò che si limita a concedere a Barrow è il tiro dalla distanza.

Maksimovic 6 – Palacio è un cliente scomodo, ma solo a tratti. Lui regge bene il confronto, mostrando una buona tenuta anche in questa partita. Grande confidenza col pallone tra i piedi, solo Lozano, nel Napoli, porta a termine con successo più dribbling del serbo (2).

Hysaj 5.5 – Molto affidabile quando c’è da uscire palla al piede in situazioni di traffico congestionato. Per il resto nulla più. Poco deciso in più di una circostanza su di uno Skov Olsen tutt’altro che brillante, non partecipa in maniera attiva alla fase offensiva.

Demme 6 – Dopo un primo tempo di ottimo livello, l’ex Lipsia cala col passare dei minuti.

Zielinski 5 – Il polacco si vede poco e sbaglia una quantità di giocate davvero inusuale per un giocatore come lui.

Elmas 5.5 – Anche lui poco brillante, ma a differenza del compagno di reparto fa un lavoro sporco di tutt’altro spessore.

Lozano 5.5 – Non parliamo più di un pesce fuor d’acqua, come spesso avevamo occasione di fare in passato. Disputa un match sul filo della sufficienza, arrivando più volte al tiro, ma calciando con scarsa potenza. La scarsa propensione al gioco di squadra è ancora un suo difetto evidente, ma non mancano di certo le note positive: numero uno dei suoi per dribbling riusciti, conquista un numero importante di falli.

Milik 5 – Le solite attenuanti dell’attaccante servito poco e male non lo salvano da un’insufficienza piena. Numeri impietosi condannano infatti il polacco: zero tiri in porta e un passaggio tentato su due finito tra i piedi dell’avversario.

Insigne 6 – Non dà la scossa che serve, ma il suo apporto resta comunque positivo.

Fabian Ruiz 6 – Si limita al compitino, senza mettersi in evidenza né in un senso né nell’altro.

Mertens 5.5 – Di lui si è notato solo l’ingresso in campo, poi più nulla, fatta eccezione un tiro nel finale spentosi sul fondo.

Politano 6.5 – Una delle prove migliori dal suo approdo a Napoli ad oggi. Trova il suo secondo assist da piazzato dalla ripresa del campionato, pescando la testa di Manolas in occasione di un calcio d’angolo a inizio match.

Allan s.v.

Callejon 6 – Mette in campo, come di consueto, ordine e disciplina. Poco influente nelle zone calde del campo.

Pagelle a cura di Marcello Pelosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy