Pagelle Bologna – Lecce 3-2: al Dall’Ara è Musa Barrow show! – Voti Fantacalcio

Pagelle Bologna – Lecce 3-2: al Dall’Ara è Musa Barrow show! – Voti Fantacalcio

Partita al cardiopalma che alla fine premia i rossoblu di Mihajlovich

di Voti Fantamagazine
Pagelle Bologna - Lecce 3-2: al Dall'Ara è Musa Barrow show! - Voti Fantacalcio

Emozioni infinite al Dall’Ara, con il Bologna che trova un uno-due con Palacio e Soriano nei primi 5 minuti. Il Lecce non molla e rientra in partita con Mancosu e Falco, ma nel recupero ci pensa un super Barrow, autore di 2 assist, a trovare il goal del definitivo 3-2.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 5,5 – Male in uscita alta, rimedia in qualche modo sul tentativo di Lucioni, ma respinge sul petto di Mancosu, che riapre il match. Bravo e fortunato, con l’aiuto della traversa, su Falco.

Mbaye 6 – Poco sollecitato dagli attacchi avversari, si limita a svolgere il compito difensivo e chiudere le diagonali sui cross che piovono dalle sue parti.

Danilo 6 – Sicuro e puntuale negli interventi. Concede poco spazio a Lapadula, che deve inventarsi giocate alternative per arrivare a concludere.

Denswil 5,5 – Dopo un’ora senza disattenzioni, concede a Falco la possibilità e lo spazio per prendersi il mancino e trovare il 2-2.

Dijks 5,5 – Più volte richiamato da Mihajlovic per la poca attenzione in fase difensiva. D’intralcio a Skorupski in occasione del goal del 2-1.

Krejci 6 – In difficoltà nel duello con Rispoli. Non è un difensore e si vede nell’azione del 2-2. Falco lo punta, riuscendo a prendersi il mancino e trovando il goal del pari. Decisivo a salvare sulla linea, proprio su Falco.

Medel 6,5 – Partita di grinta e tenacia del pitbull, che lotta con determinazione su tutti i palloni e si fa trovare quasi sempre nel posto giusto al momento giusto, per spezzare le trame offensive dei pugliesi.

Svanberg 6,5 – Buon mix di qualità e quantità. Si rivela decisivo nel finale di tempo a salvare il risultato con un grande intervento difensivo.

Poli 5,5 – Inserito per dare una maggior dose di esperienza e freschezza in mediana, non riesce a dare a pieno il suo contributo nella limitazione delle giocate avversarie.

Skov Olsen 6,5 – Quasi un’ora di gara in cui riesce a mostrare la sua tecnica e tenere in costante apprensione il terzino avversario. Viene sostituto nella classica staffetta con Orsolini.

Orsolini 6,5 – Parte dalla panchina, dato che da lui Mihajlovic si aspetta maggior lucidità. Caratteristica evidenziata nella scelta dell’assist che vale il definitivo 3-2.

Soriano 6,5 – Trova il suo quinto centro stagionale con una gran destro dalla distanza, dopo una bella progressione palla al piede.

Santander 5 – Ha tra i piedi il pallone per chiudere il match a campo aperto, solo contro Gabriel, ma spreca facendosi neutralizzare la conclusione dal portiere brasiliano.

Barrow 7,5 – Altra prestazione determinante del Gambiano. Prima è bravo e fortunato a trovare con il tacco, il corridoio per Palacio, e poi innesca Soriano per il 2-0 rossoblu. Il palo lo ferma nel primo tempo, ma nel finale sigla il 3-2.

Palacio 7 – Semplicemente eterno. Dopo un minuto porta avanti i suoi con un goal da rapinatore d’area, poi dà il solito contributo a tutto campo sia in fase offensiva che difensiva.

Sansone 6 – Pochi spunti offensivi, ma un gran lavoro difensivo in supporto a Krejci, con il Lecce che dopo aver trovato il pari spinge ancora per provare a vincerla.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE LECCE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lecce

Gabriel 6 – Subisce due goal in 5 minuti, ma non ha particolari colpe. Non sempre sicurissimo sui tentativi avversari, ma sempre attento ed efficace.

Donati 6 – Brutto il pallone perso che lancia il contropiede del Bologna in occasione del 2-0. Si riscatta con una grande rincorsa su Barrow, con cui evita il possibile 3-1, prima di uscire stremato.

Rispoli 6,5 – Ottimo impatto sulla gara, spina nel fianco di Krejci che non riesce a prendergli le misure. Arriva sul fondo con facilità e prova più volte a trovare l’assist vincente ma senza successo.

Lucioni 5,5 – Troppo lento in chiusura su Palacio, che con guizzo lo supera e fa 1-0. È in costante difficoltà nel limitare i dialoghi Palacio-Barrow. Mezzo punto in più per la conclusione che genera il goal che riporta il Lecce in partita.

Paz 5,5 – Leggero in marcatura su Barrow, che trova la giocata di tacco, che dopo una deviazione, arriva a Palacio. Fatica nel primo tempo, ma risolve bene le situazioni nella ripresa.

Meccariello sv.

Dell’Orco 5,5 – In costante difficoltà sulle accelerazione di Skov Olsen, che ad inizio gara avvia l’azione del vantaggio felsineo. Non cambia la musica con l’ingresso di Orsolini.

Barak 5,5 – Si muove tanto, ma spesso gira a vuoto non riuscendo a risultare utile per i compagni, nel tentativo di organizzare una manovra offensiva.

Tachtsidis 5 – Si fa trovare fuori posizione e non riesce a limitare la corsa di Soriano, che trova il goal del raddoppio. Male anche in fase di impostazione, viene sostituito nella ripresa.

Petriccione 6 – Ha una marcia in più del greco e spinge al massimo il suo motore, dando qualità alla manovra di un Lecce a caccia della rimonta.

Mancosu 6 – Sfortunato nella deviazione che libera Palacio, sul colpo di tacco di Barrow. Non è particolarmente brillante nelle giocate offensive, ma ha il grande merito di farsi trovare nel posto giusto per spingere in rete il goal del 2-1.

Saponara 6 – Il più lucido e intraprendente dei suoi in un primo tempo complicato. Prova sempre a fare la cosa più giusta in uscita e in fase di costruzione.

Majer 5,5 – Iniezione di freschezza in mediana, per raddoppiare e far ripartire in contropiede i suoi. Spreca una buona chance in contropiede con un eccesso di generosità.

Falco 7 – Nel primo tempo si isola un po’ troppo e non è preciso nelle giocate. Nella ripresa cresce molto, trovando prima la traversa con un tiro sporcato da Skorupski, e poi il mancino vincente che vale il 2-2. Solo Krejci sulla linea, gli nega nel finale la doppietta e il goal partita.

Lapadula 5,5 – Partita complicata contro i centrali avversari. Si sbatte e lotta provando a trasformare in oro tutto ciò che può, visti i pochi rifornimenti a disposizione.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy